Palermo vegetariana e vegana

Il capoluogo siciliano è sempre più ricco di proposte pensate per chi non mangia carne e latticini. Cinque indirizzi

11-11-2017
La sede palermitana di Bioesserì, ristorante–pi

La sede palermitana di Bioesserì, ristorante–pizzeria dei fratelli Saverio e Vittorio Borgia

Contrariamente a quanto si possa pensare,  quella vegetariana è un'alimentazione molto varia perché il mondo vegetale è talmente ricco di varietà di verdure, legumi, cereali e frutta che le combinazioni possibili sono davvero infinite. A ben guardare, essere vegetariani, ovvero eliminare dalla propria alimentazione carne, pesce e derivati, oppure vegani, eliminando anche uova, latte e derivati, che, per molti, può apparire una scelta improponibile poiché il primo pensiero che sfiora la mente di chiunque è che si tratti una alimentazione in cui la parola d’ordine è la “privazione” rappresenta una scelta tutt’altro che drastica e difficile da compiere e, se effettuata con i dovuti accorgimenti, consente tante soddisfazioni gastronomiche e non.

Mentre nel Nord Italia già da parecchi anni vi è l’imbarazzo della scelta tra le mille proposte Veg offerte dai locali e ristoranti al numero sempre più alto di clienti vegetariani e vegani, il Centro Sud solo negli ultimi anni si sta adeguando a questa tendenza. Così si è assistito a una crescita esponenziale di locali e ristoranti “veg” o “veg friendly” che hanno menu specifici con piatti gourmet che sfatano il mito in base al quale chi è vegetariano o vegano sia destinato a mangiare pietanze tristi, insipide e poco gustose.

Noi siamo andati in giro per la Sicilia e abbiamo selezionato alcuni dei migliori ristoranti vegetariani e vegani che del “vegetarianesimo”  hanno fatto la propria mission che portano avanti egregiamente coccolando e viziando una clientela sempre più esigente e attenta alla qualità e al buon-gusto inteso nel senso più intrinseco della parola.

Bioesserì
(via Giuseppe la Farina 4, +39.091.7657142)
Lungo uno degli assi principali delle vie dello shopping palermitano, vi è il ristorante – pizzeria dei fratelli Saverio e Vittorio Borgia, che ha una sede anche milanese, ottimo per la pausa pranzo ma anche per una cena elegante in cui è possibile mangiare pietanze a base di ingredienti biologici con una vasta scelta di piatti vegetariani e vegani, ma anche pizze per celiaci e intolleranti al glutine. Tortini di quinoa e bulgur, insalata di riso venere e basmati, primi a base di pasta di tumminia ma anche secondi a base di tofu, soia, seitan e tempeh sono solo alcuni dei manicaretti che lo chef Alessio Marchese prepara per una clientela vasta ed esigente. Da non perdere le pizze preparate da Fabio La Barbera utilizzando una vasta gamma di farine di grani antichi condite con mille e un gusto, tra cui quelle che accontentano i palati di vegetariani e vegani come quella con verdure miste o crema di pomodorini arrostiti, pesto e bufala.

Alcune delle proposte veg di Freschette

Alcune delle proposte veg di Freschette

Le Freschette BioBistrot
(piazzetta Monteleone 5. +39.393.2430440)
Dal 2007 Francesca Leone e Marina Scalesse hanno iniziato questa avventura. Di recente, si sono aggiunti in cucina anche gli chef Antonio Campo e Costanza Abbro. Dopo tante importanti collaborazioni e sponsorizzazioni, da giugno 2017 “Le Freschette” ha ottenuto anche la gestione del Caffè di Palazzo Riso, all’interno del quale è possibile trovare piatti freddi e e panini gourmet oltre ad un’ampia scelta di lievitati per la colazione, brunch e stuzzicanti merende pomeridiane. Tra i piatti consigliati il carpaccio di melone bianco, feta, caviale di zibibbo e malvasia, la  zuppetta di mais con verdure croccanti, i bottoncini alle melanzane e acqua di pomodoro e gli spaghetti di tumminia all’aglio nero con gel di peperoncino. Tra i dessert provate il guscio di frolla con crema cotta e confettura di susine al cardamomo o un semifreddo alla liquirizia, con granita di limone e crumble al cacao o il brownie su crema ghiacciata di melanzana e gel di pomodoro e sedano.

Haiku
(via Ricasoli 30, +39.091.585269 e via Quintino Sella 30 +39.095.530377)
Integrale Biologico Vegano, prende il suo nome dai componimenti giapponesi che in poche pennellate esprimono stupore ammirato nei confronti della natura. Allo stesso modo, ogni pietanza vuole essere un omaggio alla natura. Il menu propone piatti saporiti e appetitosi  attraverso cui compiere un viaggio alla riscoperta di sapori scomparsi, di preziosi ingredienti dimenticati, di sorprendenti abbinamenti e di una cucina che metta in armonia le esigenze del palato, del corpo e dello spirito. Haiku propone una cucina innovativa che coniuga sapori siciliani e influenze internazionali, sapori antichi della tradizione miscelati a nuove esperienze alimentari. Da non perdere il sushi veg, la carbonara di tofu, le zuppe e le vellutate, ma anche le scaloppe di seitan e le pizze assortite.

Spinno
(via Marche 12/14, +39.091.519070)
Spinno è per chi vuole mangiare sano e con gusto anche fuori casa e nel massimo del relax. Un modo nuovo di concepire la caffetteria e la cucina, nel rispetto dell'ambiente e della cultura dell'ospitalità. Dalla colazione fino a sera tanti piatti con prodotti freschi artigianali, stagionali e locali selezionati per qualità e nel rispetto della tradizione come le farine di grani antichi siciliani, le birre artigianali,  una carta di vini siciliani ed il caffè biologico disponibile in tante varianti. In cucina c'è Salvo Sanfilippo, mentre alla direzione della sala Chiara Chiaramonte, nota come ChiaraCucina, foodblogger e autrice di libri di cucina, che partecipa anche alla preparazione dei piatti in menu con le sue gustose ricette  tra cui non mancheranno mai piatti vegani, vegetariani e senza glutine.

Riso rosso selvatico con carote e zucchine al curry e cavolo verza alla curcuma, Verdechiaro

Riso rosso selvatico con carote e zucchine al curry e cavolo verza alla curcuma, Verdechiaro

Verdechiaro
(piazza Leoni 5, +39.091.2525291)
Verdechiaro nasce dall'idea dei coniugi Nello e Daniela che, per l'amore verso il cibo buono e di qualità, hanno deciso di avvicinarsi al mondo del biologico prediligendo i prodotti locali. Il loro è un impegno quotidiano per una cucina sana e consapevole. Una caratteristica peculiare di Verdechiaro è la possibilità di gustare ogni giorno piatti sempre diversi. Pietanze per i palati più esigenti di vegetariani, vegani ma anche di onnivori, tutti accomunati dalla ricerca di ingredienti di qualità. Tra i piatti consigliati, quelli a base di soia ed i piatti espressi, soprattutto primi di pasta fresca con condimenti e accostamenti ideati dallo chef Nello che ogni giorno stabilisce il menù in base ai prodotti che trova al mercato seguendo con  attenzione “maniacale” la provenienza e la stagionalità.


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose