Hub Romagnosi aperto a pranzo

Identità Golose Milano, nel rispetto delle disposizioni sanitarie per combattare il coronavirus, chiude a cena e si prepara per un grande futuro

09-03-2020
Paolo Marchi e Claudio Ceroni, fondatori di Identi

Paolo Marchi e Claudio Ceroni, fondatori di Identità Golose, davanti all'ingresso di Identità Golose Milano, che sospende la programmazione serale in ottemperanza alle nuove disposizioni legate all'emergenza Coronavirus

Una certezza per tutti noi di Identità Golose: le regole, anche le più dure, quelle che comportano sacrifici importanti come quelli che ci vengono chiesti in questi giorni, vanno rispettate. È alla base di una civile convivenza tra persona e persona, tra città e città, tra tutte le regioni che concorrono a formare quello straordinario mosaico che il mondo da sempre ama e conosce con il nome di Italia.

Proprio per questo, in relazione alle ultime disposizioni governative in materia di sicurezza della salute, è indispensabile da parte di tutti una forte e decisa assunzione di responsabilità. Non è certo il momento di fare i furbi, di cercare scorciatoie, di nutrirsi di egoismo quanto il virus Covid-19 fa tremare il mondo, non solo l’Italia.

Proprio per questo Identità Golose Milano sospende le attività serali al ristorante all’interno dell’hub di via Romagnosi. Ma lo stesso spazio resta aperto, a pranzo, con la possibilità di gustare i piatti della carta firmata dagli chef Andrea Ribaldone e Simone Maurelli. Vi accoglieremo sorridendo, continuando a seguire le norme prescritte e le distanze minime di sicurezza.

Il resident chef Simone Maurelli, il coordinatore Andrea Ribaldone e il sous chef Edoardo Traverso davanti al portone di via Romagnosi 3

Il resident chef Simone Maurelli, il coordinatore Andrea Ribaldone e il sous chef Edoardo Traverso davanti al portone di via Romagnosi 3

Ci vorrà tanta pazienza e molto senso civico da parte di tutti ma sappiamo bene che, pur se a un metro l’uno dall’altro, saremo più uniti che mai per uscire nel minor tempo possibile da questa tremenda crisi sanitaria, e anche economica, che sta mettendo tutti a dura prova.

E, si sappia, restare obbligatoriamente chiusi a cena, non vuole dire che la macchina di Identità Golose, intesa in ogni sua forma, si blocchi. Tutti, tra via Romagnosi e gli uffici e la redazione di corso Magenta, stiamo lavorando alla organizzazione della sedicesima edizione del congresso di Identità Golose, da venerdì 3 a domenica 5 luglio nel Centro Congressi di via Gattamelata. Tutti stiamo perfezionando altri aventi come Identità di Gelato a maggio a Senigallia o Identità New York a inizio ottobre a Manhattan.

E assieme a tutto questo, ci confrontiamo con chi ci telefona o scrive per capire assieme come trasformare la crisi da Coronavirus in una opportunità quando i divieti verranno meno. Guai farsi trovare impreparati, guai fermarsi e assumere atteggiamenti passivi. Il senso di responsabilità, che è anche il tema del congresso 2020 a luglio, non ci porta solo a prendere atto di una realtà pesantissima ma ci spinge a moltiplicare gli sforzi perché tutto finisca alle nostre spalle nella maniera più brillante possibile.

Vi terremo informati. #IDENTITANONSIFERMA, torneremo più forti e brillanti che mai.


Rubriche

Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano