Fratelli Torcinelli, dalla Puglia con sapore

Pietro Caroli, fondatore di Trippa con Diego Rossi, ha aperto a Milano un locale dedicato allo street food della sua regione

20-04-2019
Da sinistra: Vincenzo Critelli, Sebastiano Corno e

Da sinistra: Vincenzo Critelli, Sebastiano Corno e Pietro Caroli. I tre soci fondatori di Fratelli Torcinelli, a Milano in Corso di Porta Vigentina 38

Torcinelli, sì, certo. Ma anche torcineddi, ma pure gnummareddi, o anche marretti. I nomi cambiano, a seconda della provincia pugliese in cui ci si trova. Ma il concetto resta il medesimo. Si tratta di uno dei cibi di strada più squisiti e amati in quella regione, la cui notorietà ha ormai ampiamente varcato i confini locali. Da un paio di settimane, a Milano, ha aperto anche un locale che da questa specialità ha preso il nome: Fratelli Torcinelli

Si trova in Corso di Porta Vigentina 38, dove fino a non molto tempo fa c’era un'insegna dedicata al fast food di pesce e alle birre artigianali. Ad aprirlo sono stati tre soci, i cui nomi potrebbero dire qualcosa a chi conosce (come pressoché tutti i milanesi appassionati di cucina) la trattoria moderna Trippa.

I tre soci negli ultimi giorni di preparativi prima dell'apertura

I tre soci negli ultimi giorni di preparativi prima dell'apertura

Sono infatti Pietro Caroli, colui che Trippa l’ha fondata insieme allo chef Diego Rossi, Vincenzo Critelli, che invece è una delle colonne della sala della super-premiata trattoria, e Sebastiano Corno, secondo di Rossi. Ci accoglie sulla soglia Pietro, in uno dei primi pranzi serviti in questo nuovo locale, e ci racconta che era da un po’ che stava ragionando sulla possibilità di aprire un'altra piccola attività. 

«Stavo considerando idee diverse - ci ha detto - questa non era l’unica opzione che avevo in mente. Quando ho trovato questo spazio, che aveva molte caratteristiche interessanti, ho capito che la soluzione giusta era quella che stiamo sperimentando in questi primi giorni».

Fratelli Torcinelli è un locale dalla proposta semplice, essenziale e goduriosa. Eminentemente pugliese, così come i fondatori, assolutamente legata a quel concetto di street food che ormai è diffusissimo in molti nuovi format di ristorazione veloce. 

Per ora il menu, leggibile da un bel tabellone appeso a una delle pareti rigorosamente in mattoni rossi del piccolo locale, è basato su tre specialità, che possono essere gustate sia in versione panino, sia al piatto. Con altrettante verdure e altrettante maionesi fatte in casa. 

Panino con zampina, scarole sott'olio e maionese al limone

Panino con zampina, scarole sott'olio e maionese al limone

La Zampina altro non è che una salsiccia, tipica della zona di Cisternino e della Valle d’Itria, di carne mista bovina e suina, che nella versione che si può trovare dai Fratelli Torcinelli è condita con pomodoro, grana e basilico. La Bombetta invece è un involtino a base di capocollo di maiale, condito con pane e grana. Il Torcinello, il re di questa nuova insegna, è invece un involtino di frattaglie d’agnello: nella versione più comune contiene un pezzetto di fegato, avvolto dal budellino dell’agnello. Ma talvolta nel locale di Pietro Caroli e dei suoi soci se ne trova una versione più pregiata, a base di animella.

Panino con bombette, scarole sott’olio e maionese alla paprika

Panino con bombette, scarole sott’olio e maionese alla paprika

Ad accompagnare si possono avere delle verdure sott'olio di primissima qualità, preparate da Conserve Gentile: carciofini, friarielli e scarola. Talvolta, in base alla disponibilità, compariranno anche delle verdure fresche, che verranno preparate al momento nella piccola cucina del locale. Il pane è preparato appositamente dal Panificio Grazioli di Legnano, con una cottura studiata per permettere ai panini di risultare ancora perfetti dopo essere stati riscaldati, mentre le maionesi sono casalinghe: al limone, alla paprika affumicata e al prezzemolo. 

I Torcinelli della Premiata Macelleria Santoro

I Torcinelli della Premiata Macelleria Santoro

Le carni, le protagoniste di questa piccola proposta, vengono invece tutte dalla Premiata Macelleria Santoro di Cisternino, gestita dalla stessa famiglia ben nota ai buongustai grazie al Salumificio Santoro, celebrato in particolare (ma non solo!) per il suo squisito Capocollo di Martinafranca. 

Il menu

Il menu

Tutti e tre gli assaggi sono stati decisamente convincenti: golosi, saporiti, da far venire voglia di un bis immediato. La sensazione è che questa idea possa riscuotere in breve un ottimo successo. Intanto Pietro, Vincenzo e Sebastiano non hanno fretta di ampliare la proposta, anche se l’intenzione c’è: «Sicuramente - ci racconta ancora Pietro - ci saranno delle altre specialità che entreranno in carta, ma poco alla volta, gradualmente. Intanto per ora ci prepariamo, a brevissimo, ad aprire anche alla sera».

Ma soprattutto, se i risultati saranno quelli sperati, i Fratelli Torcinelli tra non molto potrebbero moltiplicarsi in città. 

Fratelli Torcinelli
Corso di Porta Vigentina 38
Milano
+39.02.36515075
info@fratellitorcinelli.it
Chiuso l'intera domenica e sempre a cena (a breve sarà aperto anche la sera)
Prezzo medio 15 euro


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose