Oasi Galbusera Bianca, incanto vegano a Montevecchia

Incastonata tra le placide colline di Brianza, il locale dell'ex fotografo Gaetano Besana si distingue per l'ottima offerta bio

02-02-2019 | 17:00
Veduta aerea dell'Oasi Galbusera Bianca di La

Veduta aerea dell'Oasi Galbusera Bianca di La Valletta Brianza (ex Rovagnate) nel Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone (Lecco), telefono +39.039.570351

L’Oasi Galbusera Bianca è un vero e proprio paradiso dentro al Parco Regionale di Montevecchia (Lecco), a 40 km dalla città. Il traffico e il tran tran milanese lasciano spazio alle placide colline, e ci si sente in perfetta simbiosi con la natura circostante. Qui, in mezzo ai frutteti e ai boschi Gaetano Besana, dopo aver abbandonato la vita da fotografo giramondo, ha trovato il posto perfetto in cui costruire una seconda vita fatta di accoglienza, agricoltura e comfort food.

Fedele al posto in cui si trova, la sua osteria oggi rappresenta un posto caloroso e ospitale dove l’alternanza di coloratissime sale accoglie avventori che vogliono gustare i suoi piatti o semplicemente rilassarsi sorseggiando un té in mezzo ai libri. La base delle materie prime della cucina è home made perché proviene dalle coltivazioni bio dell’oasi, specializzata in biodiversità, tutto il resto invece, dai salumi al vino, è rigorosamente acquistato da piccoli e virtuosi produttori della zona.

Fagottino veg

Fagottino veg

Risotto alla zucca

Risotto alla zucca

Oltre ai piatti più tradizionali, la cucina offre piatti vegani che non sono solo una piccola eccezione alla regola, ma hanno la dignità di un loro spazio con un menu degustazione dedicato, curato da un giovane e talentuoso cuoco di origini venete, Luca Perissinotto, che – dopo un’esperienza in Francia – è rientrato in Italia all’Oasi, dove ha trovato terreno fertile per esprimere la sua creatività. Dopo una prima visita in autunno, in occasione del quale grazie una meravigliosa giornata di sole al termine del mio pranzo ho avuto la possibilità di fare una passeggiata tra i meli carichi di frutti, sono tornata all’Oasi nel periodo natalizio, perché la voglia di farmi coccolare da un piatto caldo a fianco al caminetto mi ingolosiva da tempo.

Baba veg

Baba veg

Ho ritrovato nel menu la coerenza dei sapori dell’inverno, fin dall’antipasto, grazie al Fagottino di verdure dell’orto con insalata di finocchio all’arancia e noci e riduzione di mele antiche, bello nella forma oltre che delizioso. Sono poi passata a un Hamburger vegano realizzato con pane di cavolo nero con cotoletta di zucca, mozzarella veg e mayo di prezzemolo, un gioco di equilibri tra dolcezza e acidità dove si ritrova un’ottima mano nella realizzazione di un lievitato soffice e dalla consistenza perfetta. Tra i dessert il Bombolone veg, la cui crema al caffè esplode letteralmente in bocca, fa ricredere anche i più scettici detrattori della cucina vegana. Ma se proprio non ci si vuole discostare dalla tradizione, il menu dedicato al brasato che chiude in bellezza con la crostata di mele antiche non delude anche il palato più esigente.

L’Oasi è un luogo dove allontanarsi da tutto, per nutrire il corpo ma anche l’anima.

Oasi di Galbusera Bianca
via Galbusera Bianca, 2
La Valletta Brianza (ex Rovagnate), Lecco
Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone
Piatti 9/18 euro
+39.039.570351
info@ogb.bio


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose