Identità Sicilia: è (stata) qui la festa

Durante Identità Milano quelli di Fud hanno organizzato un fuori congresso ovviamente... goloso. Ecco tutte le foto

07-04-2019
Tutte le foto sono di Alberto Blasetti

Tutte le foto sono di Alberto Blasetti

L’atmosfera era quella di Fud: informale, festaiola, scrosciante. L’occasione era il congresso di Identità Milano: cucina d’autore, eccellenze, qualità. Dall’unione tra le due realtà non poteva che nascere una serata particolarmente coinvolgente, brillante e inevitabilmente gustosa e godereccia. Il “battesimo”di Identità Sicilia si è svolto lungo il naviglio milanese lo scorso 24 marzo, nei locali in cui dallo scorso luglio è attivo Fud Milano, con Andrea Graziano e Saverio Borgia in prima linea ed una lunga serie di padrini e madrine di tutto rispetto: c'erano, tra gli altri, gli chef Diego Rossi, Franco Aliberti, Roy Caceres, Pino Cuttaia e Tony Lo Coco, e poi tantissimi giornalisti e addetti ai lavori che hanno partecipato e contribuito alla festa.

Saverio Borgia e Andrea Graziano

Saverio Borgia e Andrea Graziano

Non c’è battesimo che si rispetti senza un bel banchetto: a stuzzicare piacevolmente il palato, ecco i panini creati dalle giovani promesse della cucina siciliana. Alcuni tra gli chef emergenti più interessanti dell’Isola  hanno deciso di interpretarla e declinarla, ognuno a proprio modo, attraverso sandwich, tacos, mini hamburger e quant’altro. Sono nate così le creazioni di Valentina Chiaramonte (chef di Fud Off, a Catania), Joseph Miceli, (Scjabica, Punta Secca, Rg), Alessio Marchese (Bioesserì, Palermo), Francesco Patti e Domenico Colonnetta (Coria, Caltagirone, Ct), Lorenzo Ruta (Taverna Migliore, Modica, Rg), Giuseppe Geraci (Modì, Torregrotta, Me), Luca Stracquadanio, (KuFù, Modica, Rg) e Tommaso Cannata che recentemente ha aperto la sua Sicilian Bakery nel capoluogo meneghino. A fare gli onori di casa Riccardo Licandro Ousman Touré, resident chef di Fud - Bottega Sicula.

Oltre seicento i gin tonic preparati da Domenico Cosentino, bartender di Fud Off, in collaborazione con quelli di Volcano, il primo gin distillato sull’Etna. Presenti anche diverse interpretazioni dei terroir vinicoli siciliani con le espressioni delle cantine Terre di Giurfo, Caravaglio, Badalucco, Barone di Villagrande, Porta del Vento e le birre siciliane del birrificio Tarì e birrificio Bruno Ribadi.

A completare la serata milanese, contribuendo a creare un clima di condivisione, allegria e “sicilianità”, i formaggi di bufala di Giovanni Tuminello (azienda agricola Bubalus, Ragusa), i salumi di asino di Massimiliano Castro (azienda Il Chiaramontano, Chiaramonte Gulfi, Rg), i prosciutti di suino nero dei Nebrodi della famiglia Agostino (azienda La Paisanella, Mirto, Me), la famosa tuma persa di Giovanni Passalacqua (caseificio Passalacqua, Castronovo di Sicilia, Pa) e le bontà modicane di Pierpaolo Ruta (Antica Dolceria Bonajuto, Modica, Rg), servite sui piatti realizzati dall’artigiano del vetro Alessandro Di Rosa (azienda Thalass, Modica, Rg). 

Graziano con Diego Rossi

Graziano con Diego Rossi

Luca Stracquadanio e Giovanni Passalacqua

Luca Stracquadanio e Giovanni Passalacqua

Valentina Chiaramonte

Valentina Chiaramonte

Riccardo Licandro

Riccardo Licandro


Rubriche

Identità Milano

Tutto su contenuti e protagonisti del congresso internazionale di cucina e pasticceria d'autore