Un ristorante per l'estate italiana

68 food expert consigliano la loro insegna. Al mare, in montagna, al lago, in campagna

23-07-2013

E’ il tormentone di ogni persona che passa per buongustaio: “Per favore, dove posso andare a mangiare bene?”. E uno consiglia e così si espone alla gratitudine o all’ira di amici, parenti e scocciatori. Con l’agosto vacanziero ormai vicino, noi di Identità abbiamo così deciso di giocare in anticipo chiedendo a 68 giornalisti/recensori di guide di gastronomia, scrittori, autori e gourmet a vario titolo, di esprimere una preferenza sul loro ristorante ideale per l'estate 2013.

Uniche due condizioni imposte: no a insegne troppo blasonate (troppo facile rispondere la Madonnina del Pescatore, Uliassi o La Madia) e no a ristoranti di quelle grandi città che ad agosto si svuotano. Sì invece a località di mare, montagna, lago e campagna ma anche città d'arte. Ne è emerso uno spaccato interessante, che meriterebbe ulteriori approfondimenti. La curiosità: la Toscana (11 citazioni) è la regione più gettonata, seguita a ruota da Campania e Sicilia (6 a pari merito).

Zenobi
 a Colonnella (Teramo)
Patrizia Corradetti è felice interprete delle tradizioni di confine tra Abruzzo e Marche. Questione di metri ma cambia tutto
(Luisa Acciarri, Identità Golose)

Locanda Martinelli a Nibbiaia (Livorno)
Maestria e semplicità. Colline che guardano il mare. Per chi non vuole la solita zuppa... di pesce.
(Chiara Aiazzi, Identità Golose)

Orestorante, Isola di Ponza (Latina)
Una vista mozzafiato è la splendida scenografia di questo imperdibile ristorante marinaro.
(Francesca Barberini, autrice e conduttrice tv)

Auener Hof a Sarentino (Bolzano) e Villa Feltrinelli a Gargnano (Brescia)
Due ristoranti, lo stesso motivo: bellezza, bontà, né canicola né cagnara.
(Camilla Baresani, Sette del Corriere della Sera)

Ariston Mare a Lido di Camaiore (Lucca)
In uno degli stabilimenti più gettonati della costa versiliese pesce e crostacei di qualità e una spettacolare vista sul mare.
(Clara Barra, Gambero Rosso)

L'Oste e il Sacrestano a Licata (Agrigento), +39.0922.774736
Una spremuta di Sicilia al cento per cento in questo piccolo locale del centro storico di Licata di cui ancora non si parla abbastanza.
(Roberto Bentivegna, Passione Gourmet)

Sacro Graal a Firenze
Un locale giovane, divertente, economico. La qualità al tempo della crisi.
(Piero Benvenuti, L'Espresso)

OpsoN a Taormina (Messina) 
La cucina di Fabio Baldassarre con un accento siciliano su una delle più belle terrazze di Taormina.
(Davide Bertellini, Identità Golose)

L’Insonnia a Forno di Zoldo (Belluno)
Quattro fratelli ex giocatori di hockey e un menu: polenta, formai frit, spezzatino, musetto, pastin e grappa. Intorno, le Dolomiti.
(Gianluca Biscalchin, Touring)

Il Canto a Siena
Zucchini dell'orto, lasagna aperta e tiramisù in apparente semplicità, come non sa farli nessun altro.
(Marco Bolasco, Slow Food)

Antonello Colonna Resort a Vallefredda, Labico (Roma)
Un resort dall'architettura geniale nella campagna romana. Vera cucina della tradizione, con un Pollo ruspante con peperoni da sballo.
(Stefano Bonilli, Gazzetta Gastronomica

Osteria Garsun a Mantena - Marebbe (Bolzano), +39.0474.501282
Osteria Slow Food di tradizione nel senso più genuino (e meno attento alle mode) del termine. Indimenticabili i krafun fritti al momento.
(Giorgia Cannarella, Gazza Golosa, Dissapore)

Bikini a Vico Equense (Napoli)
Una gradevole terrazza a picco sul golfo di Napoli. Cucina semplice ma attenta e non banale. Alle porte della penisola sorrentina.
(Lydia Capasso, Gastronomia Mediterranea)

Osteria Le Civette a Citerna (Perugia)
Ristorante bohemien con prodotti eccellenti e grande soddisfazione in un borgo da sogno, tra Umbria e Toscana.
(Valeria Carbone, Identità Golose)

Fradis Minoris a Laguna di Nora - Pula (Cagliari)
Nel parco lagunare di Nora, un locale perfetto per gustare il pescato del giorno, cucinato con estro e idee.
(Giuseppe Carrus, Identità e Gambero Rosso)

Da Umberto 1972 a Otranto (Lecce)
Crostacei e molluschi a metri zero cucinati a regola d'arte, vicinissimo al mare è perfetto anche per pranzo, in alternativa al picnic in spiaggia.
(Lisa Casali, Ecocucina)

Il Caravanserraglio a Ragusa
Cucina territoriale di pesce ben elaborata e la migliore pizza del circondario. Piacevole, discreto, non troppo formale.
(Alberto Cauzzi, Passione Gourmet)

Enoteca La Mascareta a Venezia
Un indirizzo immancabile perso nei calli veneziani. Mauro Lorenzon è un grandissimo oste/sommelier.
(Tokyo Cervigni, Identità Golose e Gazzetta Gastronomica)

St. Hubertus a San Cassiano - Badia (Bolzano)
Si può sognare con una rapa al forno? Sì, se arriva da un cugina magica con i piedi ben piantati sul territorio dolo ma soprattutto mitico.
(Pietro Cheli, Amica)

Ai Ciodi a Isola di Anfora - Grado (Gorizia)
In mezzo alla laguna, pesce appena pescato in un albergo diffuso per passarci una o più notti.
(Giuseppe Cordioli, Identità Golose)

Il Clandestino a Portonovo (Ancona)
C'è il menu British Sushi ma anche a pranzo va benissimo tra panini creativi e lasagne di pesce. Dopo i tuffi.
(Giulia Corradetti, Identità Golose)

Via Venti a Monterosso al Mare (La Spezia)
Alle Cinque Terre, in un tipico carruggio, un locale moderno di cucina tradizionale rivisitata con attenzione.
(Marianna Corte, Identità Golose)

Nastro d'Oro a Marciano-Massa Lubrense (Napoli)
Pesce fresco su una terrazza panoramica in Costiera, prezzi da trattoria, cortesia. Quanto basta per dimenticare una cantina pressoché inesistente.
(Maurizio Cortese, Gazzetta Gastronomica)

La Pineta di Zazzeri a Bibbona (Livorno), +39.0586.600016

La Pineta di Zazzeri a Bibbona (Livorno), +39.0586.600016

La Perla del Mare a San Vincenzo (Livorno)
Oltre all'indiscutibile Zazzeri, quest'insegna è mare da vivere h24: stabilimento, pranzi veloci o cene romantiche col sole che scompare nel Tirreno.
(Eleonora Cozzella, L'Espresso)

Locanda Walser a Riale - Formazza (Verbania)
Matteo Sormani è autore di un'antica e nuova cucina walser in un contesto naturale con pochi raffronti, sotto gli alpeggi del bettelmatt.
(Luigi Cremona, Touring)

Pascucci al Porticciolo a Fiumicino (Roma)
Il migliore pesce del litorale romano con il "plus" del talento sempre più sicuro di Gianfranco Pascucci.
(Andrea Cuomo, Il Giornale)

Col Alt a Corvara (Bolzano) 
Rifugio in Val Badia con ottima cucina, grande carta dei vini e vista unica sul Sasso Croce.
(Federico De Cesare Viola, Il Sole 24 Ore)

Il Doretto a Cecina (Livorno), +39.0586.668363
Menu ricco di proposte creative, con ottimo rapporto qualità-prezzo, in un cascinale elegante ma informale.
(Delia Demma, Identità Golose)

Alex Bar a Lecce
Il mare davanti non ce l'ha ma la cucina di pesce è eccellente: crudi e zuppe impeccabili, le ostriche selvagge dello Ionio più qualche divertente incursione retró.
(Fiammetta Fadda, Panorama)

Al Convento a Cetara (Salerno)
Dalle alici al tonno, freschezza e genuinità in cucina grazie al “cuore” di Pasquale Torrente e famiglia.
(Raffaele Foglia, La Provincia di Como e Identità Golose)

Marė a Cesenatico (Forlì-Cesena)
La maestria di Omar Casali, talentuoso giovanotto svezzato nella cucina di Giancarlo Perbellini. Pieds-dans-l'eau nel "bagno" più bello di Cesenatico.
(Licia Granello, La Repubblica)

La Zanzara a Codigoro (Ferrara)
Rustico fascino, cucina schietta e ruspante che sa valorizzare l’anguilla e il pescato senza fronzoli. Il Mississippi è più vicino di quanto si possa pensare.
(Andrea Grignaffini, Spirito diVino)

Vite a Coriano (Rimini)
Locale con vista, quella della riviera romagnola dall'alto dei colli dietro Rimini. In tavola, il meglio della romagna vera.
(Martino Lapini, Identità Golose)

La Puritate a Gallipoli (Lecce), +39.0833.264205
Mare salentino intensamente blu davanti a un orizzonte infinito, cucina di pesce semplice ma perfetta nella sua assoluta qualità.
(Giovanni Longo, Fuoricasello)

La Palta a Bilegno (Piacenza)
Cucina di tradizione e creativa, in ambiente elegante e famigliare nel verde della campagna piacentina.
(Lisa Marchesi, Identità Golose)

Il Vicolo del Curato a Fano (Ancona)
Nel futuro di Federico Delmonte ci sono Roma e un bebè, il Vicolo chiuderà a metà settembre. Fate in fretta, il talento è puro.
(Paolo Marchi, Identità Golose)

La Bandiera a Civitella Casanova (Pescara)
Sulle verdi colline pescaresi, un locale in cui convivono felicemente tradizione abruzzese giusta contemporaneità.
(Nicola Massa, Identità Golose)

Le Giare a Montiano (Forlì-Cesena)
Da pochi mesi Gianluca Gorini, discepolo di Paolo Lopriore, accudisce gli orfani del Canto.
(Alessandra Meldolesi, Identità Golose)

La Locanda del Colonnello a Modica (Siracusa)
Accursio Craparo è il giovane che più mi ha convinto per formula (pranzo a 25 euro!), dialogo col territorio, tecnica e innovazione. Una Sicilia intelligente.
(Elisia Menduni, Gazzetta Gastronomica)

U' Locale a Buccheri (Siracusa)
Una vecchia casa di paese. I fratelli Formica lavorano a metri zero. Si mangia bene con 20 euro.
(Daniele Miccione, Gazza Golosa)

Il Bucaniere a San Vincenzo (Livorno), +39.335.8001695
Di Fulvietto Pierangelini e Lorenzo Lunghi, è una palafitta di vetro sulla spiaggia. Cucina di mare e di terra, di grande prodotto e freschezza.
(Anna Morelli, Cook_Inc)

La Corniola, Pescocostanzo (L'Aquila)
I prodotti del territorio rinfrescati dall’innovazione in un paese fresco e nobile tra i monti abruzzesi.
(Cristina Mosca, Identità Golose)

Rifugio Meira Garneri, Sampeyre (Cuneo),
Via dalle masse, la montagna e i suoi prodotti, popolari, unici, nelle mani di un giovane portento della cucina.
(Mariachiara Montera, Identità Golose)

San Quintino Resort a Busca (Cuneo), +39.0171.933743

San Quintino Resort a Busca (Cuneo), +39.0171.933743

San Quintino Resort a Busca (Cuneo)
Una cucina golosa e attuale in una cascina ristrutturata nel verde della campagna piemontese.
(Bob Noto, fotografo di cibo)

La Pineta a Bibbona (Livorno)
Mi piace mangiare con i piedi nell'acqua in questo locale dove il pesce è "pescato".
(Davide Paolini, Gastronauta, Il Sole 24Ore)

Don Camillo, Siracusa (Siracusa)
Nella bellissima isola di Ortigia, pesce di altissima qualità, sia crudo che cotto, impreziosito da un tocco raffinato di cucina siciliana.
(Carlo Passera, Identità Golose)

Monte Rosa a Chiavari (Genova)
Ristorante di tradizione, di buon livello, in albergo di tradizione a confortevolissima ed elegante conduzione famigliare.
(Emilia Patruno, Identità Golose)

Il Cantuccio a Buriano (Grosseto)
Veramente un "cantuccio" su un paesino abbarbicato su un monte. Piccolo ma gustoso. E il mare è solo a qualche chilometro.
(Roberto Perrone, Corriere della Sera)

Da Tuccino a Polignano A Mare (Bari)
La mecca per gli amanti del pesce crudo, materia prima ittica da lacrime.
(Bruno Petronilli, Identità Golose)

Mammà a Capri (Napoli)
Gli evergreen della Terra della Sirene e la mano allegra e sapiente di Gennaro Esposito a due passi dalla Piazzetta.
(Luciano Pignataro, Il Mattino)

AltoMare, Porto Cesareo (Lecce)
Nel Salento cucina di pesce creativa di Nabil Bellari, a bordo piscina, vista mare
(Mariella Piscopo, Identità Golose)

Ristorante Belforte a Vernazza - Cinque Terre (La Spezia)
Appollaiati su terrazze che affacciano direttamente sul mare, si gusta un’ottima cucina ligure di pesce. Très chic.
(Sara Porro, Dissapore)

Il Sole a Ranco (Varese),
Un'indimenticabile terrazza sul lago Maggiore per una cucina raffinata ed elegante, con ispirazione d'antan e concretezza contemporanea.
(Anna PrandoniLa Cucina Italiana)

Aqua di Varigotti a Finale Ligure (Savona)
Splendido ristorante sul mare di Varigotti, cucina solo pesce locale e sostenibile. Per una romantica cena on the beach.
(Luca Ripellino, Identità Golose)

La Barca di Ciro, località Marina di Pulsano, Pulsano (Taranto), +39.0995.333335
Direttamente sul mare, proposte creative e piatti semplici della tradizione marinara con buone materie prime.
(Vincenzo Rizzi, Il Corriere del Mezzogiorno, Identità Golose)

Fontanile dei Caprai a Capalbio (Grosseto), +39.0564.896526
Nella Maremma, tra butteri e cinghiali. Acquacotta, ragù, brace, formaggi. Tradizione a un passo dal mare
(Alessandra Rotondi, Identità Golose)

S'Apposentu a Siddi (Medio Campidano)
Nel mezzo della Marmilla, fra i mari di grano, il folletto della cucina sarda dà al pesce e alla mandorle le forme di una nuova tradizione.
(Fabrizio Roych, Identità Golose)

Konoba Pergola a Salvore (Istria, Croazia), +385.52.759685
Look tradizionale ma carta innovativa tra le colline da cui parte la Strada del Vino, a una manciata di chilometri dal mare (bandiera blu) di Salvore e Umago.
(Enrico Saravalle, Identità Golose)

Il Riccio ad Anacapri, Capri (Napoli), +39.081.8371380

Il Riccio ad Anacapri, Capri (Napoli), +39.081.8371380

Il Riccio ad Anacapri (Napoli)
Un delizioso ristorantino da beach club, succursale del 5 stelle Capri Palace, con pesce e vista (mare) da urlo.
(Paolo Scarpellini, Identità Golose)

Osteria del Mare a Castiglione della Pescaia (Grosseto), +39.0564.934763
Era un signor ristorante (il Vòtapentole), è una signora trattoria: menu più semplice ed economico, mano e talento di uno chef di valore.
(Antonio Scuteri, La Repubblica)

Angiolina a Pisciotta (Salerno)
Una grande trattoria di pesce a due passi dal mare ricco di alici, fra tradizione e modernità.
(Luciana Squadrilli, Identità Golose)

La Pagaia a Senigallia (Ancona)
Un tipico locale sul porto con una cucina di mare semplice e dei super spaghetti alle vongole.
(Errica Tamani, Identità Golose)

Rosario, Albos Club a Fregene (Roma)
Materia ittica di promissima qualità (Rosario viene da una pescheria), eleborata delicatamente in uno stabilimento balneare organizzatissimo.
(Fabio Turchetti, Il Messaggero)

Le Lampare al Fortino a Trani (Bari)
Sul porto di Trani, una chiesa sconsacrata si trasforma in ristorante d'eccellenza.
(Antonio Vasile, Identità Golose)

La Vecchia Malcesine a Malcesine (Verona)
Il pesce di lago come non lo avete mai conosciuto, su una terrazza che inquadra il lago che incantò Goethe.
(Stefano Vegliani, Identità Golose)

Il Fagiano Gourmet a Gardone Riviera (Brescia)
Solo dieci tavoli, una terrazza panoramica sul Lago di Garda e una sfilata di delizie firmate dallo chef Matteo Felter.
(Cristina Viggè, Grandecucina)

Savino Mongelli a Santa Vittoria d'Alba (Cuneo), +39.0172.478550
Il mare, e che mare, è tutto nei piatti, le Langhe laggiù, davanti agli occhi, sulla terrazza.
(Enzo Vizzari, L'Espresso)

Dattilo a Strongoli (Crotone)
Cucina calabrese eroica in un'oasi trascurata del litorale ionico. Creatività e generosità a prezzi più che umani.
(Gabriele Zanatta, Identità Golose)


Rubriche

Primo piano

Gli appuntamenti da non perdere e tutto ciò che è attuale nel pianeta gola