La ristorazione al tempo del virus: 4 storie di chi ha attivato il delivery

I Cerea a Brusaporto, Canzian e Priyan a Milano, Irina nel Bolognese: reagiamo alla crisi con senso di responsabilità

10-03-2020

La ristorazione - anche quella d'altissima qualità - ai tempi del Coronavirus sperimenta l'idea di cambiar foggia, con forme nuove di proposta per fronteggiare la crisi senza azzerare tutto, se non il rischio per la salute dei propri clienti. L'imperativo è: «Rimanete a casa». L'unica soluzione possibile: il pranzo o la cena ve la portiamo direttamente noi, considerando il fatto che il delivery è permesso anche dopo le 18, ora in cui tutti i locali devono ormai chiudere per decreto. Non è la stessa cosa, certo; ma questi non sono i tempi della normalità.


I Cerea propongono tre menu con consegna a domicilio e tutte le attenzioni che caratterizzano lo stile del Da Vittorio

I Cerea propongono tre menu con consegna a domicilio e tutte le attenzioni che caratterizzano lo stile del Da Vittorio

Alcune storie tra tante. Partendo dal top: il Da Vittorio di Brusaporto, tre stelle Michelin, ha deciso di chiudere al pubblico. Ma ha anche ideato la possibilità di poter richiedere il pasto con consegna a domicilio. Sarà possibile scegliere tra tre diversi tipi di menu da 4 portate ciascuno, che incontrano le esigenze di tutti i palati, dagli amanti del pesce (cavallo di battaglia della grande tradizione culinaria della famiglia Cerea) a quelli della carne, fino ai vegetariani. Per chi volesse, sarà possibile anche creare percorsi personalizzati o richiedere un cuoco a casa. Ogni settimana, inoltre, un piatto speciale arricchirà la proposta (come ad esempio, bouillabaisse o l’iconica orecchia d’elefante). Così, il menu a base di pesce prevede Insalata di piovra alla galiziana, Riso Pilaf con gamberi al curry, Branzino con caponata di verdure alla siciliana e infine Tiramisù (prezzo: 120 euro); gli estimatori della carne potranno gustare Polpettine di vitello con piselli e crema di sedano rapa, Gnocchetti di ricotta e patate con fricassea di vitello e maiale, Oyster Blade affumicata, patata prezzemolata e spinacino novello, per chiudere con Divina, dolce al cioccolato (prezzo: 100 euro). La proposta vegetariana include Asparagi alla mimosa con salsa Mornay, Crespella con fonduta di crema di piselli, Erbazzone al forno, stracciatella, olive taggiasche e pomodoro confit e Bolero, dessert a base di pistacchio e fragole glutee free (prezzo: 90 euro). Ogni menu sarà accompagnato da un piccolo snack iniziale, da una selezione di pane realizzato da Da Vittorio e da golose amenities (come bon bon e assaggi di colomba pasquale) per concludere in bellezza (e dolcezza) il pasto. Per ordinare basterà contattare il numero +39 035 681024 oppure inviare una mail a info@davittorio.com: la consegna avverrà direttamente a casa. Dice Chicco Cerea: «Ovvio, il delivery non risolve. Ma è il modo di far sentire a tutti che non molliamo e che siamo sempre a disposizione della nostra fantastica clientela. Ci è stata vicina in questo mezzo secolo abbondante di attività, vogliamo ricambiare offrendo un poco di serenità a domicilio, dato che siamo conosciuti per il nostro modo d'essere: la condivisione, la gioia. Questo è il momento di fare una pausa per difenderci dal virus».


Daniel Canzian consegna a domicilio i suoi piatti con le istruzioni per rigenerarli

Daniel Canzian consegna a domicilio i suoi piatti con le istruzioni per rigenerarli

Altra fascia di ristorazione - grande cucina "borghese" italiana - e scelte simili. A Milano il ristorante Daniel lancia un nuovo servizio a domicilio con l’iniziativa “DanielCanzian a casa tua”. I piatti della Cucina Italiana Contemporanea dello chef Daniel Canzian sono portati a domicilio, pronti per essere preparati e serviti con i consigli dello stesso chef. Sono quattro diversi menu e una proposta di finger food da abbinare al momento dell’aperitivo. Ad esempio, si possono avere Carciofi alla romana, spinaci e mentuccia, Tortelli ripieni di faraona, salsa al marsala nocciole e pompelmo rosa, Goulash di polpo alla paprika peruviana affumicata e La Millefoglie caramellata alle tre vaniglie agrumi sciroppati e rosmarino, più grissini, pane integrale al lievito madre, focaccia e pane sfogliato al mais, a 50 euro; con 20 euro in più invece il percorso più iconico, con Brodetto vivace ai frutti di mare dell’alto Adriatico, Divisionismo in cucina… un risotto Expo-nenziale, Il rustin negà a modo mio… nell’interpretazione di Marzo 2020 e Meringhette cremoso-croccanti alla nocciola, cacao e cocco. Per chi preferisse invece un aperitivo con finger food, ecco la proposta di Uovo all’uovo, pesto mediterraneo, Cannoli di polenta, baccalà mantecato e spezie mediterranee, Pizza soffiata e Biscotti al parmigiano, mostarda mantovana e rape bianche a 10 euro. Il servizio è su prenotazione, si consiglia di telefonare al + 39 02 63793837 o scrivere a info@danielcanzian.com con buon anticipo rispetto all’orario di consegna (il servizio viene attivato per un minimo di 2 persone. Il costo della consegna è di € 10,00, mentre per gli ordini da 4 persone in su la consegna è gratuita). Spiega Canzian: «Abbiamo voluto aggiungere questo piccolo servizio alla città, per poter vivere un po' meglio la crisi. Siamo d'accordissimo con le restrizioni, d'altra parte Milano non si può spegnere del tutto. Recapitiamo così a casa i piatti, con tutte le istruzioni per poterli rigenerare al meglio nel forno».


Wicky Priyan e, sulla destra, i box per il delivery delle sue specialità

Wicky Priyan e, sulla destra, i box per il delivery delle sue specialità

Ancora un'altra tipologia di ristorante: cucina internazionale. Restiamo a Milano. Il ristorante Wicky’s introduce take away e delivery. A tal fine, lo chef Wicky Priyan ha elaborato un menu speciale per chi a pranzo o a cena non intende rinunciare alle sue prelibatezze pur restando a casa o in ufficio. La proposta comprende una selezione di piatti freddi (tra cui il suo celebre Carpaccio dei 5 continenti, il Sashimi misto, la Tartare di Angus scozzese eccetera), sushi (tra cui l’iconico Sushi Kan, ma anche Maki Salmone, Maki Angus, Maki Granchio...) e pietanze calde di carne e pesce (Merluzzo nero storia di Kyoto, Tempura di baccalà, Magica – ovvero filetto di branzino servito con salsa di Champagne aromatizzata con limone e soia -, il delizioso maialino WiKakuni Kyoto e così via), che possono essere prenotati al telefono e ritirati in loco, con uno sconto del 10% sul prezzo in carta. Non solo. Per chi non vuole proprio uscire di casa, è disponibile anche un servizio delivery nel Comune di Milano con consegne in tempi rapidi. Gli ordini verranno recapitati a domicilio tramite taxi, gratuitamente per quelli di importo superiore a 120 euro, mentre per tutti gli altri è previsto un costo di 15 euro. Gli ordini si accettano dal martedì al venerdì dalle ore 10,30 alle 20 (solo il lunedì e il sabato dalle ore 16 alle 20). «Abbiamo pensato – spiega lo chef Wicky Priyan - che questo momento particolare in cui la socialità è ridotta fosse proprio quello più adatto per fare un ulteriore sforzo introducendo il servizio di take away e delivery. Vengo da una famiglia di medici ayurveda da generazioni e per questo sono ben consapevole dell’importanza di adottare tutte le opportune misure per contenere il diffondersi dell’infezione».
 

Irina Steccanella e il suo post sul primo delivery, due giorni fa

Irina Steccanella e il suo post sul primo delivery, due giorni fa

E anche l'osteria moderna si adegua. Da due giorni l'Irina trattoria di Savigno, in provincia di Bologna, per far fronte alla crisi ha attivato un servizio #irinacasatua, «rispondiamo all'emergenza con un'iniziativa che vi permetterà di mangiare a casa con la stessa qualità e la stessa cura che garantiamo nella nostra trattoria. Un menu speciale da asporto, da farsi recapitare a domicilio o da ritirare direttamente qui (ricevendo così in omaggio del pane fatto con cura da noi)», solo a pranzo durante la settimana, anche a cena il venerdì e sabato. Il menu prevede primi piatti a 7 euro (Spaghetti al pomodoro, Tagliatelle al ragù, Gramigna con Salsiccia, Pasta e fagioli o Polenta con Friggione); secondi a 10 euro (Cotoletta fritta, Salsiccia e fagioli, Trippa alla parmigiana, Polpette in umido e Uova fritte e prosciutto crudo); contorni a 3 (Friggione, Patate al forno o Verdura di stagione croccante); infine dolci sempre a 3 euro (Crema al mascarpone, Zuppa Inglese, Tenerina al cioccolato o Torta di mele). Per info e ordinazioni telefonare al numero + 39 345 1608382. Racconta Irina Steccanella: «Sono rimasta sola in cucina, ma non voglio abbandonare il locale. Stringo così i denti e mi sento di dover fare tutto il possibile per continuare a lavorare. Piuttosto che rimanere a casa...»


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose