I ristoranti dell'estate: in Sicilia tra Siracusa e Ragusa, fino a Mazara

Nostro viaggio nella Sicilia meridionale attraverso 18 indirizzi golosi da non perdere, tratti dalla nostra Guida Identità Golose

06-08-2019
Prelibatezze marine (e non solo) in questa nostra

Prelibatezze marine (e non solo) in questa nostra rassegna di ristoranti siciliani. Qui, chef al lavoro a L'Oste e il Sacrestano di Licata

L'OSTE E IL SACRESTANO - via sant'Andrea 19, Licata (Agrigento), +39 0922 774736, losteeilsacrestano.it
Varcando la soglia del ristorante l'Oste e il Sacrestano ti immergi nella Sicilia più autentica, verace e prorompente. L'oste Peppe ti guida con modestia e discrezione alla scoperta dei suoi piatti, delle tradizioni autoctone e delle materie prime, che manipola con naturalezza, assoluta padronanza e competenza tecnica. Per lo chef la cucina è quasi una tela, una trama da tessere secondo l'ispirazione e il dono che la terra oggi ti ha dato. Terra e mare coesistono in perfetta simbiosi nel suo fare cucina, tradizione, territorio e passione che si traducono in un concetto di cucina viva, espressa, intrisa di cultura e coscienza popolare. E' lo chef stesso che ti porta i piatti al tavolo, e te li descrive con pathos e sapienza. Il tasting menù "Peppe fai tu" lascia libero arbitrio all'estro dello chef e all'autorevolezza della materia prima. La perfetta trasposizione del mare che vira verso la terra esprime l'antipasto... Leggi l'intera recensione di Stefania Lattuca

 

LA MADIA - corso Filippo Re Capriata 22, Licata (Agrigento), +39 0922 771443, ristorantelamadia.it
L’eccellenza, diceva Aristotele, non è un atto ma un’abitudine. La Madia continua a essere teatro di meraviglie confermandosi uno dei templi sacri dell’alta cucina italiana e l’ispiratissimo Pino Cuttaia, da tempo eminenza consolidata della ars coquinariacontemporanea, appare in una smagliante forma creativa ed esecutiva. Per l’ospite è un viaggio che inizia nell’elegante sala, tra legno chiaro e scene quotidiane: il punto di partenza resta l’ingrediente di stagione e di territorio, il ricordo e il racconto diventano spinte propulsive, un’impeccabile sapienza tecnica si fa regola di trasformazione e i piatti risultati straordinari sempre ad effetto, comprensibili e in perfetto equilibrio. Tra imperdibili must ed emozionanti novità si snoda la proposta gastronomica della carta... Leggi l'intera recensione di Davide Visiello

 

Un tavolo del VotaVota

Un tavolo del VotaVota

VOTAVOTA - lungomare Andrea Doria 48, Marina di Ragusa (Ragusa), +39 334 1426962, votavota.it
Una parete di mare e cielo. Tutt’intorno un palcoscenico lindo e tinto di bianco e d’azzurro e, alle spalle, i cristalli di una splendida cucina a vista: questo posto in prima fila sull’orizzonte si chiamava “Alberto, il mago del pesce” e, fin dagli anni Sessanta, è stato uno dei ristoranti che hanno fatto la storia del lungomare Andrea Doria di Marina di Ragusa. Forma e sostanza del locale sono cambiati dall’estate 2017, quando Giuseppe Causarano e Antonio Colombo, chef e pastry chef, hanno rinnovato l’intera struttura trasformandola in uno dei ristoranti-simbolo della Nuova Cucina Siciliana. Causarano e Colombo hanno Trinacria nel sangue e ricerca nell’anima, il risultato è una proposta di territorio concentrata sull’essenza dei sapori e della materia prima, ricca di citazioni ma contemporanea e soprattutto in fuga dalla staticità barocca. Piatto dalle infinite sfumature, l’Ostrica al naturale, lime e peperoncino, sorbetto alla menta e finta perla di marzapane è un’esemplare esibizione di controllo e di equilibrio... Leggi l'intera recensione di Davide Visiello


LA FORESTERIA - strada provinciale 79, km 91, Menfi (Agrigento) - contrada Passo di Gurra, +39 0925 1955460, planetaestate.it
Tra vigneti, mare e relax, il wine-resort di charme della famiglia Planeta si conferma cameo gourmet di Sicilia grazie ancora alla cucina colta e intelligente dello chef Angelo Pumilia. Il cuoco originario della vicina Sciacca, “esploratore” della cucina giapponese con esperienze al fianco di Moreno Cedroni, prosegue così con successo il suo percorso di ricerca e valorizzazione di materia prima locale di qualità, esibendo in ogni piatto ingredienti del territorio poco noti o dimenticati e valorizzandoli con tecniche ora tradizionali ora contemporanee. La carta diventa così un bouquet di proposte ricche di gusto, comprensibili ma mai scontate, sviluppate con tecnica magistrale e con pochi ingredienti, sempre in equilibrio nelle varie componenti gustative. Godibili ed edibili conferme del less is more la Ventresca di pesce spada con germogli di marasciuolo selvatico, la Trippa di coda di rospo e fagioli e la Guancia di scorfano con insalata di chiapparella... Leggi l'intera recensione di Davide Visiello

 

Accursio Craparo

Accursio Craparo

ACCURSIO - via Clemente Grimaldi 39, Modica (Ragusa), +39 0932 941689, accursioristorante.it
Accursio lo pratichiamo da una vita, eppure non finisce di sorprenderci. Non sono semplici giochi di prestigio di chi mira sostanzialmente a épater les bourgeois. Ma il genio si fa riconoscere e gli va reso onore. Sì, l'Uovo alla coque con l'albume di biancomangiare di mandorla o ricotta a seconda della stagione (e degli umori dello chef) e il tuorlo, perfetto, di confettura d'albicocca, è un piccolo capolavoro di perfezione e di bontà. Gli Spaghetti di mare: gamberi, ricci, vongole, caviale e alghe sono strepitosi. Ma è tutta la cucina, in quest'angolo di Modica - che resiste alla barbarie, alla cattiva politica e all'incultura - a essere fantasia/invenzione/godimento. Per chi mangia e per il cuoco. Si sente, si vede. Ogni piatto è figlio di un'emozione, un ricordo:un modo di esprimersi reinterpretando mare e terra alla maniera unica di Accursio. Il burro di olio, ad esempio: che delicatezza e quali ricordi è capace di suscitare in un figlio del Mediterraneo... Leggi l'intera recensione di Felice Modica

 

FATTORIA DELLE TORRI - vico Napolitano 14, Modica (Ragusa), +39 0932 751286, fattoriadelletorri.it
Pioniere con Giovanni Guarneri dell'alta gastronomia siciliana, quando ancora non era di moda. Promotore di una scuola di cucina, talent scout, padre nobile nel suo stesso, storico locale di Modica, la Fattoria delle Torri dove sono state scritte alcune fra le più belle pagine della cucina isolana, oggi di nuovo dietro ai fornelli, più battagliero che mai, Peppe Barone, non solo resiste, ma non finisce di stupire. Ha viaggiato, si è confrontato con la cucina internazionale, con la forza di chi è consapevole delle proprie origini e ben conosce la chimica degli elementi. Non a caso, in un menu ricco di delizie di stagione, spiccano almeno due perle rare, che da sole valgono il viaggio: il Petto d'anatra con il suo fegato grasso al Marsala vergine e chutney di mela (col quale ho visto due distinti clienti francesi fare una golosissima scarpetta: e, come diceva Peppino, "ho detto tutto...") e le Creste di gallo alla "stimpirata"... Leggi l'intera recensione di Felice Modica

 

Una cassata di Corrado Assenza

Una cassata di Corrado Assenza

CAFFÈ SICILIA - corso Vittorio Emanuele 125, Noto (Siracusa), +39 0931 835013, caffesicilia.it
Il Caffè Sicilia è uno dei luoghi di culto della pasticceria e della gelateria italiana e il suo guru è Corrado Assenza, che accoglie l'avventore con il sorriso sornione e la pacatezza di chi la sa lunga, in questo locale mitico sul corso principale di Noto, la perla del Barocco siciliano. Il viaggio gustativo è di quelli difficili da dimenticare, visto che qui non si passa solo ed esclusivamente attraverso le dolcezze locali cui potrebbe essere facile attingere, tra una granita alla mandorla, un sorbetto al pistacchio e una cassatina. C'è molto di più. C'è sicuramente la volontà di fare sperimentazione, di curiosare con giudizio nella massima espressione del gusto per ogni singolo prodotto che finisce tra le mani dell'alchimista intellettuale capace di raccogliere l'attenzione perfino di Chef's Table, serie di Netflix. Vale per il curry che arriva dall'Estremo Oriente così come per le fave di cacao, per la vaniglia tahitiana o per l'olio extravergine, rielaborati con sapienza... Leggi l'intera recensione di Gualtiero Spotti

 

CROCIFISSO - via Principe Umberto 48, Noto (Siracusa), +39 0931 571151, ristorantecrocifisso.it
Gli ultimi accorgimenti estetici e la solidità di una cucina senza fronzoli ma con tanta sostanza e radficata perfettamente nella Sicilia più tradizionale fanno del Crocifisso uno di quegli indirizzi imperdibili se si vuole guistare il meglio della regione in un contesto di assoluta qualità, ma senza orpelli ed eccessi. Il lavoro fatto negli anni da Marco Baglieri è in questo senso ineccepibile e sta dando frutti importanti e non potrebbe essere diversamente vista la formazione presso cuochi mitici quali Ciccio Sultano e il compaesano Corrado Assenza. Lo si vede nella proposta che scorre, se vogliamo, sul filo di una certa nostalgia gastronomica, ma che riesce sempre a riproporre con grande vivacità sapori, profumi e colori di una terra ricchissima. Il menu è una cavalcata irresistibile è implica spesso scelte dolorose, ma inevitabili, non potendo assaggiare tutto... Leggi l'intera recensione di Gualtiero Spotti

 

Vicari a Noto

Vicari a Noto

VICARI - ronco Bernardo Leanti 9, Noto (Siracusa), +39 0931 839322, ristorantevicari.it
È un gioiellino incastonato nel cuore di Noto il ristorante di Salvatore Vicari, ad un passo dal Duomo e dal Caffè Sicilia di Corrado Assenza, una posizione unica in cui è facile essere assaliti da lusinghe commerciali e turistiche. Quasi nascosto in una vietta caratteristica, invece, trovate un ristorante curato tanto vicino alla confusione, quanto lontano dalla sua banalità. All’esterno i bei tavoli che riempiono il vicolo di vita, all’interno poche sale cesellate per una manciata di coperti: la ristrutturazione è moderna e minimale, ma conserva alcune caratteristiche dei bei palazzi di Noto, come il bellissimo pavimento di graniglie, o le vecchie porte smaltate. Su tutto la cucina di Salvatore Vicari, moderna ed efficace, molta Sicilia nel piatto in una proposta convincente e piacevolmente alla moda, lo chef patron, sulla scia di un vero movimento siciliano, che molto deve alla lezione di Assenza e Cuttaia, propone una cucina elegante... Leggi l'intera recensione di Giulio Francesco Bagnale

 

CORTILE ARABO - piazza Villa Dorata, Pachino (Siracusa) - Marzamemi, +39 0931 841678, cortilearabo.it
Il Cortile Arabo si erge come una palafitta sull'acqua a ridosso di una scogliera sul Mar Ionio. Il rito dell'accoglienza e della buona cucina si officia nella sala all'aperto, dinanzi all'orizzonte e nel tipico cortile arabeggiante. In primavera e autunno, una piccola saletta con pochi intimi coperti. Un'ex casetta di pescatori, oggi ristorante di charme, guidato dallo chef Massimo Giaquinta, che ritroviamo regista di una cucina più consapevole e matura. Nato a Nairobi, mamma kenyota e papà siciliano, le sue origini si leggono anche nei suoi piatti, intrisi di multiculturalità ed esotismo. La carta è una trasposizione delle maree, infinito, gusto e orizzonte fanno da trama ai piatti di questa bella tavola. Pani sapientemente realizzati con grani antichi siciliani, timilia, russello e margherito abbinati a olio evo dei Monti Iblei fanno da apripalato e da perfetto stimolo ai succhi gastrici... Leggi l'intera recensione di Stefania Lattuca

 

Ciccio Sultano

Ciccio Sultano

DUOMO - via Capitano Bocchieri 31, Ragusa - Ibla, +39 0932 651265, cicciosultano.it
Ciccio è andato all-in. Il cuoco siciliano ci permetterà l’espressione pokeristica per dire che in questo 2018 ha deciso di puntare tutto – il proprio talento, la capacità imprenditoriale, l’energia – per alzare ulteriormente la posta e arrivare nell’empireo dei grandissimi. Fuor di poesia: Sultano ha ristrutturato il proprio bel locale a fianco del duomo di Ragusa Ibla, ha potenziato la cantina riempiendola di etichette costose, ha pensato un menu non solo molto buono – come ci si aspetta da uno dei più veraci dei raffinati cuochi italiani – ma anche molto colto. Infatti l’ha chiamato Dominazioni siciliane e ogni piatto racconta la storia di un popolo, di una cultura transitata dall’isola. Per esempio: la Triglia maggiore di scoglio segue la ricetta nel ricettario De Re Coquinaria del IV secolo; il Tonno abbuttunatu con il suo sugo e la salsa di capperi parla degli arabi che qui portarono le coltivazioni di riso, zucchero, agrumi, gelsi, gelsomino, anice, sesamo.... Leggi l'intera recensione di Luca Iaccarino

 

I BANCHI - via Orfanotrofio 39, Ragusa - Ragusa Ibla, +39 0932 655000, ibanchi.it
Tempio del gusto e officina dei sapori. Sono espressioni che indicano bene il nuovo concept di cucina I Banchi, un progetto che ha preso vita nel luglio del 2015, per volontà di Ciccio Sultano, chef e patron del Duomo di Ragusa Ibla. Una location che vive 16 ore al giorno, dalle 8 del mattino alle 24 sempre aperto, con svariate offerte gastronomiche. Il profumo del pane caldo appena sfornato, la colazione, l'aperitivo, il pranzo, lo spuntino, il break con le granite, i dolci o i gelati, un cocktail, una tisana o il ristorante a la carte. I Banchi sono anche bottega, emporio dei prodotti di eccellenza del territorio ibleo e siciliano. Pasta artigianale, conserve, formaggi, salumi, olio, vini, solo il meglio, da un'attenta selezione di Ciccio Sultano. Lui è il regista, mentre executive chef è Giuseppe Cannistrà, per 7 anni al Duomo come capopartita, e adesso in questa avventura in cui firma la direzione tecnica della cucina, con piatti che... Leggi l'intera recensione di Stefania Lattuca

 

Spaghetti di pane con filetti di triglie al sale, verdure del nostro orto e pesto di mandorle e menta, un piatto di Claudio Ruta a La Fenice

Spaghetti di pane con filetti di triglie al sale, verdure del nostro orto e pesto di mandorle e menta, un piatto di Claudio Ruta a La Fenice

LA FENICE del Villa Carlotta - via Gandi 3, Ragusa, +39 0932 604140, lafeniceristorante.com
Il canto de La Fenice è ancora un proclama d’amore per la cultura, il territorio e l’ingrediente siciliano e lo stile dello chef Claudio Ruta si conferma tra i più appassionati e concreti dell’isola. Prolungamento a “tuttovetro” dell’elegante Villa Carlotta, hotel di charme della famiglia Malandrino nato dal restauro di una fattoria dell'Ottocento, tovagliato bianco e poltroncine arancione, il ristorante gode di una vista rilassata sulla bella piscina, un suggestivo uliveto e sulla prodiga campagna iblea. In questo contesto, tra grazia e ruralità, Ruta propone la sua cucina contemporanea, tonda e diretta, caratterizzata da buon equilibrio e abbinamenti convincenti, frutto di ricerca e di recupero di antiche materie prime locali: una forma espressiva a tratti barocca, di invitante musicalità, ricca di parole e di accenti. Esaltazione viscerale del territorio di superba freschezza e ghiotta potenza il Crudo di pesce con ortaggi, frutta, cladodi, finocchietto e gelato di ostriche... Leggi l'intera recensione di Davide Visiello

 

LOCANDA DON SERAFINO - via avvocato Giovanni Ottaviano, 13, Ragusa - Ibla, +39 0932 248778, locandadonserafino.it
Luogo di gusto, eleganza e bellezza, insediato nella somma naturalità della roccia viva, negli antichi bassi adiacenti la Chiesa dei Miracoli, patrimonio dell'Unesco. Tovagliato candido, arredi raffinati, candele, luci da design creano suggestioni più uniche che rare per un ristorante in Sicilia. La famiglia La Rosa, con i fratelli Pinuccio e Antonio al timone, ha voluto dare un senso di monumentalità alla sfera e all'arte dell'ospitalità, con un vero e proprio salotto gastronomico. Dal 2002 lo chef è Vincenzo Candiano, 39enne, di Scicli, appassionato e determinato, colui che ha consacrato questo tempio del gusto con il riconoscimento di due stelle Michelin, la prima nel 2007, la seconda nel 2013. Vincenzo ama il suo lavoro, la passione vibra nelle sue corde, è osservatore, esploratore delle sue radici e del territorio rispetto al quale si pone come interprete e portavoce... Leggi l'intera recensione di Stefania Lattuca

 

Chef Maurizio Massa

Chef Maurizio Massa

'A CAVA - contrada Eremo di Croce Santa, Rosolini (Siracusa), +39 0931 1845211, acavaristorante.it
Un vecchio carrubo dall’imponente apertura alare al centro di una grande valle. Un profondissimo silenzio e intorno il maestoso niente della Cava d’Ispica che solca l’altopiano Ibleo. Leggenda narra che qui trovò rifugio un asceta, fra quattro chiese scavate nella roccia e un’atmosfera selvatica, come sa la Sicilia quando dà il meglio di sé. Da 150 estati il carrubo rifiorisce, testimone del pari e dispari fra favole e verità. Delle une e l’altra sa la storia di Maurizio Massa, che in questo niente qualcosa l’ha pur trovata. Un passo indietro. Adolescente ai primi fuochi, esplose che aveva 17 anni: da Paolini a Cremona, dall’Espresso al Wall street journal, tutti s’accorsero e celebrarono un talento potente e precoce. Poi il black out. Due scelte sbagliate per perdersi, 8 anni per ritrovarsi... Leggi l'intera recensione di Sonia Gioia

 

SCJABICA CUOCO PESCATORE - lungomare Amerigo Vespucci, Santa Croce Camerina (Ragusa) - Punta Secca, +39 0932 1836006, josephmicieli.it
Siamo a Punta Secca, nel paese della casa di Montalbano, il noto commissario dei racconti di Camilleri. A Joseph Micieli, patron e chef del ristorante Scjabica Cuoco Pescatore e di un altro locale, sempre nel ridente borgo marinaro (la trattoria Cucina Costiera by Scjabica), il compito di far parlare il mare di questo meraviglioso, quasi selvaggio, lembo di Sicilia. Lo chef si pone come un profeta, seleziona la materia prima dal suo fido pescatore Umberto, se non va lui stesso a pescare, e la maneggia rispettandone l'anima, esaltandola nella sua integrità. Pochi tavoli nella saletta con la cucina a vista e una veranda che guarda diretta il mare. Joseph interagisce con l'ospite, rendendolo partecipe della sua missione, del suo fare e donare un pensiero di cucina e le gesta di un cuoco-pescatore. Il Gran crudo di mare, consigliato per due persone, sembra una barca appena giunta a riva... Leggi l'intera recensione di Stefania Lattuca

 

Consiglio di Sicilia

Consiglio di Sicilia

IL CONSIGLIO DI SICILIA - via Casmene, 79, Scicli (Ragusa) - Donnalucata, +39.0932.938062, ilconsigliodisicilia.com
Si può vivere senza certezze? A mio sommesso parere, in linea di massima, si dovrebbe. Eppure, ogni tanto, fa bene al cuore trovarne qualcuna, di certezza, almeno in campo gastronomico. Sapere che almeno qui, al Consiglio di Sicilia di Antonio e Roberta - chef timido e potente lui, scrittrice vivace e attentissima organizzatrice lei - non si coltivano rivoluzioni, che dissimulano paillettes e lustrini. La fuffa non attecchisce, dove impera la sostanza. Ed è già una rivoluzione... Il che non equivale, ovviamente, alla stantia riproposizione di ricette ottocentesche! Qui c'è qualità, freschezza assoluta delle materie prime, esecuzione perfetta, cura meticolosa del particolare, accoglienza affettuosa del cliente, interpretazione unica e inimitabile dei piatti tradizionali che, pur essendo moderni, non perdono un grammo della loro classicità. Prendiamo le sarde a beccafico, pietanza sicula per antonomasia... Leggi l'intera recensione di Felice Modica

 

DON CAMILLO - via delle Maestranze 96, Siracusa, +-39 0931 873923, ristorantedoncamillosiracusa.it
Come la fontana Aretusa, Don Camillo è parte dell'identità di Ortigia, cuore antico di Siracusa e lo chef Giovanni Guarneri, che da una vita ne regge le sorti, con Giuseppe Barone di Modica, ha scritto le prime, magnifiche pagine dell'alta gastronomia siciliana. Una cantina con oltre mille etichette, tra i primi a inserire uno strepitoso carrello di formaggi; una fra le torte al cioccolato più buone di tutti i tempi porta il suo nome. La sua Zuppa di "mucco" (purtroppo impossibile da realizzare per via del divieto di pesca degli avannotti) era commovente ed è entrata nella leggenda. Basterebbe questo, ma Guarneri non finisce di stupire e il suo locale resta fucina di sperimentazioni e invenzioni gastronomiche. Non ci eravamo ancora ripresi - noi ruspanti mangiatori di Fegato di maiale con la "calia" (l'omento del maiale: saporitissimo piatto contadino) - della sua stupefacente interpretazione dei Gamberoni nella rete, ovvero avvolti, come fossero fegato, nell'omento del suino, che eccolo proporci... Leggi l'intera recensione di Felice Modica


Rubriche

Guida alla Guida

Tutte le novità della Guida ai Ristoranti d'Italia, Europa e Mondo di Identità Golose