JRE, festa grande per i primi 25 anni

Tutto iniziò nel 1990 con un viaggio di Bianconi in Francia. Il debutto tre anni dopo grazie alla generosità di Pietro Barilla

30-04-2018 | 07:00
Walter Bianconi, fondatore nel 1993 e primo presid

Walter Bianconi, fondatore nel 1993 e primo presidente della sezione italiana dei Jeunes Restaurateurs d'Europe, durante i lavori del congresso a Roma il 23 aprile scorso. Allora patron con la moglie Donata del Tivoli a Cortina d'Ampezzo in provincia di Belluno, Bianconi rimase in carica fino al 1997. Foto Paolo Marchi

Per me sono trenta, trent’anni, ma è un ricordo tutto molto mio e di ben pochi altri, all’inizio una sola persona, poi una decina a dire tanto e diverse con la memoria corta. Capita quando gli anni passano e il passato ha contorni sempre più sfuocati. Io stesso credevo che i JRE, l’associazione italiana dei Jeunes Restaurateurs d’Europe, avesse un paio di anni in più rispetto ai 25 appena festeggiati al St.Regis a Roma.

Venticinque perché è stata giustamente presa come riferimento la pubblicazione della primissima guida, uscita a fine 1993 con la data 1994. Azzurra, stretta e lunga, poche pagine perché pochi erano i primi iscritti, 27, sempre di più, in ogni modo, rispetto agli 11 chef-patron con i quali tutto ebbe inizio 24 mesi prima. Undici e non dodici perché Igles Corelli, dopo avere ospitato la primissima riunione nel suo locale, l’indimenticabile Trigabolo di Argenta in provincia di Ferrara, dovette farsi da parte perché di lì a poco quella straordinaria insegna chiuse e quando riaprì era tutta un’altra cosa e per Corelli il film era cambiato completamente.

Lustro dopo lustro è cambiata molto anche l’associazione stessa. Talento e passione era ed è sempre il motto. Senza il primo non si va oltre la mediocrità, senza il secondo non si sopportano oneri e stress di una professione pesante

Luca Marchini, presidente in carica dei JRE italiani, alla cena di gala al St. Regis a Roma

Luca Marchini, presidente in carica dei JRE italiani, alla cena di gala al St. Regis a Roma

come quella del cuoco che è anche ristoratore e rischia di suo perché imprenditore. Oggi le associazioni sono quasi esclusivamente composte da chef patron e non ci si fa più caso. Ma un quarto di secolo fa non era affatto scontato.

A me era capitato di essere in vacanza in Francia, estate 1988 dopo gli Europei di calcio in Germania. In un locale davvero speciale sulla costa atlantica, nel Morbian, scoprii i JRE, la casa madre francese. Una illuminazione. Ne presi una copia, ripromettendomi che avrei fatto di tutto per arrivare a vedere nascere altrettanto in Italia. C’era terribilmente bisogno di mettere i riflettori sulle nuove leve che altrimenti rimanevano nell’ombra dei grandi di quel tempo. Oggi con i social il flusso delle informazioni è completamene diverso, meglio o peggio che sia, non conta ora.

Quella primissima guida – e l’associazione prima ancora - iniziò a prendere forma grazie alla forza di volontà di Walter e Donata Bianconi, marito e moglie, lui trevigiano e lei romagnola, fino all’inizio degli anni Zero titolari del Tivoli a Cortina d’Ampezzo. Lo seppi per caso in agosto a Cortina, Corelli aspettava i primissimi l’indomani al Trigabolo, primissimo incontro in assoluto e loro non vedevano l’ora che gli ultimi lasciassero il locale per dormire qualche ora prima di partire all’alba per Argenta. «Ci vedremo per capire se c’è modo di riunire alcuni giovani in un gruppo, i francesi lo fanno già», mi disse Walter con due occhiaia così. Quel libretto di alcuni anni prima in Francia tornò

Ernesto Iaccarino, a destra, presidente europeo dei JRE

Ernesto Iaccarino, a destra, presidente europeo dei JRE

improvvisamente d’attualità. Lo avevo ben stampato nella memoria ed era lo stesso che aveva colpito Bianconi.

Walter stesso nel 1988 era andato infatti ad affinare tecniche e orizzonti da Jean Claude Fabre a Florensac nell’Hérault, un incontro prolifico perché seguirono prima un libro a quattro mani, Piatti senza frontiere, e nel 1990 l’idea concreta dei JRE verdi bianchi e rossi, una delle tante realtà che noi italiani abbiamo importato dai cugini.

E adesso proprio quella primissima uscita è stata ristampata per celebrare il primo quarto di secolo. Si apriva con il saluto dei Bianconi, lui presidente fondatore e lei segretaria e mamma putativa di tutti quelli che via via sarebbero entranti, e Carlo Brovelli, un grande innovatore sulla scia dei Marchesi e dei Santin. Titolare 60enne del Sole di Ranco sul lago Maggiore, sponda varesina, Brovelli era il presidente onorario, un simbolo per unire passato, presente e futuro.

La prefazione portava invece la firma dello scrittore Giorgio Soavi, assiduo frequentare del Tivoli come la persona omaggiata attraverso le sue parole, Pietro Barilla, industriale della pasta, ma in questo caso mecenate delle arti e di

iniziative belle come quella di fondare i JRE: «Con questo delizioso racconto vogliamo ringraziare Pietro Barilla che aderì con entusiasmo alla nostra iniziativa ed ebbe fiducia in noi».

Bianconi lo ha ricordato lunedì scorso a Roma. Senza la generosità del re della pasta, quei JRE non avrebbero mai mosso un passo e il futuro ci avrebbe riservato altro perché la stessa idea, messa a dimora in un altro momento e da altre persone, sarebbe sbocciata in tutt’altro modo e preso tutt’altre vie.

In 25 anni, il sodalizio ha avuto otto presidenti. Dopo Bianconi, Herbert Hintner, Moreno Cedroni, Marco Bistarelli, Emanuele Scarello, Andrea Sarri, Marco Stabile e dal 2016 Luca Marchini. A rileggere decine e decine di nomi apparsi nel tempo, di questo o quello uno oggi si chiede che fine abbia mai fatto o, addirittura, chi mai fosse, meteore o rose sbocciate solo in parte. Altri sono tuttora grandi e attuali come i Cerea a Bergamo e i Troiani a Roma (ma entrarono quando ancora stavano a Fabriano nelle Marche), i Portinari a Lonigo (Vicenza) e Pietro Leemann a Milano, Valeria Piccini a Montemerano (Grosseto) e Gaetano Trovato a Colle Val d’Elsa (Siena). C’è chi è ancora nel gruppo

I nuovi ingressi nella sezione italiana dei JRE. Da sinistra verso destra: Nikita Sergeev, Manfred Kofler, Davide Maci, Oliver Piras e Alessandra Del Favero, Fabiana Scarica e infine Roberto Tonola

I nuovi ingressi nella sezione italiana dei JRE. Da sinistra verso destra: Nikita Sergeev, Manfred Kofler, Davide Maci, Oliver Piras e Alessandra Del Favero, Fabiana Scarica e infine Roberto Tonola

come benemerito. Chi è uscito sbattendo la porta e chi è stato accompagnato alla porta. Chi superati i 45 anni, ha giustamente pensato fosse giunto il momento di indossare i pantaloni lunghi passando in altre associazioni lasciando spazio ai trentenni di fine anni Dieci.

Sei novità, anche se la sesta ha un sapore del tutto speciale perché Roberto Tonola, della Lanterna Verde a Villa di Chiavenna (Sondrio), ha raccolto il testimone passato nelle sue mani da suo padre Andrea Tonola, in pratica iscritto da sempre e scomparso recentemente. La Lanterna continua a brillare. Quindi Manfred Kofler di Culinaria a Tirolo (Bolzano), Davide Maci del The Market Place a Como, Nikita Sergeev dell’Arcade a Porto San Giorgio (Fermo), Fabiana Scarica di Villa Chiara a Vico Equense (Napoli), infine Oliver Piras e Alessandra Del Favero di Aga a San Vito di Cadore (Belluno). Che crescano bene.


Rubriche

Affari di Gola di Paolo Marchi

Pagina a tutta acquolina, uscita ogni domenica sul Giornale dal novembre 1999 all’autunno 2010. Storie e personaggi che continuano a vivere in questo sito


Iscrizione alla newsletter

Per iscriversi compilare il modulo sottostante in tutte le sue parti.

Sarà nostro piacere tenervi costantemente informati.






Selezionare la newsletter a cui ci si vuole iscrivere.


Selezionare la categoria in cui vi identificate per lavoro o semplice passione e curiosità.



INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

1) INTRODUZIONE

La società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano, informa gli utenti che i dati personali forniti da ciascuno nell’utilizzo del sito web www.identitagolose.it, anche raggiungibile tramite il dominio .com (di seguito, “Sito”), saranno oggetto di trattamento nei termini di seguito descritti che costituiscono la presente Informativa sulla Privacy (di seguito “Informativa”), resa anche ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito, “Regolamento”).
La presente Informativa è resa esclusivamente per il Sito e non si applica per eventuali altri siti web che siano raggiungibili dagli utenti tramite link presenti sul Sito.

2) TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento dei dati personali è la società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano (di seguito, “Titolare”), la quale potrà essere contattata scrivendo all’indirizzo e-mail: info@identitaweb.it. Responsabile del trattamento è il soggetto nominato pro tempore dal Titolare, il cui nominativo è consultabile presso la sede legale del Titolare.

3) TIPOLOGIA DEI DATI TRATTATI

Il Titolare raccoglie dati personali individualmente identificabili inviati dagli utenti attraverso l’utilizzo del Sito, ed altri dati non individualmente identificabili raccolti attraverso i Cookies.
Il Titolare raccoglie dati personali dagli utenti che utilizzano il Sito e quindi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, dagli utenti che si iscrivono alla newsletter del Sito, dagli utenti che si iscrivono all’area riservata del Sito, anche per l’acquisto di titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose. Sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo, tali dati personali possono consistere in:

  • nome e cognome dell’utente;
  • indirizzo di posta elettronica dell’utente;
  • indirizzo di fatturazione dell’utente,
  • indirizzo di residenza o di domicilio dell’utente;
  • numero di telefono dell’utente;
  • dati relativi alla carta di credito utilizzata dall’utente;
  • professione o interessi dell’utente.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito: salva questa eventualità, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni. 
Il Titolare dichiara che tutti i dati vengono sempre e comunque trattati nel rispetto dei diritti alla riservatezza degli interessi, nonché delle garanzie e delle misure necessarie prescritte dal Regolamento e dai provvedimenti dell’Autorità Garante della Privacy.

4) MODALITÁ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento dei dati personali potrà avvenire mediante strumenti elettronici e/o manuali, con modalità compatibili alle finalità dello stesso e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte dalla normativa vigente, al fine di garantire la riservatezza, la sicurezza e l’integrità dei suddetti dati. 
Il trattamento dei dati di navigazione quali i cookie vengono trattati in conformità alla Cookie Policy consultabile al seguente link (http://www.identitagolose.it/sito/it/195/cookie-policy.html), ove sono disponibili ulteriori informazioni, incluse le modalità di disattivazione dei cookie stessi.

5) OBBLIGATORIETÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI – BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO

Il conferimento di taluni dati personali è necessario, e quindi obbligatorio, per poter dare corso a specifiche richieste degli utenti. 
Gli utenti sono sempre liberi di non fornire i dati personali richiesti ma in tal caso potrebbe essere impossibile per il Titolare soddisfare le richieste ricevute dagli utenti come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, inviare le newsletter o portare a termine il processo di acquisto on-line dei servizi offerti sul Sito.
Il conferimento dei dati personali è obbligatorio per le seguenti modalità di utilizzo del Sito da parte degli utenti:

  • l’iscrizione alla newsletter del Sito (sono necessari nome e cognome, interesse o professione dell’utente e suo indirizzo e-mail);
  • la registrazione sul Sito per l’apertura di un account personale (sono necessari nome, cognome, indirizzo e-mail, password, indirizzo di residenza);
  • l’acquisto dei titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose (sono necessari nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, e-mail, password, dati relativi alla carta di credito o ad altra modalità di pagamento dei servizi acquistati).

Il Titolare potrebbe richiedere anche altri dati il cui conferimento è facoltativo, per il trattamento dei quali è richiesto il consenso degli utenti, che possono prestarlo o meno. Il consenso può essere prestato attraverso l’utilizzo del Sito, come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, nei form per l’iscrizione alla newsletter o per la registrazione di un nuovo account personale, o al momento dell’effettuazione di un ordine di acquisto di servizi disponibili sul Sito.  
I dati il cui conferimento è obbligatorio saranno trattati per le seguenti finalità primarie:

  • consentire l’utilizzo del Sito da parte degli utenti;
  • garantire la registrazione all’area riservata del Sito, ove l’utente può usufruire dei servizi ivi presenti, incluso l’acquisto di titoli di accesso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose;
  • inviare le newsletter agli utenti che ne facciano richiesta compilando l’apposito form sul Sito;
  • svolgimento di ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative;
  • adempimento di obblighi previsti dalla legge, siano essi di natura fiscale, amministrativa, contrattuale o extracontrattuale;
  • tutela dei diritti del Titolare e del proprio personale;
  • elaborazione in forma anonima e/o aggregata dei dati stessi a fini statistici, per il monitoraggio dell’andamento del Sito e per elaborare statistiche anonime e/o aggregate in merito agli interessi degli utenti del Sito.

In tutti i casi sopra elencati, il Titolare non necessita di acquisire lo specifico consenso da parte dell'utente, poiché la base giuridica del trattamento è la necessità di eseguire obblighi contrattuali (la vendita dei servizi disponibili sul Sito) o di adempiere a specifiche richieste dell'utente (l'invio di newsletter e la fruizione dei contenuti del Sito) o di esercitare diritti e perseguire interessi legittimi del Titolare.

6) TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI

I dati personali raccolti dal Titolare saranno trattati con supporti elettronici e saranno conservati presso il Titolare esclusivamente fino a quando gli utenti manterranno l’iscrizione alla newsletter del Sito e/o il proprio account personale sul Sito, fatti salvi eventuali tempi di conservazione diversi imposti dalla legge.
Trascorsi tali tempi di conservazione, i dati personali saranno cancellati automaticamente oppure resi anonimi in modo permanente.

7) COMUNICAZIONE DI DATI DI ALTRI SOGGETTI DA PARTE DELL’UTENTE

Gli utenti prendono atto che l’eventuale indicazione di dati personali e di contatto di qualsiasi terzo soggetto costituisce un trattamento di dati personali rispetto al quale gli utenti si pongono come autonomi titolari, assumendosi tutti gli obblighi e le responsabilità previste dal Regolamento. Gli utenti garantiscono sin d’ora che tali dati sono stati acquisiti in piena conformità al Regolamento e si impegnano a manlevare il Titolare da ogni contestazione, pretesa e azione che qualsivoglia terzo soggetto dovesse muovere nei confronti del Titolare medesimo.

8) COMUNICAZIONE DEI DATI A SOGGETTI TERZI

Possono venire a conoscenza dei dati personali di cui alla presente informativa, in qualità di responsabili o incaricati del trattamento, i dipendenti del Titolare, ciascuno limitatamente alle proprie competenze e mansioni e sulla base dei compiti assegnati e delle istruzioni impartite.
Il Titolare ha la facoltà di comunicare i dati personali degli utenti, per le finalità primarie di cui sopra, a qualsiasi soggetto il cui intervento nel trattamento sia necessario per le ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: 

  • società del gruppo;
  • a terzi fornitori dei servizi richiesti al solo fine di eseguire la prestazione richiesta;
  • a società di servizi postali,
  • a istituti bancari e intermediari finanziari,
  • a studi legali e notarili,
  • a consulenti, anche in forma associata,
  • a società di servizio,
  • nonché ad altri soggetti in ottemperanza a eventuali obblighi di legge.

I dati trattati per le finalità qui indicate potranno essere comunicati, sempre nel rispetto delle specifiche misure di sicurezza, a soggetti terzi, appositamente designati quali responsabili o incaricati, dei quali il Titolare potrebbe avvalersi per servizi vari (servizi postali, assistenza tecnica e informatica, e simili).
In taluni specifici casi i dati personali potrebbero essere anche trasferiti all’estero, presso soggetti aventi sede anche in paesi al di fuori dell’Unione Europea. In tale eventualità, il trasferimento di dati all’estero avverrà adottando le clausole contrattuali prescritte dalla decisione del 5 febbraio 2010 della Commissione Europea, nonché in modo da fornire garanzie appropriate e opportune ai sensi degli artt. 46 o 47 o 49 del Regolamento.
Il Titolare dichiara di non raccogliere dati personali per rivenderli o trasferirli a terzi a fini di marketing. In nessun caso i dati personali oggetto della presente informativa potranno essere diffusi.

9) DIRITTI DELL’INTERESSATO

Gli utenti (o “interessati”, come definiti dal Regolamento) possono in qualsiasi momento rivolgersi al Titolare per esercitare i diritti previsti dagli articoli 15 e seguenti del Regolamento. 
Gli utenti hanno il diritto di ottenere in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li che riguardino, di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne e chiederne l’integrazione, l’aggiornamento oppure la rettificazione. Gli utenti hanno altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, la limitazione del trattamento dei propri dati personali, affinché siano unicamente conservati dal Titolare, nelle ipotesi previste dall’art. 18 del Regolamento, la portabilità dei propri dati personali, nonché di opporsi, in ogni caso al loro trattamento. 
L’utente ha anche diritto di proporre un reclamo al Garante della Privacy (autorità di controllo), ai sensi dell’art. art 77 del Regolamento, nonché di revocare il proprio consenso in qualsiasi momento, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca, ai sensi dell’art. 7.3 del Regolamento.
Per l’esercizio di tali diritti, o per ottenere qualsiasi altra informazione in merito, le richieste vanno rivolte via email al seguente indirizzo: info@identitaweb.it.

10) MODIFICHE ALLA PRESENTE INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Il Titolare si riserva di modificare la presente informativa sulla privacy, comunicandolo agli utenti e richiedendo il consenso ove previsto dalla normativa vigente.

Attenzione!