X Food, la residenza estiva di Danilo Vita

Il patron del ristorante Creatività di Carovigno si sposta a San Vito dei Normanni. Un progetto dalla valenza anche sociale

16-07-2020
Gli spazi esterni del ristorante X Food di San Vi

Gli spazi esterni del ristorante X Food di San Vito dei Normanni (Brindisi)

Danilo Vita, il patron di Creatività, nell’estate che tutti ricorderemo come la più anomala della nostra vita, stoppa di un turno e riapre a ottobre. Le troppe regole e i posti ridotti del piccolo ristorante di via Matteotti a Carovigno, hanno imposto una scelta difficile. Ma si sa, nella vita, nulla accade per caso. Le novità, sono all’ordine del giorno e portano una buona novella. Ecco che da giugno è iniziata una nuova avventura a fianco dei magnifici ragazzi di XFood, il ristorante sociale di San Vito dei Normanni, nel Brindisino. Uno spazio bello dal punto di vista del design, dove tutto si ispira alla diversità.

Nulla è uguale qui dentro, dalle sedie alle luci, dai piatti ai bicchieri. Bello, perché è un progetto unico, che coinvolge tra sala e cucina, 5 ragazzi down. Età media 35 anni, tutti bravi mixologisti, curiosi di apprendere come trasformare le materie prime e come mantenerne inalterati i sapori. È un dono che illumina l’estate di un anno “diverso”, una stagione “diversa”, un’esperienza “diversa”, in un posto “diverso”, come lo stesso Danilo definisce il progetto pensato per questo luogo speciale all’interno dell’ex Fadda. Un mix esplosivo di ingredienti che l’hanno convinto a collaborare in questa apertura post lockdown, dove il cuoco, in un’ambiente di lavoro cosi particolare e ridimensionato, non può che essere un formatore. E, la sua conoscenza un’opportunità di crescita per chi, come per questi ragazzi, cucinare è un evento straordinario, che si rinnova ogni giorno.

Danilo Vita (in piedi al centro) con i ragazzi del team X Food

Danilo Vita (in piedi al centro) con i ragazzi del team X Food

La sala interna

La sala interna

Purea di fave e burratina di ricotta

Purea di fave e burratina di ricotta

Orzo e seppioline

Orzo e seppioline

Insieme hanno elaborato uno speciale percorso in cui cuore e palato si congiungono. Ognuno ha un compito: ad Antonio Gianfrate, ad esempio, campione nazionale dei 200 metri, spetta preparare gli stuzzichini. Ogni giorno uno diverso, che si tratti di crema di ricotta o zucchina e scapace, non avranno mai un impiattamento identico al precedente. Il bello della manualità artigiana. Il menu non ha subito grandi stravolgimenti, è sempre quello di Annamaria Leozappa, cuoca ufficiale dell’XFood, alla cui cucina di tradizione come la purea di fave, ha affiancato una bombetta rivisitata alla pizzaiola, con 48 ore di cottura sottovuoto in salsa di pomodoro, a cui aggiungere poi polvere di capperi, olive e un infuso di origano.

A un primo di polpette si contrappone un grano al nero di seppia, con seppioline, crema di ricotta e pomodoro scoppiato. Piatti di creativa ricerca quelli di Danilo che con la tradizione, hanno però sempre a che fare. Portate di elaborata semplicità, che i ragazzi potranno replicare una volta conclusa l’avventura, maturata in un periodo di difficoltà e che ha unito i due ristoranti, allargandone il target e facendo scoprire nuovi gusti. Qui all’XFood, ci si dimentica di essere iper critici e la solita signora schizzinosa a cui nulla va bene, depone l’ascia di guerra. Ci si addolcisce per magia appena uno dei ragazzi si presenta al tavolo, impossibile non restare colpiti dalla loro passione, preparazione e la giusta attenzione che fa la differenza.

X Food
via Brindisi, sn
San Vito dei Normanni (Brindisi)
+393668913041
Prezzi medi: 30 euro, vini inclusi
Sempre aperto; da settembre chiuso il lunedì.
 


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose