I Gelatieri per il Gelato crescono

Roberto Lobrano ci racconta l'evoluzione: da movimento di opinione ad associazione operativa

25-03-2016

Roberto Lobrano, gelatiere e preisdente dell'associazione Gelatieri per il Gelato

Non si può nascondere che negli ultimi 30 anni, accanto alla grande crescita numerica del comparto della gelateria, si è riscontrata un’inesorabile decadenza dei valori tipici dell’artigianalità. La differenziazione di sapori e stagionalità, ha lasciato in gran parte spazio ad uniformità, standardizzazione e appiattimento dell’offerta. La rincorsa a riproporre in forma gelata i prodotti dell’industria, ha preso spesso il posto della creatività dell’artigiano nell’interpretare i sapori locali in modo originale. L’impiego di preparati pronti all’uso ha preso il posto della ricerca sugli ingredienti e le loro interazioni, che sarebbe dovuto essere il compito principe del gelatiere.

Questa deriva rappresenta un grave pericolo per la salvaguardia dei valori culturali del nostro mestiere e purtroppo non sembra essere difesa in modo adeguato da nessuna delle associazioni di categoria. È in questo scenario che, in un gruppo di artigiani dei giorni nostri, nasce il bisogno di intervenire e la consapevolezza di poter agire insieme in difesa di quei valori che hanno fatto grande il mestiere di gelatiere artigiano, ma che ormai non sono portati avanti da nessuno.

I Gelatieri per il Gelato nascono come movimento a Cefalù il 16 settembre 2011, grazie ad alcuni amici e sotto l'impulso di Luca Caviezel e del caro amico Carlo Pozzi, per poter iniziare a pensare al gelato, alle sue peculiarità e al suo mondo a 360º. I Gelatieri per il Gelato sono diventati nel tempo il "think tank" della gelateria italiana, ovvero un serbatoio di pensiero, dove ci si può confrontare e condividere i diversi aspetti della gelateria artigianale italiana.

Un paio di settimane fa a Identità Golose Milano abbiamo dedicato una mattinata a Identità di Gelato: qui Moreno Cedroni, della Madonnina del Pescatore di Senigallia, con il moderatore Roberto Lobrano (foto Brambilla/Serrani)

Un paio di settimane fa a Identità Golose Milano abbiamo dedicato una mattinata a Identità di Gelato: qui Moreno Cedroni, della Madonnina del Pescatore di Senigallia, con il moderatore Roberto Lobrano (foto Brambilla/Serrani)

Si è partiti da una semplice osservazione, oggi il gelato artigianale non ha alcuna definizione, così si è proceduto con uno studio sulle caratteristiche peculiari del prodotto, trovando caratteristiche che lo legano indissolubilmente al produttore, il gelatiere, riscoprendo la tradizione, ma convogliandola attraverso il futuro e non relegandola a sterile terreno da cui attingere.
In poco meno di un anno i Gelatieri per il Gelato hanno condiviso e proposto una definizione concettuale di gelato artigianale riportata sul sito.

Tutto questo è stato reso possibile dalla disponibilità di alcuni gelatieri e dalla condivisione dei loro lavori sulla rete attraverso il blog, dalla raccolta delle modifiche arrivate da tanti colleghi e dalla trasparenza con cui tutto questo lavoro si è svolto e successivamente riportato anche sui social network. Nel tempo si è passati a lavorare su differenti aree di azione, comprendendo diversi temi all'attenzione dei gelatieri, la produzione del gelato, la professionalità del gelatiere, la legislazione vigente a tutela del prodotto e le problematiche legate al mondo del lavoro.

I Gelatieri per il Gelato organizzano le proprie attività operando innanzi tutto nel rispetto delle esigenze del consumatore. Il lavoro del gelatiere dev’essere al completo servizio del proprio cliente, che va accontentato nelle sue esigenze, che sono la salubrità del prodotto che acquista, l’igiene, la sua bontà e il servizio impeccabile che lo accompagna.

Una fotografia scattata a Cefalù, nel 2011, quando nacquero i Gelatieri per il Gelato

Una fotografia scattata a Cefalù, nel 2011, quando nacquero i Gelatieri per il Gelato

I Gelatieri per il Gelato sono un gruppo di persone che si sono prese a carico uno scopo, proporre miglioramenti per la gelateria italiana, proponendo proposte concrete, che possono essere fatte proprie dalle associazioni di categoria o da altri per far progredire il mondo del gelato creando una rete di professionisti che collaborano: si pongono come bacino di raccolta per le necessità che arrivano dal mondo del gelato e si impegnano a dare una risposta.

Poche le regole per appartenere a questo serbatoio di pensiero, tutte scaricabili dal blog, la più importante è quella di essere propositivi, dopo anni che si vedono lavori distrutti dall'invidia degli uni verso gli altri, in Gelatieri per il Gelato si riscopre la dialettica e la voglia di discutere per costruire e non per bloccare.

Nel 2015 è stato avviato un lento processo di trasformazione che ha portato nel 2016 alla costituzione ufficiale dell’Associazione Gelatieri per il Gelato. Una sorta di ripartenza 2.0 che darà la possibilità di mettere in pratica molte delle idee raccolte nei primi quattro anni di attività.


Rubriche

Passione Gelato

Storie dal mondo del gelato di qualità