Franco Pepe, con Viviana Varese e Paolo Rota di Da Vittorio, chiude alla grande il programma di Identità Golose Milano

Due cene a quattro mani, lunedì 29 e martedì 30 giugno, prima della pausa estiva in via Romagnosi. Il pizzaiolo di Caiazzo proporrà tre sue nuove creazioni

24-06-2020
Viviana Varese, Franco Pepe, Paolo Rota

Viviana Varese, Franco Pepe, Paolo Rota

Abbiamo vissuto una prima parte di 2020 certamente un po' troppo turbolenta. Ci è molto dispiaciuto doverci fermare per quasi tre mesi, cancellando molti ospiti di grande prestigio che avremmo voluto proporre al pubblico milanese. Siamo stati però molto felici di aver potuto riaprire Identità Golose Milano per il mese di giugno, riconquistando fin dal primo giorno il piacere della condivisione, della convivialità, della serenità e della leggerezza, anche applicando tutte (e pure di più...) le misure di sicurezza previste. 

Abbiamo avuto il piacere di trovare e ritrovare, in queste settimane, chef di primo piano, amici del nostro Hub, pronti a venire in via Romagnosi 3 per proporre la propria cucina al nostro pubblico. E non vediamo l'ora di accogliervi per le ultime due cene prima della pausa estiva, con le quali salutarvi e darci l'appuntamento a settembre per un nuovo ricchissimo programma.

Per l'occasione, lunedì 29 e martedì 30 giugno, Franco Pepe, pizzaiolo numero uno al mondo con la sua Pepe In Grani a Caiazzo (Caserta) e partner dell'Hub dalla sua inagurazione, arriverà a Milano per due cene speciali a quattro mani. In cui proporre quel dialogo tra pizza di qualità e cucina d'autore che lo stesso Pepe ha più volte dimostrato di apprezzare, in particolare con le cene proposte a Caiazzo con il ciclo di Authentica Stellata

«Non sono solo cene - racconta Pepe - le considero soprattutto occasioni di crescita e di formazione. In questi anni, grazie all'incontro con molti grandi chef, anche proprio per le occasioni offerte da Identità Golose, ho imparato molto, in un mestiere in cui non puoi mai considerarti "arrivato". Sono felice di potermi cimentare in due serate speciali con due chef di grande esperienza».

Che saranno, in ordine di apparizione, Viviana Varese per la cena di lunedì 29 giugno e Paolo Rota per la cena di martedì 30.

La prima, campana come Pepe, ma anche ormai milanese d'adozione, ha recentemente dato nuova energia e ispirazione al suo storico ristorante milanese, approdato dal 2014 all'interno di Eataly Smeraldo, che ora si chiama ViVa. Le iniziali del suo nome e cognome, ma anche la sottolineatura di una nuova vitalità e di un nuovo approccio alla cucina: con una tendenza vegetale più marcata, che attinge alle verdure dell’orto sperimentale del Parco Agricolo Sud Milano e sceglie prodotti sani, giusti e puliti, Slow-Food-style. 

Il secondo, executive chef dello storico tre stelle di Brusaporto, Da Vittorio, è insieme a Chicco e Bobo Cerea (di cui è anche cognato, avendo sposato loro sorella Rossella) il motore creativo che studia ed elabora le nuove ricette di quella prestigiosa insegna.

«Mi sono confrontato diverse volte con Viviana - racconta Pepe - ma è la prima volta che cucineremo insieme. Sono davvero curioso ed emozionato per questo appuntamento. Tra l'altro, so che Viviana ha dedicato un omaggio a Sofia Loren con una sua pizza fritta (ne ha da poco scritto Paolo Marchi qui, ndr), che proporrà anche durante il nostro quattro mani: sarà davvero un piacere e un onore».

«Con i fratelli Cerea - continua il pizzaiolo di Caiazzo - ci siamo invece già incontrati in più di un'occasione, anche per cucinare insieme. Paolo Rota è un grandissimo professionista, e al pari di Bobo e Chicco è artefice dello stile inimitabile di Da Vittorio. Sono certo che sarà una cena imperdibile quella che proporremo insieme».

Di suo, Franco Pepe, presenterà tre pizze inedite, creazioni che caratterizzano la stagione di Pepe In Grani appena ripartita, dopo lo stop per il Covid: «Sento tanta voglia di normalità, di ripresa, di allegria. E per celebrare tutto questo volevo portare tre novità a Identità Golose Milano: partiremo da una pizza di cui sono veramente fiero, che credo sarà la pizza dell'estate 2020 da Pepe In Grani. L'AcciùGrana (Pizza fritta con fonduta di Grana Padano DOP 12 mesi, peperoncino, acciughe di Cetara, prezzemolo, zest di arancia e limone, ndr) è nata per un'intuizione del momento, stavo cucinando per un evento privato, avevo davanti quegli ingredienti e...è arrivata l'idea. A volte ci vogliono settimane per mettere a punto la ricetta di una pizza. A volte bastano pochi minuti».

Le altre due pizze che presenterà Pepe saranno la Peperone Scomposto, con Fiordilatte, scamorza affumicata, peperoni in agrodolce, pane tostato con aromi, capperi, prezzemolo, olio evo, e la Bufalo Tonnato (Fiordilatte, scamorza affumicata, scarola riccia, sedano, carne di Bufalo, salsa tonnata, limone, pepe, capperi, olio evo). Su quest'ultima, Franco ci racconta uno spunto che ha radici milanesi: «Quando vengo a Milano ho sempre molta voglia di andare a trovare Diego Rossi da Trippa, per mangiare il suo Vitello tonnato, davvero irresistibile. Così un giorno mi sono messo a ragionare come portare quei sapori su una mia pizza. Però ho voluto anche dargli una connotazione territoriale, per questo ho scelto la carne di bufalo, invece di quella di vitello».

Siete pronti per due cene davvero uniche, in perfetto equilibrio tra grande pizza e cucina d'autore? Entrambi i menu, di 5 portate più un’entrée, saranno proposti al prezzo di 60 euro a persona, vini e bevande escluse. La prenotazione è obbligatoria e si perfeziona attraverso la piattaforma di TheFork. Proponiamo ai nostri ospiti due fasce orarie per la prenotazione: 19.30 e 21.00.


Rubriche

Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano