Rientro delle ferie a Identità Golose Milano. Un grande calendario di appuntamenti a settembre e ottobre

Vi presentiamo il programma delle serate che condurranno fino al congresso (24-26 ottobre). S'inizia il 3 settembre, in cartellone tanti importanti chef, pasticceri, pizzaioli

30-07-2020

Mentre fuori domina il solleone di questa strana estate italiana, Identità si prepara alla ripartenza post-ferie (e speriamo post-Covid) per un autunno di rinascita della ristorazione italiana. Ci sarà Identità Golose, ovviamente, appuntamento dal 24 al 26 ottobre con la sedicesima edizione del congresso internazionale di cucina d'autore, pasticceria e servizio di sala. Ma ancor prima, il 3 settembre, riaprirà i battenti dopo i due mesi di pausa estiva Identità Golose Milano, l'hub internazionale della gastronomia di via Romagnosi 3, sempre nel capologo lombardo.

Paolo Marchi ha predisposto un programma ricco di serate imperdibili: eventi a più mani, grandi chef ospiti, tanti stili di cucina a confronto, una girandola di sapori e profumi. Ecco il cartellone fino alla vigilia del congresso (che riserverà tante altre sorprese, ne riparleremo).

 

Giovedì 3 settembre
#TUTTIATAVOLA Milano riparte
Andrea Berton, Davide Oldani, Alessandro Negrini e Fabio Pisani, Gianluca Fusto
Identità Golose Milano è pronta per accogliere nuovamente il pubblico milanese dopo due mesi di pausa estiva. E vuole ripartire con due serate esclusive, uniche, che raccontino della voglia di rinascita che attraversa la nostra città e il nostro paese. Inizieremo con una cena che vedrà protagonisti cinque grandi firme della cucina d’autore milanese: Andrea Berton (Berton, una stella Michelin), Davide Oldani (D’O, una stella Michelin), Alessandro Negrini e Fabio Pisani (Il Luogo di Aimo e Nadia, due stelle Michelin) e Gianluca Fusto (Fusto Milano). Cinque grandi amici di Identità con cui dare il via a una nuova, grande, stagione in via Romagnosi. La cena sarà offerta a 85 euro a persona, abbinamento vini inclusi, unico orario di prenotazione alle 20.

 

Venerdì 4 settembre
#TUTTIATAVOLA L’Italia riparte
Cristina Bowerman, Massimiliano Mascia, Paolo Rota, Loretta Fanella
Identità Golose Milano è pronta per accogliere nuovamente il pubblico milanese dopo due mesi di pausa estiva. E vuole ripartire con due serate esclusive, uniche, che raccontino della voglia di rinascita che attraversa la nostra città e il nostro paese. Proseguiremo con una cena che chiamerà a raccolta, da diversi luoghi d’Italia, quattro ispirati interpreti della cucina d’autore: Cristina Bowerman (Glass Hostaria, Roma, una stella Michelin), Massimiliano Mascia (San Domenico, Imola, due stelle Michelin), Paolo Rota (Da Vittorio, Brusaporto, tre stelle Michelin), Loretta Fanella (Loretta Fanella Pastry Lab, Livorno). Una cena imperdibile, con cui viaggiare attraverso i sapori più buoni e raffinati d’Italia, così come faremo per tutta la nuova stagione in via Romagnosi. La cena sarà offerta a 85 euro a persona, abbinamento vini inclusi, unico orario di prenotazione alle 20.

 

Sabato 5 settembre
Il mare a Milano: menu a cura di Identità Golose Milano
Con questo menu, firmato da Andrea Ribaldone e Simone Maurelli, celebreremo la ricchezza dell'offerta di pescato che ha sempre caratterizzato il mercato meneghino, proponendo piatti raffinati che esalteranno pesci che qualcuno ancora considera "poveri". La serata sarà proposta al prezzo di 75 euro a persona, abbinamento vini inclusi.

 

Mercoledì 9 - sabato 12 settembre
La cucina, salata e dolce, di Corrado Assenza
Corrado Assenza (Caffè Sicilia, Noto, Siracusa) è molto più che un (grandissimo) pasticciere. È un pensatore, un filosofo, un ricercatore. Un ambasciatore della cultura materiale della sua Sicilia. E anche un fautore del superamento delle barriere tra dolce e salato, teorizzato ben prima che Ferran Adrià lo inserisse nel suo decalogo. Ogni sua visita a Identità Golose Milano rappresenta un'occasione unica, imperdibile, per assaporare nella maniera più compiuta la sua straordinaria arte gastronomica. 

 

Lunedì 14 settembre
#TUTTIATAVOLA SOTTO LE STELLE: una lunga tavola all’aperto unisce Identità Golose Milano e Seta del Mandarin Oriental Milan per un charity dinner a favore de L’Abilità Onlus
Un’elegante mise en place “sotto le stelle" sarà allestita lungo il tratto di via Andegari che collega Identità Golose Milano al Mandarin Oriental Milan Hotel. Gli chef di Identità Golose Milano e Seta del Mandarin Oriental Milan hanno deciso di unire le forze all’insegna della solidarietà. L’esclusivo gala dinner sarà firmato dagli chef Antonio Guida, Federico Dell’Omarino e dal pastry chef Nicola Di Lena (ristorante Seta del Mandarin Oriental Milan) con Andrea Ribaldone e Simone Maurelli (Identità Golose Milano). Il menu sarà composto da 4 portate precedute da un aperitivo di benvenuto allestito negli spazi esterni dell’hotel Mandarin. L'aperitivo avrà inizio alle ore 19,30. Per partecipare alla cena, è richiesta una donazione minima di 200 euro. Parte del ricavato sarà devoluto a L’Abilità Onlus, associazione che da oltre 20 anni si prende cura a Milano dei bambini con disabilità e delle loro famiglie attraverso servizi strutturati per garantire il loro benessere, la loro crescita e lo sviluppo di nuove abilità. I fondi raccolti durante la serata permetteranno all’associazione di continuare a svolgere le proprie attività con i bambini con disabilità e dare sollievo alle loro famiglie.

 

Martedì 15 settembre
I Grandi Maestri della Pizza: Renato Bosco e Pier Daniele Seu
Parte un imperdibile e stimolante ciclo di cene promosse in collaborazione con Acqua Panna e S.Pellegrino e che prevede per ogni serata due pizzaioli individuati fra i migliori interpreti della pizza contemporanea. Quali sono certamente Renato Bosco (Renato Bosco, San Martino Buon Albergo, Verona) e Pier Daniele Seu (pizzeria Seu Pizza Illuminati, Roma), protagonisti di questo primo appuntamento; il primo, tra i maestri riconosciuti dell’arte bianca in Italia, tra i padri della pizza contemporanea e gran sperimentatore, tanto da meritarsi l’appellativo di “pizzaricercatore”; il secondo, uno dei più brillanti e applauditi esponenti della new wave. L’iniziativa avrà cadenza mensile, proprio a partire da oggi. Prevede un menu di cinque portate, ossia quattro pizze, due pizze per ogni chef ospite, più un dessert e un cocktail a base di Bibite Sanpellegrino firmato dal bartender pluripremiato Mattia Pastori. Il prezzo è di 60 euro vini e bevande escluse. Orario unico di prenotazione ore 20:00.

 

Mercoledì 16 settembre – sabato 19 settembre
La sorprendente montagna di Paolo Griffa
Paolo Griffa è uno tra i giovani chef italiani più promettenti, con un presente già ampiamente consolidato: un talento già riconosciuto dagli osservatori e strutturato di suo, celebrato anche dall'arrivo della stella Michelin per il suo Petit Royal del Grand Hotel Royal, a Courmayeur (Aosta). Preparatissimo, tecnicamente ineccepibile, appassionato, ha trovato tra le montagne della Valle d’Aosta il luogo adatto per dimostrare tutta la sua creatività, partendo dalle grandi materie prime che ha a disposizione, per interpretarle con idee sempre nuove e originali.

 

Mercoledì 23 – venerdì 26 settembre
I mille sapori di Napoli con Salvatore Bianco
Salvatore Bianco da Torre del Greco, classe 1978, dopo aver piroettato per numerosi e differenti mondi (Capri, il Chianti, Sankt Moritz, Milano, a poi nello spin-off romano di Gualtiero Marchesi, l’Osteria dell’Orso) da diversi anni è tornato nella sua terra per guidare i vari ristoranti dell’azzurreggiante hotel Romeo, affacciato di vedetta sul Molo Beverello, e in particolare Il Comandante, con cui ha ottenuto la stella Michelin. Bianco con il suo ispirato lavoro è riuscito a portare un linguaggio innovativo e attuale nella cucina partenopea, che non vediamo l’ora di poter proporre al pubblico milanese.

 

Lunedì 28 settembre
Fish & Chef
Leandro Luppi (Vecchia Malcesine, Malcesine - Verona) e Massimo Fezzardi (Esplanade*, Desenzano sul Garda - Brescia). Pastry chef: Carmelo Di Novo (Pasticceria Di Novo Pastry Making, Manerba sul Garda – Brescia)
Identità Golose Milano per la prima volta ospita con grande piacere un progetto bello e importante come Fish & Chef, giunto al suo undicesimo anno di età. Ideata da Elvira Trimeloni e Leandro Luppi, questa meritoria iniziativa fa incontrare chef e pasticcieri del Benaco - così era chiamato il Lago di Garda dagli antichi - che si cimentano così in un dialogo che ha come grammatica l’utilizzo delle materie prime locali. Il risultato, ogni volta, è un menu che trova la sua sintesi nella libera creatività degli chef ispirati da un luogo meraviglioso.Si parte con l’ideatore Leandro Luppi, una stella Michelin con la sua Vecchia Malcesine, con Massimo Fezzardi, una stella Michelin con l’Esplanade di Desenzano, e, per il lato dolce, con il siciliano, ma bresciano d’adozione Carmelo Di Novo, la cui pasticceria di famiglia è da anni un punto di riferimento per chi frequenta le sponde del Garda. Il menu sarà di 5 portate, 4 salate e un dolce, e sarà proposta al prezzo di 75 euro a persona, abbinamento vini inclusi.

 

Martedì 29 settembre
Fish & Chef
Stefano Baiocco (Villa Feltrinelli**, Gargnano - Brescia) e Andrea Costantini (Regio Patio del Regina Adelaide, Garda - Verona). Pastry chef: Carmelo Di Novo (Pasticceria Di Novo Pastry Making, Manerba sul Garda - Brescia)
Identità Golose Milano per la prima volta ospita con grande piacere un progetto bello e importante come Fish & Chef, giunto al suo undicesimo anno di età. Ideata da Elvira Trimeloni e Leandro Luppi, questa meritoria iniziativa fa incontrare chef e pasticcieri del Benaco - così era chiamato il Lago di Garda dagli antichi - che si cimentano così in un dialogo che ha come grammatica l’utilizzo delle materie prime locali. Il risultato, ogni volta, è un menu che trova la sua sintesi nella libera creatività degli chef ispirati da un luogo meraviglioso. Per la seconda serata ospiteremo uno straordinario chef come Stefano Baiocco, due stelle Michelin a Villa Feltrinelli di Gargnano, Andrea Costantini, che dopo aver lavorato per molti anni come braccio destro Bruno Barbieri ha trovato la propria dimensione personale al Regio Patio dell’hotel Regina Adelaide di Garda, e il bresciano d’adozione Carmelo Di Novo, la cui pasticceria di famiglia è da anni un punto di riferimento per chi frequenta le sponde del Garda. Il menu sarà di 5 portate, 4 salate e un dolce, e sarà proposta al prezzo di 75 euro a persona, abbinamento vini inclusi.

 

Mercoledì 30 settembre – sabato 3 ottobre
La grande cucina abruzzese di mare di Nicola Fossaceca
Nato nel 1983 a Trivento, nell’entroterra molisano, Nicola Fossaceca ha iniziato la sua carriera ampliando con i suoi piatti la proposta della pasticceria che mamma e papà avevano aperto negli anni Settanta quasi a ridosso del mare di San Salvo Marina (Chieti). Nel corso degli anni quel locale è diventato il ristorante Al Metrò – 1 stella Michelin, e qui Nicola applica la voglia di sperimentare alla magnificenza dei prodotti del Mar Adriatico. Ne sono testimonianza il lavoro sui pesci poveri e i piatti nei quali spesso unisce prodotti del mare e della terra, quasi a voler recuperare le origini e i sapori d’infanzia con grande utilizzo di ortaggi e verdure.

 

Lunedì 5 ottobre
Fish & Chef
Peter Brunel (Peter Brunel, Arco - Trento) e Giuliana Germinasi (Capriccio*, Manerba del Garda - Brescia). Pastry chef: Annalisa Borella (pastry chef consultant)
Identità Golose Milano per la prima volta ospita con grande piacere un progetto bello e importante come Fish & Chef, giunto al suo undicesimo anno di età. Ideata da Elvira Trimeloni e Leandro Luppi, questa meritoria iniziativa fa incontrare chef e pasticcieri del Benaco - così era chiamato il Lago di Garda dagli antichi - che si cimentano così in un dialogo che ha come grammatica l’utilizzo delle materie prime locali. Il risultato, ogni volta, è un menu che trova la sua sintesi nella libera creatività degli chef ispirati da un luogo meraviglioso. Per la terza serata ospiteremo Peter Brunel, chef di classe assoluta da luglio 2019 rientrato sulle rive del suo Garda con il ristorante che porta il suo nome, Giuliana Germiniasi, una stella Michelin con il suo Capriccio a Manerba del Garda, e Annalisa Borella, che ha militato come pastry chef in brigate di primo livello, tra cui quella del Mirazur di Mauro Colagreco nell’anno del primo posto nella 50Best, e che oggi è impegnata a Brescia come consulente di pasticceria. Il menu sarà di 5 portate, 4 salate e un dolce, e sarà proposta al prezzo di 75 euro a persona, abbinamento vini inclusi.

 

Martedì 6 ottobre
Fish & Chef
Maurizio Bufi (Villa Giulia, Gargnano - Brescia) e Matteo Felter (Il Fagiano del Grand Hotel Fasano, Gardone Riviera - Brescia). Pastry chef: Annalisa Borella (pastry chef consultant)
Identità Golose Milano per la prima volta ospita con grande piacere un progetto bello e importante come Fish & Chef, giunto al suo undicesimo anno di età. Ideata da Elvira Trimeloni e Leandro Luppi, questa meritoria iniziativa fa incontrare chef e pasticcieri del Benaco - così era chiamato il Lago di Garda dagli antichi - che si cimentano così in un dialogo che ha come grammatica l’utilizzo delle materie prime locali. Il risultato, ogni volta, è un menu che trova la sua sintesi nella libera creatività degli chef ispirati da un luogo meraviglioso. Per la quarta serata ospiteremo Maurizio Bufi, una stella Michelin a Villa Giulia di Gargnano, uno chef di grande esperienza e classe come Matteo Felter del Fagiano del Grand Hotel Fasano di Gardone Riviera, e Annalisa Borella, che ha militato come pastry chef in brigate di primo livello, tra cui quella del Mirazur di Mauro Colagreco nell’anno del primo posto nella 50Best, e che oggi è impegnata a Brescia come consulente di pasticceria. Il menu sarà di 5 portate, 4 salate e un dolce, e sarà proposta al prezzo di 75 euro a persona, abbinamento vini inclusi.

 

Mercoledì 7 – sabato 10 ottobre
Daniele Usai e il mare di Roma
Daniele Usai è uno chef che in quasi quindici anni di attività del suo Il Tino, una stella Michelin prima a Ostia e poi dal 2016 a Fiumicino, ha saputo interpretare con coerenza, concretezza e grande creatività il meglio di quello che è a tutti gli effetti il mare di Roma. Comprendendo, prima di molti altri, come sia importante valorizzare l’identità di un territorio: sia per valorizzarlo al meglio, facendone scoprire l’essenza a chi ne ha una percezione magari superficiale, sia per affrontare con senso di responsabilità il proprio ruolo di chef. Siamo molto curiosi di scoprire cosa porteranno in via Romagnosi le onde di quel mare.

 

Martedì 13 ottobre
I Grandi Maestri della Pizza: Francesco e Salvatore Salvo e Gennaro Battiloro
Secondo appuntamento col ciclo di cene promosse in collaborazione con Acqua Panna e S.Pellegrino e che prevede per ogni serata due pizzaioli individuati fra i migliori interpreti della pizza contemporanea. Questa volta i protagonisti saranno Francesco e Salvatore Salvo (pizzerie Salvo San Giorgio a Cremano e Salvo Napoli), tra i massimi esponenti della pizza a Napoli e dintorni, con i loro celebrati indirizzi a San Giorgio a Cremano – dove tutto ha avuto inizio – e nello stesso capoluogo campano; con loro anche un campano d’origine ma toscano d’adozione, Gennaro Battiloro (pizzeria Battil’oro, Seravezza, Lucca), pizzaiolo dell'anno per la Guida Identità Golose 2019. La serata prevede un menu di cinque portate, ossia quattro pizze, due pizze per ogni chef ospite, più un dessert e un cocktail a base di Bibite Sanpellegrino firmato dal bartender pluripremiato Mattia Pastori. Il prezzo è di 60 euro vini e bevande escluse. Orario unico di prenotazione ore 20:00.

 

Mercoledì 14 - sabato 17 ottobre
La cucina di Cristina Bowerman
La settimana prim dell'appuntamento con Identità Golose, sedicesima edizione del congresso internazionale di cucina d'autore, pasticceria e servizio di sala, torna a Identità Golose Milano una grande chef, apprezzata sia per la sua magnifica cucina che per l'impegno nei confronti del settore, che dimostra ogni giorno nelle sue vesti di presidente degli Ambasciatori del Gusto. Cristina Bowerman (Glass Hostaria, Roma, una stella Michelin) è uno straordinario modello di riferimento per una cucina metropolitana tricolore: contemporanea, consapevole, tecnica, creativa, insieme italiana nell'anima e cosmopolita nella realizzazione, diremmo anzi talmente italiana da non aver paura di guardare oltreconfine, dal cogliere spunti continui, perché matura, dinamica, strutturata, forte della propria identità. La porterà a Milano, in quattro serate davvero imperdibili.

 

È possibile (e consigliato) prenotare fin d'ora il proprio tavolo, cliccando qui (anche per maggiori info).


Rubriche

Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano