Il Rum protagonista della prossima cena di Identità Cocktail

Il 25 novembre a Identità Golose Milano i cocktail di Picchi e Barberis incontreranno la cucina di Ribaldone e Rinaldi

15-11-2019
Luca Picchi, Brand Ambassador Sagna per i disti

Luca Picchi, Brand Ambassador Sagna per i distillati, oltre che responsabile del Caffè Gilli di Firenze, e Luigi Barberis, barman di Identità Golose Milano. Saranno loro a celebrare il Rum con i cocktail protagonisti in via Romagnosi lunedì 25 novembre

«Con questa serata sfateremo il mito secondo cui il Rum è un distillato adatto solo all'aperitivo o al dopocena», dice Luigi Barberis, barman di Identità Golose Milano, parlando del prossimo appuntamento, previsto per lunedì 25 novembre, con le cene di Identità Cocktail all’Hub di via Romagnosi. «Questo è un po' l'obiettivo in generale del progetto di queste cene - prosegue Barberis - ma nel caso del Rum credo che la sfida fosse particolarmente significativa, in quanto penso che siano in pochi a immaginare dei cocktail a base di questo spirit come degli accompagnamenti per il cibo».

Già, infatti le cene di Identità Cocktail hanno proprio la finalità di sottolineare il connubio affascinante tra mixology e cucina d'autore, ribaltando soprattutto le priorità. Se infatti sarebbe normale che uno chef stilasse un menu, per poi affidarlo a un barman, in queste serate accade esattamente il contrario. E' la cucina con i suoi piatti a cercare un abbinamento adatto ai cocktail protagonisti. 

Luigi Barberis

Luigi Barberis

Questo compito è affidato alle due colonne della ristorazione di via Romagnosi, Andrea Ribaldone, coordinatore gastronomico, e Alessandro Rinaldi resident chef. Mentre a Luigi Barberis, responsabile della mixology, il prossimo 25 novembre si affiancherà una prestigiosa firma del bere bene in Italia: il fiorentino Luca Picchi, Brand Ambassador Sagna per i distillati, oltre che responsabile del Caffè Gilli di Firenze; un grande professionista considerato unanimemente uno dei più profondi conoscitori del Negroni. Questa serata come detto sarà dedicata ai Rum (o ai Rhum, secondo la dicitura francese), e sarà realizzata in collaborazione con Sagna Spa, distributore italiano di vini e distillati d'eccellenza.

Luca Picchi

Luca Picchi

Due drink per l'aperitivo, tre per la cena, che sarà dunque organizzata in tre portate più un'entrée. A idearli, in tandem, Picchi e Barberis, da cui ci siamo fatti raccontare cosa hanno pensato per questa divertente serata. 

«Presenteremo due tipologie di Rum - spiega il Brand Ambassador Sagna Luca Picchi - una di scuola francese, quindi chiamato "rhum", un agricole della Martinica, della marca J.M. E un'altra tipologia invece che arriva dall'isola di Saint Lucia, della linea Admiral Rodney, un "rum" in stile inglese, quindi ottenuto dalla melassa e non direttamente dalla canna da zucchero».

L'APERITIVO
Per chi vorrà, sarà possibile prendere un aperitivo prima della vera e propria cena. E si potrà scegliere tra due creazioni dei nostri barman protagonisti. «Il mio - racconta Luca Picchi - sarà una variante di un drink che amo particolarmente, il Negroni. Utilizzerò un metodo chiamato "twist and sparkle", usando un sifone trasparente a bottiglia, che a differenza di altri sifoni è praticamente un Sodastream. Sarà un Negroni diviso in quattro parti, invece che in tre. La prima sarà il rhum, il J.M Blanc, un classico bianco di stile agricole, una tipologia di rhum più secca, pulita e aromatica, che ben si adatta a questo accostamento. Poi userò il bitter Gran Milano e il vermouth Antica Torino. La quarta parte sarà la diluizione del drink, che poi verrà gassato e viene terminato con essenze di limone e maggiorana dell'azienda Santa Bianca».

«Io invece - ci dice Luigi Barberis - per l'aperitivo userò un J.M XO, un agricole che viene invecchiato per sei anni in botti di bourbon, e ho lavorato sull'idea di un Bronx, in cui sostituisco il gin con questo rhum, mantengo il vermouth rosso, la spremuta d'arancia, mentre al posto del vermouth dry ho scelto di usare uno Sherry fino. Per concludere poi con due gocce di angostura».

I COCKTAIL DELLA CENA
Saranno tre i drink proposti a tutti gli ospiti della serata del 25 novembre, a cui saranno abbinati i piatti di Ribaldone e Rinaldi. Sull'antipasto, berremo ancora un cocktail firmato Luigi Barberis: «Si chiamerà Art Déco, e come base avrà il J.M Blanc, un rhum che, derivando direttamente dalla canna da zucchero ha delle note vegetali più marcate e cariche, a cui abbinerò dell'aceto balsamico, una spremuta di bergamotto, della ginger beer e uno sciroppo di salvia e limone». 

Per il piatto forte della cena entrerà in scena invece Luca Picchi: «In questo caso il mio cocktail, chiamato Tropika, andrà a giocare proprio con quelle fascinazioni tropicali che in una serata dedicata al rhum non possono mancare. Userò un J.M Paille, un tipico rhum da "tea punch", con 50° di gradazione alcolica. Gli altri componenti saranno una spremuta di limone, uno sciroppo di zenzero "homemade", fatto da me, e la diluizione la otterrò con dell'acqua tonica sgassata, che utilizzerò solo per le note amaricanti. Poi concluderò il drink con un'aria di pimento, il pepe giamaicano».

E per il dolce, parola ancora a Picchi, Brand Ambassador di Sagna: «Il nome di questo cocktail sarà Gaul-Up, un gioco di parole con il termine "gola", perché sarà un drink goloso, con delle sfumature balsamiche. In questo caso utilizzerò un rum Admiral Rodney Princesa, del liquore al caffè, delle gocce di assenzio, uno sciroppo anche questo "homemade" al bergamotto, del caffè espresso e un profumo di alloro».

IL MENU
Come d'abitudine, lasciamo per queste cene di Identità Cocktail il centro della scena ai barman protagonisti. Ma non possiamo non citare i piatti firmati da Andrea Ribaldone e Alessandro Rinaldi che si abbineranno ai cocktail. Ecco il menù delle serata proposto a 60 euro a persona, tre cocktail compresi. Prenotazioni e informazioni sul sito ufficiale dell'Hub.

Entrée
Zucca, zucca, zucca 
Sgombro, mela annurca cotta nel suo sidro, paprika affumicata e platano fritto 
Araguani gelato, crumble alla cannella e caramello Dulcey alle arance siciliane


Rubriche

Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano