Contaminazioni a Somma Vesuviana

Dopo una serie di esperienze nel mondo alla corte di Heinz Beck, il napoletano Giuseppe Molaro è tornato a casa sua

14-07-2020
Yuki Mitsuishi e Giuseppe Molaro, moglie e marito

Yuki Mitsuishi e Giuseppe Molaro, moglie e marito, da novembre 2019 al timone di Contaminazioni, Somma Vesuviana (Napoli)

La cucina napoletana è il risultato di molte stratificazioni culturali, mancava però quella orientale e il giovane Giuseppe Molaro sta pensando a creare inedite contaminazioni. L’esperienza importante vissuta al Sensi di Tokyo, al fianco di Heinz Beck è stata folgorante fino a cambiare profondamente il proprio modo di sentire la cucina, il rapporto con le persone e con sé stesso. Il grande cambiamento è arrivato anche grazie all’amore, proprio al Sensi Giuseppe ha incontrato la sua Yuki durante un evento da lei organizzato per Chanel.

Yuki Mitsuishi oggi è sua moglie, sembra danzare sulla sua naturale eleganza tra gli ambienti di Contaminazioni, il ristorante che conduce insieme a Giuseppe a Somma Vesuviana. Leggiadra quanto la libellula scelta come logo aziendale, l’antico simbolo di forza e vittoria sul nemico impresso sugli elmi dei samurai. La loro è una realtà giovanissima, inaugurata nel novembre 2019, in un territorio dove la cultura del cibo è strettamente legata alla forte identità agricola che tutt’oggi preserva. Questa è terra vulcanica dove tutto ciò che si coltiva ha un sapore pieno, dove gli antichi rituali contadini vengono mantenuti vivi scandendo i tempi che Madrenatura detta.

Cocktail Bloody Mary, aceto, acqua di pomodoro e kombucha di lavanda

Cocktail Bloody Mary, aceto, acqua di pomodoro e kombucha di lavanda

Moscardini baby e salsa al miso

Moscardini baby e salsa al miso

Baccalà, salsa di limone, Crema e chips di prezzemolo

Baccalà, salsa di limone, Crema e chips di prezzemolo

Tortelli di melanzana con gamberi e crema di zucchine e curcuma

Tortelli di melanzana con gamberi e crema di zucchine e curcuma

Forse un po’ lenta, assopita, una sfida da samurai per il giovane chef che a 14 anni era già nella cucina del ristorante di famiglia. Dopo varie esperienze in altre cucine di Napoli e dintorni, arriva il primo momento determinante nella propria formazione: dal 2008 a tutto il 2010 è chef di partita con Santi Santamaria, chef e patron di El Racò de Can Fabes, Barcellona, 3 stelle Michelin, arrivano le basi classiche, il rigore, la caparbietà nel perseguire i propri obiettivi e l’importanza di stare in squadra, sincronizzando ritmi e intenti. Altro step importante e motore di grandi mutamenti è l’incontro con Heinz Beck a La Pergola, cucina totalmente diversa, salutista, di innovazione, dove Giuseppe sperimenta la tecnica, nuovi sapori e il piacere di mettere insieme estetica e gusto. Uno stimolo continuo e vivace che accende l’impulso della creatività e dell’entusiasmo. Due anni a Roma con Heinz e poi torna a viaggiare all’estero: Gusto by Heinz Beck a Quinta do lago in Algarve, Portogallo, Social by Heinz Beck Palm a Jumeirahm Dubai, Sensi by Heinz Beck a Otemachi, Tokyo, dove diventa executive chef e conquista la stella Michelin.

«Dopo tanti anni in giro per il mondo il richiamo di casa è stato troppo forte e non ho potuto fare altro che assecondarlo», ci racconta il giovane chef, classe 1986, «ho colto l’occasione per coinvolgere mio padre in questo nuovo progetto “Molaro Concept” che racchiude una proposta gastronomica a 360°, versatile e profonda allo stesso tempo. La nostra offerta spazia dall’alta cucina a quella territoriale, passando per la paninoteca, dove ho mosso i primi passi con mio padre». Tante le idee che abitano la mente del cuoco, quasi un vortice compulsivo che ora riesce a porre in opera piatti precisi ed eleganti dove il Vesuvio incontra il Sol Levante mantenendo l’equilibrio leggero e saldo della libellula. In altri casi è ancora un po’ confuso e in cerca di conferme.
Dentice frollato sette giorni e rucola

Dentice frollato sette giorni e rucola

Melone e prosciutto in brodo

Melone e prosciutto in brodo

Cocco e piña colada

Cocco e piña colada


Contaminazioni
via Sossio, 2
Somma Vesuviana (Napoli)
+3908118748325
Menu degustazione: 70 e 90 euro
Chiuso domenica sera


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose