Identità di Cocktail 2020, il programma

PROTAGONISTI AL CONGRESSO - Il ricco cartellone di quest'anno, tra mixology e cucina, bartender e pairing menu

20-02-2020
Tutti i protagonisti della tre giorni di Identità

Tutti i protagonisti della tre giorni di Identità di Cocktail, contenitore importante di Identità Golose 2020, 7/9 marzo. Per iscriversi al congresso, clicca qui

Mixology e cucina, bartender e chef, pairing e menu sono binomi ormai imprescindibili nella gastronomia. Saranno raccontati, descritti, vissuti e presentati nella quarta edizione di Identità Cocktail, appuntamento ormai entrato a pieno titolo e in maniera stabile nella programmazione di Identità Golose. Parecchie le novità previste fra cui, la più importante, è la collocazione in tarda mattinata delle prime masterclass di ogni giornata e la conseguente conclusione a ridosso delle fine di giornata delle ultime presentazioni, in modo da seguire i canonici orari dell’aperitivo. Un motivo in più per partecipare agli show dove barman e cuochi si completeranno a vicenda nella narrazione di un rapporto intimo e indissolubile e tanto piacevole per clienti e ospiti. Programma completo e indicazioni per iscriversi (la mail è iscrizioni@identitagolose.it) alle masterclass sul sito di Identità Golose. 

Non cambia invece la collocazione spaziale dell’arena di Identità Cocktail, allestita da AugustoContract su progetto di Marketing & Trade e con componentistica Berto’s, partner tecnico insieme a Caraiba Luxury e Spiegelau, Winterhalter, CHS e PiazzaIdentità Cocktail 2020 avrà come main sponsor Bibite Sanpellegrino (bibite ufficiali), Perrier (acqua ufficiale), Fever Tree (tonica ufficiale), P&B Line per Hoshizaki, Mielizia (miele ufficiale) e Caraiba Luxury. Partner dell’evento sono Bonaventura Maschio, Pernod Ricard, BrancaElegance Distribution e Hotels Barrière.

In un’edizione 2020 dove il tema del Congresso sarà “Il Senso della responsabilità” anche la kermesse rivolta agli appassionati delle mixology seguirà la via delle ricerca di valori, comportamenti e buone pratiche che conducono sulle vie del gusto ma vogliono proiettare il proprio fare in una dimensione più ampia e attenta alla responsabilità, appunto, verso il pianeta, chi lo vive oggi e le nuove generazioni.

In cartellone, anche Gaetano Trovato di Arnolfo (Colle Val d'Elsa)

In cartellone, anche Gaetano Trovato di Arnolfo (Colle Val d'Elsa)

SABATO 7 MARZO. Non è quindi casuale che la tre giorni sul palco di Identità Cocktail prenderà il via sabato 7 marzo alle 12.30 proprio con l’intervento di Federico della Vecchia e Andrea Di Prinzio, rispettivamente chef e barman di Bioesseri, il progetto costruito sull’asse Palermo-Milano dai fratelli Borgia sulle fondamenta della sostenibilità e dei prodotti biologici. Toccherà poi a Emanuele Balestra - dell’Hotel Majestic di Cannes – esplorare il mondo del bere attento alla natura. Nei suoi cocktail ci sono spezie, fiori e prodotti dell’orto e a Identità Coktail – la presentazione e curata da Hotel Barriere - utilizzerà anche il miele, prodotto la cui sussistenza è messa in grave pericolo dai cambiamenti climatici e dall’inquinamento.

A seguire dalle 15.30 la coppia “milanese” Mattia Pastori e Daniel Canzian duetterà sul palco in un intervento realizzato con la collaborazione di Bonaventura Maschio. Oggetto della lezione: "Parliamo del M.O.M.A.". Per finire dalle 17.00 Franco Aliberti e Enrico Scarzella del Bizarre di Bologna torneranno ad affrontare il tema dell’utilizzo del miele nella mixology nell’evento targato Mielizia.

DOMENICA 8 MARZO. La seconda giornata, domenica 8 marzo, partirà alle 11 con l’evento targato Fratelli Branca Distillerieun nome mitologico nella storia dei distillati e delle liquoristica italiana conosciutissimo in tutto il mondo. Dalle 12.30 la masterclass promossa da P&B Line con due new entry del congresso: Gaetano Trovato e Calogero Milazzo del ristorante Arnolfo, di Colle Val d’Elsa. “Il gusto delle ricerca di un territorio perduto” il titolo del loro intervento che promette di portare all’attenzione dei partecipanti sapori, profumi e gusti delle Toscana. Il pomeriggio partirà con i fuochi di artificio del giovane ma grandissimo Paolo Griffa enfant prodige stellato del Petit Royal al Grand Hotel Royal di Courmayeur. Dalle 14 sarà sul palco insieme a Flavio Angiolillo del MAG di Milano nell’intervento realizzato in collaborazione con Bibite San Pellegrino. Fine drink e fine dining per l’incontro di due fuoriclasse del bancone e della cucina.

Dopo la presentazione curata da uno partner storici di Identità di Cocktail Pernod Ricard chiuderà la giornata la masterclass curata da Fever Tree, tonica ufficiale, con Franco Aliberti e Geanfranco Chavez di Dive Cocktail House a Monza che abbineranno a cocktail dell’ultima generazione il piatto più classico della tradizione italiana: gli spaghetti.

Sempre domenica 8 marzo alle 15.30, sarà la volta di uno dei partner storici di Identità Cocktail, Ramazzotti con una class che vedrà un quattro mani con Francesco Cione (Bar&Beverage Manager Octavius Bar, Milano) e Alejandro Daniel Mazza (global brand ambassador Ramazzotti). All'ora di pranzo, Eugenio Boer (Bu:r, Milano) e Giacomo Bombana (whisky expert di Pernod Ricard e founder di Whisky Facile blog) racconteranno gli abbinamenti con lo spirits scozzese.

Immagini d'archivio da Identità Cocktail 2019: David Rios

Immagini d'archivio da Identità Cocktail 2019: David Rios

Identità di Cocktail 2019: Beppe Mancini e Oscar Quagliarini

Identità di Cocktail 2019: Beppe Mancini Oscar Quagliarini

LUNEDì 9 MARZO. Lunedì 9 marzo il responsabile della proposta cocktail dell’hub di Identità Milano di via Romagnosi, Luigi Barberis aprirà le danze insieme a Gianni Morreale e Sonja Scrudato del Bocum di Palermo. Insieme prepareranno grandi drink e tapas mediterranee.

Alle 11.45 Andrea Valentinetti e Enrico Chillon del Radici racconteranno, nell’evento curato da P&B Line, la stretta collaborazione fra chef e barman proposta nel bellissimo locale di Padova, ubicato in una splendida villa in stile Liberty. Qui la cucina creativa di Andrea si fonde intimamente con le creazioni di Enrico. All’ora di pranzo, dalle 13, secondo evento di Pernod Ricard a precedere, alle 14.15, la coppia Agostino Iacobucci del ristorante Iacobucci a Castel Maggiore a due passi da Bologna e Mario Farulla, bar manager del Baccano di Roma. La loro masterclass, in collaborazione con Perrier, si occuperà di ingredienti superlativi che incontrano miscelazioni extraordinarie; ed è già tutto un programma.

Identità Cocktail si chiuderà alle 15.30 quando lo chef Marcello Trentini e la barlady Carlotta Linzalata del Magorabin di Torino parleranno di "Uva e Fumo", il pairing pensato alle cotture BBQ per abbinare i drink Prime Uve e Vermouth, nell’evento realizzato con la partnership di Bonaventura Maschio. Tre giorni, 14 masterclass, 28 ospiti per un’edizione ancora più interessante e tutta da scoprire.

PER ISCRIVERSI A IDENTITÀ MILANO 2020, CLICCA QUI E SEGUI LE ISTRUZIONI


Rubriche

IG2020 on the road