Berto's, l'eccellenza delle cucine professionali, partner di Identità

Sia al Congresso, che nell'Hub di Via Romagnosi a Milano, l'azienda padovana fornisce strumentazioni all'avanguardia

04-05-2019
LaCucina è il brand lanciato da Berto's per l

LaCucina è il brand lanciato da Berto's per la propria gamma di cucine su misura, costruite per andare incontro a ogni singola esigenza degli chef che si rivolgono all'azienda di Tribano (Padova). La cucina presente nell'Hub di Identità Golose Milano è una di queste

Il 45esimo anniversario dell’azienda è stato festeggiato l’anno scorso, nel 2018: 45 anni di passione, esperienza, ricerca e sviluppo, con un unico obiettivo, creare cucine professionali di eccellenza assoluta. Parliamo dell’azienda Berto’s con sede a Tribano (Padova), partner fondamentale per Identità Golose e il suo congresso, così come per l’Hub Internazionale della Gastronomia di Identità Golose Milano. In entrambe le situazioni, dove c’è una cucina, c’è Berto’s.

Enrico Berto

Enrico Berto

«Il Congresso di Identità Golose - ci racconta il CEO di Berto’s Enrico Berto - è sicuramente uno degli appuntamenti più importanti per l’alta cucina internazionale. Sia per la partecipazione degli chef più prestigiosi del mondo, che per la grande qualità della sua organizzazione. Per noi che produciamo cucine per gli chef è una vetrina straordinaria, ma anche un importante momento di confronto, di incontro e di scambio con questi professionisti».

La cucina Berto's costruita appositamente per il palco principale del Congresso di Identità Golose

La cucina Berto's costruita appositamente per il palco principale del Congresso di Identità Golose

Chiunque abbia frequentato l’Auditorium di Identità Golose durante i tre giorni di congresso avrà ben impressa nella memoria l’immagine della grande cucina che domina quel palco: «Una cucina interamente elettrica - spiega Berto - che abbiamo costruito appositamente per quella situazione. Completamente elettrica per andare incontro alle normative di sicurezza di un centro congressi come MiCo: il che per noi non è un problema, dato che da quando esiste Berto’s, lavoriamo con molti paesi diversi nel mondo e abbiamo sviluppato in parallelo sia le tecnologie a gas che quelle elettriche. Abbiamo scelto di portare in Auditorium il nostro prodotto di punta, che sono le cucine in acciaio monoblocco: offrono bellezza estetica, funzionalità, ampi spazi di movimento e grande facilità per l’igienizzazione. Il disegno della cucina è stato pensato per lo scopo che ricopre al congresso: è una cucina da dimostrazione, che deve permettere allo chef di lavorare frontalmente al pubblico».

Un dettaglio della cucina presente in Auditorium

Un dettaglio della cucina presente in Auditorium

Anche per quanto riguarda Identità Golose Milano la cucina Berto’s che permette agli chef ospiti, così come alla brigata resident, di proporre ogni giorno grandi piatti, è stata disegnata su misura seguendo le richieste di Andrea Ribaldone, coordinatore della ristorazione dell’Hub. «Abbiamo seguito le richieste di Ribaldone e anche in questo caso abbiamo costruito una cucina che si adattasse perfettamente al contesto e alle esigenze di chi ci avrebbe lavorato. Si tratta di un’altra cucina elettrica, a induzione, trovandoci in un grande palazzo storico di Milano. Considerando il grande utilizzo che ne viene fatto, abbiamo dotato tutte le strumentazioni di comandi elettronici, ci sono basi refrigerate nella parte inferiore, è una cucina che riassume il meglio della tecnologia con cui stiamo lavorando al momento».

Andrea Ribaldone nella cucina di Identità Golose Milano

Andrea Ribaldone nella cucina di Identità Golose Milano

Infatti, come spiega Enrico Berto, l’azienda di Tribano ha scelto in questi ultimi anni di mettersi a disposizione degli chef, per interpretare al meglio le loro esigenze. «In pratica il nostro ufficio tecnico è totalmente aperto alle richieste degli chef che si rivolgono a noi: abbiamo creato una divisione apposita, che abbiamo chiamato LaCucina, un brand che non traduciamo in altre lingue anche quando ci rivolgiamo al pubblico estero. Questo brand identifica una tipologia di cucine che non sono standard: in base agli spazi, al personale che la deve utilizzare, alle idee dello chef che ce la commissiona, noi cerchiamo di realizzare una cucina “tailor made”. E’ un settore in crescita, nel 2018 abbiamo costruito 25 cucine su misura, ognuna diversa, ognuna con sfide tecnologiche differenti».

Moreno Cedroni al lavoro in via Romagnosi...

Moreno Cedroni al lavoro in via Romagnosi...

...e nelle cucine del backstage al congresso

...e nelle cucine del backstage al congresso

Il lavoro di Berto’s non è però solamente questo: grande parte della produzione dell’azienda è infatti dedicata a cucine non pensate su misura, con un’ampia gamma di proposte. Alcune di queste cucine vengono altrettanto utilizzate durante il congresso di Identità, sia nelle sale più piccole, che negli spazi di backstage, dove vengono svolti tutti i lavori di preparazione. «Ci occupiamo di tutte le cucine presenti a MiCo in quei giorni, comprese quelle di servizio. Parliamo di una ventina di cucine: si tratta di uno sforzo davvero notevole per noi, un investimento che Berto’s fa credendo nella qualità del lavoro di Identità Golose e anche nel valore culturale di questo appuntamento».

Lo stand di Berto's a Identità Milano

Lo stand di Berto's a Identità Milano

Allo stesso modo, anche Identità Golose e Identità Golose Milano sono orgogliose di poter lavorare con un partner così prestigioso, che porta da più di 40 anni il made in Italy in tutto il mondo: «L’80% del nostro fatturato deriva dall’estero, operiamo in 100 paesi diversi. Pur rimanendo un’azienda a conduzione familiare, assolutamente italiana, con 110 dipendenti quasi tutti sul territorio nazionale».


Rubriche

Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano