Addio a Giorgio Gioco, il seduttore di palati che ha amato la cultura

Se n'è andato a 95 anni. Da chef-patron ha portato al successo il 12 Apostoli di Verona e ideato un ambito premio letterario

27-02-2019 | 07:00
Giorgio Gioco in tv nel 1976, «era invitato a ra

Giorgio Gioco in tv nel 1976, «era invitato a raccontare come preparare l'omelette alla trasmissione A tavola alle 7, una sorta di Non è mai troppo tardi culinario», ci spiega il figlio Antonio. Con Giorgio erano Luigi Veronelli e Ave Ninchi

Se n'è andato Giorgio Gioco, classe 1924, storico chef-patron del 12 Apostoli a Verona. La sua è stata una lunga avventura che ha caratterizzato non solo il mondo della cucina - il ristorante è arrivato ad avere le due stelle Michelin, prima di qualche anno di riflusso e ora il nuovo rilancio, con una stella riconquistata e un locale, già meraviglioso, splendidamente rinnovato - ma anche quello della cultura. Nel 1968 Giorgio Gioco aveva infatti fondato, su suggerimento di Orio Vergani e assieme a Enzo Biagi, Indro Montanelli, Giulio Nascimbeni e Cesare Marchi, il Premio 12 Apostoli.

Giorgio Gioco veniva da una famiglia di ristoratori. Così avevamo condensato questa storia, in un recente articolo (leggi Mauro Buffo firma il gran ritorno a Verona del 12 Apostoli): "A inizio Novecento, Antonio Gioco, portiere all’albergo Colomba d’Oro, grazie alla firma di avvallo di un ospite abituale dell’hotel in cui lavorava, un certo Arnoldo Mondadori, riuscì insieme alla moglie Rosella a rilevare il 12 Apostoli (che esisteva già da più di un secolo, ndr). Il locale inizia a diventare punto di riferimento per i viaggiatori in transito in città oltre che rimanere tappa quotidiana dei veronesi. Nel 1924 nasce Giorgio Gioco, figlio di Antonio e Rosella, che negli anni Cinquanta vestendo i panni del cuoco, con l’aiuto della moglie Jole ai fornelli, porta il ristorante ai massimi livelli della cucina italiana (prima stella nel 1967, ndr), sostenendo sempre l’importanza della cucina locale e dei prodotti del territorio".

«Ora papà non c'è più, e quindi siamo tristi - ci dice il figlio, che si chiama Antonio come il nonno - Ma ha vissuto una bella vita e se n'è andato sereno. Si è fatto voler bene da tutti, con la cucina è stato in grado di entrare nel cuore della gente. Era di una tempra particolare, e animato da grande passione». Identità Golose porge le proprie condoglianze alla famiglia.

Per ricordare appieno la figura di Giorgio Gioco, pubblichaimo sotto un'intervista uscita il 25 aprile 2014, in occasione dei suoi 90 anni. (Carlo Passera)

Prima arriva la domanda: “Non sarà una commemorazione?”. Poi la concessione: “Va bene, allora sottoponiamoci a questa piccola tortura”. La piccola tortura, ovvero una lunga chiacchierata, di cui parla Giorgio Gioco, gran signore e custode della ristorazione scaligera e delle sue tradizioni e portabandiera di una veronesità purtroppo in buona parte perduta, è in realtà un atto dovuto nei confronti di chi tanto ha dato alla città e alla gastronomia nazionale e si appresta a tagliare (domani) il traguardo dei 90 anni. 

L'articolo originale del 2014

L'articolo originale del 2014

Gioco all’inizio segue la linea del basso profilo, abbozza, si schernisce. E alla fine cede e si lascia andare sfogliando l’album dei ricordi che equivale a rivivere, attraverso lui e il suo 12 Apostoli, un pezzo significativo di storia di Verona. Se per Gioco, ragazzo irresistibile, figlio di una generazione unica e irripetibile che l’Italia l’ha ricostruita e le ha dato lustro, l’intervista assomiglia a una sottile tortura, chi lo sta a sentire ad incontro concluso esce (piacevolmente) stordito.

Un'immagine d'archivio di Giorgio Gioco coi figli e, sulla destra, com'erano i 12 Apostoli

Un'immagine d'archivio di Giorgio Gioco coi figli e, sulla destra, com'erano i 12 Apostoli

Perché ascoltare questo cuoco (guai a nominargli la parola chef, segno di una modernità che non gli appartiene) dal viso gioviale, che non tradisce le decadi trascorse (e ogni tanto spiazza l’interlocutore deviando il discorso e citando a memoria brani di opere di Berto Barbarani) ed entrare nel mondo del 12 Apostoli vuol dire conoscere una grande dinastia (la moglie, e fedele collaboratrice in cucina, Iole, il fratello Franco, i figli Antonio, che ora gestisce con piglio e fantasia il locale, e Cristina, la nuora Simonetta, i cinque nipoti tra cui Filippo, 28 anni, laureato in antropologia culturale e curatore del menu) e un grande ristorante, con annessa una meravigliosa cantina, che ha conquistato sul campo le due stelle Michelin e ha fatto vera cultura ospitando tra gli altri Enzo Biagi e Dino Buzzati, Maria Callas e Beniamino Gigli, Indro Montanelli ed Ernest Hemingway, Rita Levi Montalcini e Sandro Pertini, Alberto Sordi e Ugo Tognazzi.

Con Rita Levi Montalcini e Giovanni Spadolini

Con Rita Levi Montalcini e Giovanni Spadolini

Con Gianni Brera

Con Gianni Brera

Con Enrico Mentana

Con Enrico Mentana

Con Antonio Albanese e Aldo Cazzullo

Con Antonio Albanese e Aldo Cazzullo

Con Luciano Pavarotti

Con Luciano Pavarotti

«Vuole sapere come si arriva a quest’età? Cercando di fare ogni giorno il meglio e tenendo sempre un centesimo di modestia in tasca. Ho avuto una bella vita non posso negarlo, d’impegno e di sacrificio ma ripagata da tante soddisfazioni. Rifarei e rivivrei tutto, a parte i due anni di prigionia in Germania durante la guerra».

Con Sandro Pertini

Con Sandro Pertini

Al 12 Apostoli, sorto nel 1750 e il cui nome trae origine dalle frequentazioni giornaliere di dodici mercanti della vicina piazza Erbe, la famiglia Gioco è entrata nel 1932 guidata dal padre di Giorgio, Antonio, che all’epoca lavorava alla Colomba d’Oro, quando il locale era una semplice trattoria. “Alla cucina ci sono arrivato un po’ per caso. Avevo 30 anni e uno zio che viveva all’estero mi portò un libro, “L’art culinaire francaise”, comprato a Parigi. Quel volume l’ho imparato a memoria. E’ stata la fiammella che ha acceso un falò”.

Con Sergio Zavoli

Con Sergio Zavoli

Con Vittorio Zucconi

Con Vittorio Zucconi

Con Joaquín Navarro-Valls, portavoce di Giovanni Paolo II

Con Joaquín Navarro-Valls, portavoce di Giovanni Paolo II

Con Lech Walesa

Con Lech Walesa

Con Paolo Mieli

Con Paolo Mieli

È partita così l’avventura del diplomato di computistica commerciale divenuto vero artista (poeta, scultore, autore persino delle celebri etichette dei vini di Quintarelli) e uno dei massimi protagonisti della nostra ristorazione: «Forse avevo l’indole giusta per fare questo mestiere. Mi sono mosso in totale autonomia, con l’obiettivo di riscoprire e valorizzare la cucina locale, quella della tradizione». Ed ecco allora farsi largo nella carta e nelle preferenze dei commensali la “pasta e fasoi”, le amate zuppe, la crema di zucca con addobbo (che era un tartufo tagliato a lamelle e spalmato su una crosta di pane), i carrelli degli antipasti e dei bolliti che Marco Bolasco e Marco Trabucco nel libro Cronache golose definiscono di “opulenza regale”, e il celebre pandoro con lo zabaione.

Giorgio Gioco con Marrion Ross, la mamma Cunningham di Happy Days

Giorgio Gioco con Marrion Ross, la mamma Cunningham di Happy Days

«Mi è sempre piaciuta la semplicità, che poi è la cosa più difficile da realizzare, ma mi sento di dire che 50 anni fa sono stato all’avanguardia». E in effetti la Guida ai Ristoranti d’Italia del 1979 pubblicata dall’Espresso affermava: “Talvolta, Gioco riesuma antiche ricette ma più spesso le reinventa su vecchi temi, facendole passare per originali con ammiccante bugia”. Come deve fare “un grande seduttore di palati” secondo la definizione del patron del 12 Apostoli data dallo scrittore Giovanni Comisso.

Con Piero Angela

Con Piero Angela

Con Ferruccio De Bortoli

Con Ferruccio De Bortoli

Con Cesare Marchi

Con Cesare Marchi

Con Giulio Andreotti e Indro Montanelli

Con Giulio Andreotti e Indro Montanelli

Con Aldo Grasso

Con Aldo Grasso

Con lo scrittore Mario Rigoni Stern

Con lo scrittore Mario Rigoni Stern

Il figlio di Giorgio, Antonio Gioco, premia Michele Serra e Claudio Bisio

Il figlio di Giorgio, Antonio Gioco, premia Michele Serra e Claudio Bisio

Con Arrigo Levi

Con Arrigo Levi

Con Giorgio Gaber e Gigliola Cinquetti

Con Giorgio Gaber e Gigliola Cinquetti

Con Ruggero Orlando

Con Ruggero Orlando

Con Giovanni Spadolini

Con Giovanni Spadolini

Con la grande Joséphine Baker

Con la grande Joséphine Baker

Con il gastronomo Luigi Carnacina

Con il gastronomo Luigi Carnacina

Con Nino Manfredi

Con Nino Manfredi

Ma in parallelo al cuoco ha viaggiato lungo tanti lustri il letterato (“libro e fornello sono state le mie passioni” dice, ed estrae dal taschino della giacca la penna stilografica sempre a portata di mano), l’inventore di quel premio (“un’agape fraterna tra amici, senza riconoscimenti in denaro” sottolinea) che prende il nome del ristorante e dal 1968 ha visto sfilare annualmente in Corticella San Marco il meglio del giornalismo e della letteratura italiana: “Ricordo soprattutto l’amicizia con Gianni Brera, uomo dalla cultura profonda che si richiamava sempre ai valori della terra, e con Mario Rigoni Stern: si parlava la stessa lingua, alpino lui, alpino io”.

In tv, con Luigi Veronelli...

In tv, con Luigi Veronelli...

...e in quest'altra immagine, con Moira Orfei e Ave Ninchi

...e in quest'altra immagine, con Moira Orfei e Ave Ninchi

E infine volendo dare un consiglio a un giovane che oggi desidera entrare in cucina? “Impegno, tempo e modestia: sono gli elementi sui quali si può costruire qualcosa di serio e duraturo nel tempo”.

Antonio e Simonetta Gioco, rispettivamente figlio e nuora di Giorgio, abbracciano loro figlio Filippo Gioco nuova generazione alla guida dei 12 Apostoli

Antonio e Simonetta Gioco, rispettivamente figlio e nuora di Giorgio, abbracciano loro figlio Filippo Gioco nuova generazione alla guida dei 12 Apostoli

(da I 90 anni di Giorgio Cuoco, «Io, seduttore dei palati», Il patron del 12 Apostoli: sono cuoco, non chef, dal Corriere di Verona, 25 aprile 2014)


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose


Iscrizione alla newsletter

Per iscriversi compilare il modulo sottostante in tutte le sue parti.

Sarà nostro piacere tenervi costantemente informati.






Selezionare la newsletter a cui ci si vuole iscrivere.


Selezionare la categoria in cui vi identificate per lavoro o semplice passione e curiosità.



INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

1) INTRODUZIONE

La società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano, informa gli utenti che i dati personali forniti da ciascuno nell’utilizzo del sito web www.identitagolose.it, anche raggiungibile tramite il dominio .com (di seguito, “Sito”), saranno oggetto di trattamento nei termini di seguito descritti che costituiscono la presente Informativa sulla Privacy (di seguito “Informativa”), resa anche ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito, “Regolamento”).
La presente Informativa è resa esclusivamente per il Sito e non si applica per eventuali altri siti web che siano raggiungibili dagli utenti tramite link presenti sul Sito.

2) TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento dei dati personali è la società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano (di seguito, “Titolare”), la quale potrà essere contattata scrivendo all’indirizzo e-mail: info@identitaweb.it. Responsabile del trattamento è il soggetto nominato pro tempore dal Titolare, il cui nominativo è consultabile presso la sede legale del Titolare.

3) TIPOLOGIA DEI DATI TRATTATI

Il Titolare raccoglie dati personali individualmente identificabili inviati dagli utenti attraverso l’utilizzo del Sito, ed altri dati non individualmente identificabili raccolti attraverso i Cookies.
Il Titolare raccoglie dati personali dagli utenti che utilizzano il Sito e quindi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, dagli utenti che si iscrivono alla newsletter del Sito, dagli utenti che si iscrivono all’area riservata del Sito, anche per l’acquisto di titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose. Sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo, tali dati personali possono consistere in:

  • nome e cognome dell’utente;
  • indirizzo di posta elettronica dell’utente;
  • indirizzo di fatturazione dell’utente,
  • indirizzo di residenza o di domicilio dell’utente;
  • numero di telefono dell’utente;
  • dati relativi alla carta di credito utilizzata dall’utente;
  • professione o interessi dell’utente.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito: salva questa eventualità, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni. 
Il Titolare dichiara che tutti i dati vengono sempre e comunque trattati nel rispetto dei diritti alla riservatezza degli interessi, nonché delle garanzie e delle misure necessarie prescritte dal Regolamento e dai provvedimenti dell’Autorità Garante della Privacy.

4) MODALITÁ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento dei dati personali potrà avvenire mediante strumenti elettronici e/o manuali, con modalità compatibili alle finalità dello stesso e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte dalla normativa vigente, al fine di garantire la riservatezza, la sicurezza e l’integrità dei suddetti dati. 
Il trattamento dei dati di navigazione quali i cookie vengono trattati in conformità alla Cookie Policy consultabile al seguente link (http://www.identitagolose.it/sito/it/195/cookie-policy.html), ove sono disponibili ulteriori informazioni, incluse le modalità di disattivazione dei cookie stessi.

5) OBBLIGATORIETÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI – BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO

Il conferimento di taluni dati personali è necessario, e quindi obbligatorio, per poter dare corso a specifiche richieste degli utenti. 
Gli utenti sono sempre liberi di non fornire i dati personali richiesti ma in tal caso potrebbe essere impossibile per il Titolare soddisfare le richieste ricevute dagli utenti come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, inviare le newsletter o portare a termine il processo di acquisto on-line dei servizi offerti sul Sito.
Il conferimento dei dati personali è obbligatorio per le seguenti modalità di utilizzo del Sito da parte degli utenti:

  • l’iscrizione alla newsletter del Sito (sono necessari nome e cognome, interesse o professione dell’utente e suo indirizzo e-mail);
  • la registrazione sul Sito per l’apertura di un account personale (sono necessari nome, cognome, indirizzo e-mail, password, indirizzo di residenza);
  • l’acquisto dei titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose (sono necessari nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, e-mail, password, dati relativi alla carta di credito o ad altra modalità di pagamento dei servizi acquistati).

Il Titolare potrebbe richiedere anche altri dati il cui conferimento è facoltativo, per il trattamento dei quali è richiesto il consenso degli utenti, che possono prestarlo o meno. Il consenso può essere prestato attraverso l’utilizzo del Sito, come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, nei form per l’iscrizione alla newsletter o per la registrazione di un nuovo account personale, o al momento dell’effettuazione di un ordine di acquisto di servizi disponibili sul Sito.  
I dati il cui conferimento è obbligatorio saranno trattati per le seguenti finalità primarie:

  • consentire l’utilizzo del Sito da parte degli utenti;
  • garantire la registrazione all’area riservata del Sito, ove l’utente può usufruire dei servizi ivi presenti, incluso l’acquisto di titoli di accesso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose;
  • inviare le newsletter agli utenti che ne facciano richiesta compilando l’apposito form sul Sito;
  • svolgimento di ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative;
  • adempimento di obblighi previsti dalla legge, siano essi di natura fiscale, amministrativa, contrattuale o extracontrattuale;
  • tutela dei diritti del Titolare e del proprio personale;
  • elaborazione in forma anonima e/o aggregata dei dati stessi a fini statistici, per il monitoraggio dell’andamento del Sito e per elaborare statistiche anonime e/o aggregate in merito agli interessi degli utenti del Sito.

In tutti i casi sopra elencati, il Titolare non necessita di acquisire lo specifico consenso da parte dell'utente, poiché la base giuridica del trattamento è la necessità di eseguire obblighi contrattuali (la vendita dei servizi disponibili sul Sito) o di adempiere a specifiche richieste dell'utente (l'invio di newsletter e la fruizione dei contenuti del Sito) o di esercitare diritti e perseguire interessi legittimi del Titolare.

6) TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI

I dati personali raccolti dal Titolare saranno trattati con supporti elettronici e saranno conservati presso il Titolare esclusivamente fino a quando gli utenti manterranno l’iscrizione alla newsletter del Sito e/o il proprio account personale sul Sito, fatti salvi eventuali tempi di conservazione diversi imposti dalla legge.
Trascorsi tali tempi di conservazione, i dati personali saranno cancellati automaticamente oppure resi anonimi in modo permanente.

7) COMUNICAZIONE DI DATI DI ALTRI SOGGETTI DA PARTE DELL’UTENTE

Gli utenti prendono atto che l’eventuale indicazione di dati personali e di contatto di qualsiasi terzo soggetto costituisce un trattamento di dati personali rispetto al quale gli utenti si pongono come autonomi titolari, assumendosi tutti gli obblighi e le responsabilità previste dal Regolamento. Gli utenti garantiscono sin d’ora che tali dati sono stati acquisiti in piena conformità al Regolamento e si impegnano a manlevare il Titolare da ogni contestazione, pretesa e azione che qualsivoglia terzo soggetto dovesse muovere nei confronti del Titolare medesimo.

8) COMUNICAZIONE DEI DATI A SOGGETTI TERZI

Possono venire a conoscenza dei dati personali di cui alla presente informativa, in qualità di responsabili o incaricati del trattamento, i dipendenti del Titolare, ciascuno limitatamente alle proprie competenze e mansioni e sulla base dei compiti assegnati e delle istruzioni impartite.
Il Titolare ha la facoltà di comunicare i dati personali degli utenti, per le finalità primarie di cui sopra, a qualsiasi soggetto il cui intervento nel trattamento sia necessario per le ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: 

  • società del gruppo;
  • a terzi fornitori dei servizi richiesti al solo fine di eseguire la prestazione richiesta;
  • a società di servizi postali,
  • a istituti bancari e intermediari finanziari,
  • a studi legali e notarili,
  • a consulenti, anche in forma associata,
  • a società di servizio,
  • nonché ad altri soggetti in ottemperanza a eventuali obblighi di legge.

I dati trattati per le finalità qui indicate potranno essere comunicati, sempre nel rispetto delle specifiche misure di sicurezza, a soggetti terzi, appositamente designati quali responsabili o incaricati, dei quali il Titolare potrebbe avvalersi per servizi vari (servizi postali, assistenza tecnica e informatica, e simili).
In taluni specifici casi i dati personali potrebbero essere anche trasferiti all’estero, presso soggetti aventi sede anche in paesi al di fuori dell’Unione Europea. In tale eventualità, il trasferimento di dati all’estero avverrà adottando le clausole contrattuali prescritte dalla decisione del 5 febbraio 2010 della Commissione Europea, nonché in modo da fornire garanzie appropriate e opportune ai sensi degli artt. 46 o 47 o 49 del Regolamento.
Il Titolare dichiara di non raccogliere dati personali per rivenderli o trasferirli a terzi a fini di marketing. In nessun caso i dati personali oggetto della presente informativa potranno essere diffusi.

9) DIRITTI DELL’INTERESSATO

Gli utenti (o “interessati”, come definiti dal Regolamento) possono in qualsiasi momento rivolgersi al Titolare per esercitare i diritti previsti dagli articoli 15 e seguenti del Regolamento. 
Gli utenti hanno il diritto di ottenere in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li che riguardino, di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne e chiederne l’integrazione, l’aggiornamento oppure la rettificazione. Gli utenti hanno altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, la limitazione del trattamento dei propri dati personali, affinché siano unicamente conservati dal Titolare, nelle ipotesi previste dall’art. 18 del Regolamento, la portabilità dei propri dati personali, nonché di opporsi, in ogni caso al loro trattamento. 
L’utente ha anche diritto di proporre un reclamo al Garante della Privacy (autorità di controllo), ai sensi dell’art. art 77 del Regolamento, nonché di revocare il proprio consenso in qualsiasi momento, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca, ai sensi dell’art. 7.3 del Regolamento.
Per l’esercizio di tali diritti, o per ottenere qualsiasi altra informazione in merito, le richieste vanno rivolte via email al seguente indirizzo: info@identitaweb.it.

10) MODIFICHE ALLA PRESENTE INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Il Titolare si riserva di modificare la presente informativa sulla privacy, comunicandolo agli utenti e richiedendo il consenso ove previsto dalla normativa vigente.

Attenzione!