I ristoranti dell'estate: Versilia e Lucca

Le migliori nove insegne di questa porzione del litorale toscano, ricca di spunti interessanti per gli appassionati

08-08-2019
Carciofo violetto di Schito, lardo di Colonnata, a

Carciofo violetto di Schito, lardo di Colonnata, aglio e prezzemolo , uno dei piatti con cui Cristoforo Trapani, chef del Magnolia dell'hotel Byron, a Forte dei Marmi, ha stregato Identità Golose Milano nel marzo scorso

In queste settimane troverete su Identità Golose tutti i migliori ristoranti d'Italia nei luoghi di villeggiatura. Oggi esploriamo la Versilia e Lucca

Giglio (+390583494058, piazza del Giglio 2, Lucca)
Non è tanto che al Giglio si mangi bene, questo lo avevamo già testimoniato qui: Tre petali per un Giglio. Non è nemmeno che i tre giovani artefici della sua cucina siano talentuosi, tecnici, preparati, appassionati, guasconi il giusto per non annoiarsi, e con un curriculum di tutto rispetto, a testimoniare percorsi diversi che nell'indirizzo lucchese trovano ora sintesi. Perché il punto è proprio quest'ultimo: la sintesi. Leggi tutta la recensione di Car​lo Passera

La Magnolia dell'hotel Byron (+390584787052, viale E. Morin 46, Forte dei Marmi, Lucca)
Forte dei Marmi è una località senza tempo, che gode di un microclima ideale e di una vitalità, che dai tempi della Belle époque, le garantiscono turismo per una stagione prolungata. E’ sul punto più esclusivo del suo lungomare, che sorge l’hotel Byron, un 5 stelle lusso che ospita, adiacente alla bella piscina, il ristorante Magnolia. Chef di quest’insegna è Cristoforo Trapani, appena trentenne, campano, ha trovato qui lo spazio per crescere, anche grazie a una valida brigata e non da meno, all’intesa con la proprietà. Questo gli ha permesso di partire in quarta per fare un “resumé in progress” delle sue passate esperienze stellate, declinato in chiave versiliana. Leggi tutta la recensione di Elena Gamba

Lorenzo (+39058489671, via Giosuè Carducci 61, Forte dei Marmi, Lucca)
Passaggio obbligato in Versilia per il top della tavola marinara, Lorenzo propone da oltre 30 anni un menu che affonda le radici fra il Tirreno e le Apuane ma che, all’occorrenza, sa guardare anche oltre per centrare il valore assoluto della qualità. L’anima del locale è senza dubbio Lorenzo Viani: grande esperienza e intuito nella ricerca quotidiana di materie prime superlative e innato savoir-faire in sala. A ricevere i suoi assist in cucina c’è Gioacchino Ponchielli che riesce a trasformare il pescato di alto rango selezionato personalmente dal patron in piatti speciali. La carta vincente è un insieme senza compromessi di rigore, competenza e responsabilità. Leggi tutta la recensione di Chiara Aiazzi​

Giglio a Lucca

Giglio a Lucca

Lux Lucis del Principe Forte dei Marmi (+390584783636, viale Ammiraglio Morin 67, Forte dei Marmi, Lucca)
Nell'alta cucina, quanto conta l'appetizer? Per chi scrive, non poco: dà il la al pasto, mette in chiaro la partita che sta per iniziare; stuzzica il palato. Si può dire che già dai primi assaggi si ci faccia una certa idea del resto? Probabilmente sì. Sono considerazioni che ci sono tornate in mente all'inizio di una gran cena da Valentino Cassanelli, al Lux Lucis del Principe Forte dei Marmi, nella capitale del turismo versiliano. Leggi tutta la recensione di Carlo Passera

Punto Officina del Gusto (+390583058490, via dell'Anfiteatro 37, Lucca)
Qualunque sentenza finisce così. Ma non si tratta di una limitazione, bensì di un confine che spalanca nuove possibilità: fare il punto, infatti, significa arrivare all'essenza delle cose, che è poi anche l'anelito di Iacopo Di BugnoTommaso MartelliRuggero BarontiErnesto Della Santa e Damiano Donati che, dal 2014, portano avanti un nuovo, antichissimo modo di intendere la cucina: un modo talmente tradizionale da essere, per questo, insindacabile e, come il nero, sempre attuale. Leggi tutta la recensione di Passione Gourmet

Massimo Giovannini

Massimo Giovannini

Apogeo (+390584793394, via Pisanica 136, Pietrasanta, Lucca)
Apogeo, ovvero acme: il punto più distante, e più alto, rispetto alla base. Astronomicamente parlando, il pianeta terra, in questo caso, il pianeta pizza che Massimo Giovannini, classe 1967, ha indagato così a fondo e così a lungo da raggiungere, nel bel locale di Pietrasanta, fra il mare e il paese e vicinissimo al casello Versilia dell’A12, la sua acme personale, il suo apogeo, appunto. Leggi tutta la recensione di Passione Gourmet

Enoteca Marcucci (+390584791962, via Garibaldi 40, Pietrasanta ,Lucca)
L'Enoteca Marcucci di Pietrasanta, nel cuore della Versilia, vanta una lunga storia. Agli inizi era una semplice bottega di vini del territorio, e nel tempo ha cominciato a introdurre vini francesi e liquori. Ma il vero cambiamento arriva nel 1987, quando Michele Marcucci decide di occuparsi a tempo pieno di questo bel progetto. In ogni componente del locale vince la toscanità, soprattutto nei piatti, spesso pensati per una corretta esaltazione dei vini e su una ricercata selezione dei migliori prodotti gastronomici del mondo, fondamentale per il tocco internazionale che l’insegna esprime. Leggi tutta la recensione di Cinzia Benzi

Giuseppe Mancino

Giuseppe Mancino

Piccolo Principe del Principe di Piemonte (+3905844011, piazza Puccini 1, Viareggio, Lucca)
Servire alta ristorazione in tavoli all'aperto, all'ultimo piano di un edificio che si affaccia direttamente sulla spiaggia, non è una cosa facile, ma al Piccolo Principe riescono ogni sera a mettere in scena una cucina altamente sofisticata con un’abilità che non teme, né la brezza marina, né il gusto di una clientela internazionale molto esigente, ma spesso con meno aspettative di cucina creativa. Leggi tutta la recensione di Elena Gamba

Romano (+39058431382, via Giuseppe Mazzini 120, Viareggio, Lucca)
Di Romano Franceschini Franca Checchi è stato già scritto di tutto, della loro bravura, della loro tenacia nel rimanere ai vertici della eccellente ristorazione, della loro storia di amore che li unisce ormai da 50 anni sia sul lavoro sia nel privato. Si è detto di come hanno trasmesso questa passione al figlio Roberto che, oltre a dirigere mirabilmente insieme al padre la sala sia uno dei più preparati sommelier d'Italia, capace di rendere la sua enciclopedica carta dei vino, non un tomo pesante bensì un prezioso strumento per i palati più curiosi ed esigenti.  Leggi tutta la recensione di Maresa Bisozzi​


Rubriche

Guida alla Guida

Tutte le novità della Guida ai Ristoranti d'Italia, Europa e Mondo di Identità Golose