Il programma della terza giornata di Identità Milano: gli appuntamenti da non perdere

Fuochi d'artificio come di consueto l'ultimo giorno. Tra i big Massimo Bottura, Riccardo Camanini, Josep Roca e Niko Romito

27-09-2021

Dopo due giorni intensi e ricchi di spunti siamo giunti all’ultimo giorno del Congresso. L’ultima giornata si prospetta, ancora una volta, come un momento di riflessione e di crescita.

Poker d’assi in Auditorium, si comincia alle 10 con Riccardo Camanini che porterà la sua lezione dal titolo Corto Viaggio. Alle 10.50 spazio a Josep Roca de El Celler De Can Roca che racconterà la sua riflessione su sopravvivenza e felicità. Alle 11.40 sarà la volta di Niko Romito, patron del ristorante Reale, pronto a spiegarci come conoscenza e responsabilità siano necessarie per la rivoluzione culturale della cucina e i cuochi del domani. Gran finale della mattina con Massimo Bottura, da sempre una delle voci più autorevoli e intense di Identità Golose, che siamo certi saprà aprire nuovi orizzonti verso cui dirigerci per rendere sempre più all’avanguardia il nostro settore, prima di tutto nel tema cardine del lavoro in fase di ripartenza.

I protagonisti di Identità di Formaggio

I protagonisti di Identità di Formaggio

Nel pomeriggio, invece, spazio a Dossier Dessert (in collaborazione con Valrhona), riflettori puntati sul rapporto tra alta ristorazione e pasticceria. Si parte con i fratelli Enrico e Roberto Cerea, patron di Da Vittorio, che svilupperanno insieme al collega Simone Finazzi il tema del lavoro come sintesi di dignità, sostentamento, realizzazione e condivisione all’interno di un gruppo coeso. Alle 16:00 protagonista un’altra pasticceria a tre stelle con Mauro Uliassi e Mattia Casabianca.

Si vola in Sicilia, tra eleganza e creatività con Fabrizio Fiorani, ormai saldamente a fianco di Ciccio Sultano, patron del Ristorante Duomo, per ideare la parte dolce. Qui l’idea è giocare sul ricordo e il desiderio di ciscuno di noi di tornare un po’ bambini quando ordiniamo il dessert.

Le tecniche di mixology più innovative a Identità Cocktail (in collaborazione con Bibite Sanpellegrino e Perrier)

Le tecniche di mixology più innovative a Identità Cocktail (in collaborazione con Bibite Sanpellegrino e Perrier)

Nelle altre aule, focus su Identità Naturali (in collaborazione con Mielizia), con cinque interventi d’eccezione a cura del Maestro Gino Fabbri, che alle ore 10.00 racconterà le potenzialità del miele, di Gianluca Gorini, chef di Da Gorini, che racconterà il valore della terra e delle proprie radici. A concludere l’interessante pomeriggio, Pietro D'Agostino de La Capinera, Philippe Léveillé del Miramonti L’altro e Marco Stabile di Ora D'aria ci faranno fare un interessante viaggio multisensoriale attraverso l’olio extravergine d’oliva pensato in chiave dolce.

Quattro lezioni da non perdere anche a Identità di Formaggio in collaborazione con Consorzio del Parmigiano Reggiano in Sala Blu 1. Si inizia alle 14.30 con Francesco Vincenzi di Franceschetta 58 con la lezione che spiegherà in chiave contemporanea il vecchio detto contadino “da la tevla an t’alver mai se la bácca l’an sa ed furmai”. Alle 15:20 la riflessione attuale e approfondita di Jessica Rosval, di Casa Maria Luigia, con un focus che va dal Parmesan, esempio di Italian sounding, fino al vero e autentico Parmigiano Reggiano. Sempre attento ai territori e ai lavori dei piccoli produttori il bistellato Philippe Léveillé del Miramonti L’Altro, che, alle 16.10 spiegherà perché perdere le malghe può essere un danno irrimediabile per la nostra gastronomia e la nostra economia.

Appunatmento finale con la giovane Isabella Potì del ristorante Bros di Lecce, che, dopo aver indagato il gusto del rancido, ci spiegherà i suoi studi teorici e pratici sull’acido burritico.

In sala blu 2 a Identità di Pizza appuntamento con La Parmigiana al contrario di Giolina, con ospiti Danilo Brunetti e Ilaria Puddu

In sala blu 2 a Identità di Pizza appuntamento con La Parmigiana al contrario di Giolina, con ospiti Danilo Brunetti e Ilaria Puddu

Si cambia colore per parlare dell’immancabile simbolo della cucina italiana, oggi più amata che mai. A Identità di Pizza, in collaborazione con Petra® Molino Quaglia, otto relatori tra grandi maestri e volti giovani. In sala blu 2, appuntamento con La Parmigiana al contrario di Giolina, con ospiti Danilo Brunetti e Ilaria Puddu, si continua alle 11.30 con la focaccia pan polenta con gallina “grisa” di Simone Padoan, patron de I Tigli per continuare nel pomeriggio in compagnia di Mirko Mirko Petracci de La Scaletta, in un’originale interpretazione in “chiave pizza” dell’oliva ascolana.  Alle 15.30 Cristian Marasco de la Grotta azzurra e Ciro Oliva di Concettina ai Tre Santi parleranno dell’olio e della pentola, per concludere con Pier Daniele Seu di Seu Pizza Illuminati che spiegherà la “gemmazione di un pizzaiolo” sempre senza perdere di vista il tema del Congresso. Il ribelle avanguardista della pizza Francesco Martucci, de I Masanielli, ci stupirà ancora una volta con una lezione sul futuro di Marinara, pizza semplice che, con la sua visione, approda direttamente nel futuro.

Ultimo giorno anche per Identità Cocktail (in collaborazione con Bibite Sanpellegrino e Perrier).  Alle 10.30 Giuseppe Ammendola di Caravella Cafè & Spirits e Salvatore Bianco de Il Comandante Del Romeo Hotel, alle 11.40 Enrico Chillon e Andrea Valentinetti di Radici, alle 13.40 Nicola Dell''Agnolo del Il Luogo Di Aimo e Nadia dialogherà con Vincenzo Donatiello di Piazza Duomo e alle 14:50 Agostino Perrone e Giorgio Bargiani del The Connaught Hotel. Alle 16 Marcello Trentini e Cinzia Molinatto del Magorabin ormai anche per i cocktail di qualità punto di riferimento a Torino. Gran finale con Franco Aliberti e Luca Ardito che portano la loro proposta di cocktail e assaggi nel cuore di Milano all’Una Experience, a pochi passi dal quartiere tecnologico di Porta Nuova.


Rubriche

Identità Milano

Tutto su contenuti e protagonisti del congresso internazionale di cucina e pasticceria d'autore