I ristoranti dell'estate: dove mangiare in Sardegna

13 indirizzi da non perdere per gustare la migliore ristorazione dell'isola, dall'alta cucina al bistrot d'autore

02-08-2021

Continua il nostro viaggio in alcune delle mete più belle d'Italia. Con il suo mare cristallino, la Sardegna è una delle regioni più amate, ma non troverete solo sole e relax. Ecco gli indirizzi golosi da non perdere per le vostre vacanze.

 

AL REFETTORIO - vicolo Adami, 47 - Alghero (Sassari), +390799731126
In Sardegna gli appassionati di alta cucina ricorderanno bene l'insegna Da Andreini. Ha avuto il suo apice una decina di anni fa, per la Michelin valeva una stella e per i sardi molto di più. Cristiano in cucina e il fratello Gianluca in sala erano la coppia vincente di un posto in cui si stava bene, per mille motivi. Accogliente, dettagliato, caldo, servizio di prim'ordine, vini superlativi, cucina impeccabile.Quella esperienza finì, per molti clienti fu difficile pensare ad Alghero e alla Sardegna tutta senza Andreini. Cristiano partì alla volta di Mosca, col compito di dirigere la cucina di un importante ristorante italiano sulla piazza Rossa. Il suo ritorno in patria... Leggi l'intera recensione di Identità Golose

 

SA SCOLLA - via Santa Margherita, 17, Baradili (Oristano), +39 0783 95025, sascolla.com
Dopo quattro anni dall'apertura a Baradili, piccolo paese della Marmilla a circa un'ora dal capoluogo sardo, il ristorante e pizzeria nato come costola del bel progetto formativo Accademia Casa Puddu - da cui il nome, "la scuola" in sardo -, Sa Scolla ha aperto una sede anche a Cagliari. Non in centro, ma in una tranquilla area periferica e dentro un grazioso casaletto dal tetto spiovente che in precedenza ospitava un’antica bottega di alimentari, e che sembra rimandare alla tradizionale architettura campidana (con tanto di travi in legno sbucate fuori con la ristrutturazione) e all'ambientazione rurale della sede originaria. Sede perfetta per riproporre anche in città, in un ambiente semplice ma gradevole e arricchito da elementi che si rifanno alle aule di scuola dell'infanzia... Leggi l'intera recensione di Identità Golose

 

PIZZERIA BOSCO - via Vittorio Veneto, 4 - Tempio Pausania (Sassari), +39079632494
In un Nord Sardegna avaro di insegne gourmet, è bello poter puntare il navigatore direzione Tempio Pausania per scovarvi, in una viuzza del centro storico, sotto archi di pietra, la pizzeria di Massimo Bosco. Lui è un classe 1968 appassionato del suo lavoro, e che sforna qualità da tempo: «La mia passione per la ristorazione, o per meglio dire "ospitalità", è iniziata quando non esistevano le lavastoviglie, e facevo il lavapiatti. Una mattina mancava un cameriere e il mio datore di lavoro mi mandò in sala per portare delle bistecche. Mi ricorderò per sempre delle bistecche! Credo di avere sviluppato tutto quello che sono adesso per merito della necessità. Se non hai fame, non raggiungi degli obiettivi importanti»... Leggi l'intera recensione di Identità Golose

 

Su filindeu, i “fili di Dio” nuoresi, una rarità. Li propone Marina Ravarotto al Chiaroscuro di Cagliari

Su filindeu, i “fili di Dio” nuoresi, una rarità. Li propone Marina Ravarotto al Chiaroscuro di Cagliari

CHIAROSCURO - corso Vittorio Emanuele II 380 - Cagliari, +39 347 9630924, https://www.facebook.com/chiaroscuroristorante/
Marina Ravarotto saltella tra le pietre, dall'alto del Belvedere di Monte Urpinu che domina Cagliari. E ci indica: «Là è il Poetto, là il porto, qua sotto lo stagno di Molentargius, lì il castello...». Ha l'aria serena di chi si sente a casa e fa volentieri da cicerone a chi viene dal continente. Ma per lei la città è stata una conquista recente. Classe 1981 dal volto sorridente e il fare gentile, già con Petza e Deidda, vi ha aperto l'11 dicembre 2017 il suo ristorante ChiaroScuro: bella sfida che arricchisce la scena gastronomica del capoluogo di una nuova insegna giovane - fenomeno molto fertile ultimamente - eppure in perfetto equilibrio con le proprie radici. Vi propone infatti una cucina barbaricina in chiave moderna - lei è originaria di Nuoro - con un menu che... Leggi l'intera recensione di Carlo Passera

 

I SARTI DEL GUSTO - vico II Vincenzo Sulis, 1a - Cagliari, +390706848548, isartidelgusto.it
Sono due, sono amici, sono soci, in nome della ristorazione. Riccardo (in cucina) e Gianluca (in sala) sono i Sarti del Gusto. "Cucina su misura" recita lo slogan e, davvero, qui è tutto su misura. A partire dalla sala, piccola, composta, elegante, ordinata e dai richiami sartoriali.Poi c'è la cucina, capitanata da Riccardo Massaiu, esperienze in Germania, tanta tecnica acquisita nelle grandi cucine e da lì l'idea di tornare nella sua città, proprio con Gianluca, per dar vita al loro piccolo (grande) progetto. Le proposte rispecchiano il locale. Poche (ma giuste) in quantità, eleganti, raffinate, frutto delle tecniche di cui si parlava. Si inizia con carpaccio di petto d’anatra, rapa rossa e ananas o con la capasanta arricchita da melone, basilico e Porto. I primi sono imperdibili: sia le paste ripiene... Leggi l'intera recensione di Identità Golose

 

COXINENDI - via Sant'Antioco, 1 - Sanluri (Medio Campidano), +393394165690, coxinendi.it
Davide Atzeni è un classe 1986 da San Gavino Monreale, paese nell'entroterra della Sardegna meridionale che ha dato i natali anche a Roberto Petza e a Manuele Senis. Verrebbe da dire: c'è qualcosa nell'aria a San Gavino, un che di impalpabile e goloso. Impressione fortificata dopo aver cenato nel locale di Atzeni, si chiama Coxinendi (ossia "cucinando", in sardo), dove lui è chef e patron; è stato aperto a Sanluri, nella piana del Medio Campidano, poco distante da San Gavino. Il luogo è difficile; ma il nostro pasto è stato di livello, quindi la nostra lode al coraggio risulta ancor più fondata. Da lui abbiamo assaggiato una cucina sarda in perfetto equilibrio tra radici e germogli, per dirla con Bottura. Ossia: quante volte si legge: "La tradizione riletta con gli occhi della modernità". Formuletta stucchevole. Atzeni ne offre invece un bell'esempio... Leggi l'intera recensione di Carlo Passera

 

RE MI, via Coradduzza, 17 - Sassari, +393331378998, remi17.it
Forte di una grande tradizione nella coltivazione del grano e nella panificazione, la Sardegna si sta facendo notare anche per il lavoro dei pizzaioli e per la qualità delle pizze. E poco importa se per assaggiare quelle del giovane Sandro Cubeddu bisogna arrivare a Sassari, in zona periferica (ma anche più facile da raggiungere venendo da fuori), perché ne vale davvero la pena. Il locale, accogliente e moderno con le pareti colorate e tavoli e sedie dislocati tra un piccolo soppalco e la sala affacciata sull'ampia cucina a vista, assomiglia più a un bistrot che a una pizzeria. Qui il modello di riferimento è la pizza da degustazione, che arriva in tavola già tagliata in 8 spicchi. Ma la pizza (anzi le pizze, perché sono diversi gli impasti e le tipologie nel menu della cena, più ampio e completo) di Cubeddu ha un animo decisamente sardo che si esprime nella scelta attenta degli ingredienti locali e non solo. Si inizia il percorso con qualche gustoso assaggio di cucina... Leggi l'intera recensione di Identità Golose

 

Stefano Deidda

Stefano Deidda

DAL CORSARO - viale Regina Margherita 28, Cagliari, +39 070 664318, stefanodeidda.it
Ha girato tra le cucine di mezza Europa. Ha studiato e ora insegna all'Alma. Continua a studiare con maniacalità ingredienti, cotture, accostamenti, ricette storiche e tecniche d'avanguardia. È così che Stefano Deidda ha voluto raccogliere l'eredità di 3 generazioni di ristoratori che già col fondatore dell'attività (il nonno di Stefano) si distinsero per lungimiranza e visione. Da qualche anno i locali sono divisi in due, ma la cucina (intesa come luogo fisico) è la stessa. Se da una parte escono i piatti del Fork (proposte quotidiane, eseguite alla perfezione, semplici e gustose), dall'altra escono unicamente i pensieri del giovane chef cagliaritano. Escono attraverso due menu... Leggi l'intera recensione di Identità Golose

 

FRAMENTO - corso Vittorio Emanuele II 82 - Cagliari, +39 070 6670370, framento.com
Diavolo di un Pierluigi Fais! Ha aperto il suo ristorante (Josto), la macelleria con cucina (Etto) ma non ha mancato di cimentarsi anche con l’esperienza della pizza. Beh, pizzeria, meglio chiamarla col suo vero nome: Framento. Qui il concetto di pizza, che fino ad allora si conosceva in città, era letteralmente diverso. Ma a quanto pare la rivoluzione i cagliaritani l’hanno apprezzata eccome, tanto che in men che non si dica, è stato d'obbligo il trasferimento in un locale più grande.
Ambienti urban, atmosfera pop, un grande bancone all'entrata dove si prepara da bere, ma ci si può sedere a mangiare senza bisogno di prenotare. In fondo al locale la... Leggi l'intera recensione di Identità Golose

 

Cagliari vista dal sito di Josto

Cagliari vista dal sito di Josto

JOSTO - via Sassari 25 - Cagliari, +39 070 3510722, ufficialejosto.it
A occhio e croce, se fosse a Londra o Parigi - ma anche a Milano - Josto di Pierluigi Fais sarebbe già un golosissimo caso: uno di quei locali che mettono d’accordo critica e pubblico, dove l’approccio easy e giovanile non contrasta - anzi - con l’anima gourmet, e attira un pubblico à la page. L'aspetto del locale, un ex deposito di legname, è metropolitano: pavimento industriale, muri scrostati, tubi innocenti, lampade e poltrone di design, i fornelli sono dentro la sala stessa. L'approccio alla cucina è contemporaneo, nella padronanza delle tecniche, nella fantasia creativa che pervade i piatti; eppure c'è, inscindibile, il legame col territorio, perché da Josto si mangia una Sardegna doc, nei prodotti (selezionati dai più interessanti artigiani del gusto isolani) e nelle realizzazioni, che dimostrano quanto... Leggi l'intera recensione di Carlo Passera


LUIGI POMATA - viale Regina Margherita 18, Cagliari, +39 070 672058, luigipomata.com
Certo, è comprensibile: si vorrebbe sempre essere a Carloforte, al Da Nicolo, storico indirizzo di famiglia. Ma per godersi la cucina di Luigi Pomata, re del tonno di Sardegna, basta arrivare a Cagliari e dirigersi in viale Regina Margherita 18. La scelta è ampia, triplice: c'è il Bistrot informale, poi il Next per ottime pizze (versione gourmet, guarnite post cottura dell’impasto, a lunga lievitazione e alta idratazione), burger e cocktail... Quindi il ristorante gastronomico vero e proprio, dotato di terrazza con suggestiva vista sul porto.Qui lo chef, maestro della cucina sarda, dispiega tutte le proprie potenzialità, basando la propria offerta sui prodotti che partono dalla sua isola nell'isola, Carloforte appunto. A iniziare dal tonno, ovviamente: preparato in mille modi... Leggi l'intera recensione di Carlo Passera

 

Leonardo Marongiu all'Hub

Leonardo Marongiu all'Hub

HUB - via Emilio Lussu 17 - Macomer (Nuoro), +39 0785 226107, https://progettoh.it/hub-ristorante-caffetteria
Leonardo Marongiu è un concentrato di quell'orgoglio di chi ha intrapreso una sfida difficile, ma anche del senso di responsabilità legato alla consapevolezza di poter forse fare qualcosa per la terra che ama e che porta nel sangue. Lui è un classe 1975, nato a Desio, madre siciliana e padre sardo, emigrato in Brianza per lavorarvi come operaio e poi tornato dal continente a seguito del disastro all'Acna di Cengio, 10 luglio 1976. «A due anni allora sono sbarcato sull'isola e abbiamo preso casa a Cuglieri», principale centro dell'antica regione del Montiferru, 30 chilometri da quella Macomer nella quale lo chef lavora dall'agosto 2016, al ristorante Hub. È stato un ritorno quasi in sordina, per questo gran professionista reduce da un quarto di secolo di successi: tanta hôtellerie internazionale a cinque stelle, poi il ruolo, per quasi sei anni, di chef executive di Alma. Il richiamo della foresta... Leggi l'intera recensione di Carlo Passera

 

MEMA - via Circonvallazione Crocoleddu, 38 - Pula (Cagliari) ristorantemema@gmail.com
In Sardegna, c'è una new generation di cuochi importanti che scommettono sull'isola. Tra questi, anche Manuele Senis, classe 1983. È da tempo considerato un astro nascente, un talento puro. Anche un po' zingaro, per la verità: ha girato il mondo in lungo in largo, Germania, Francia, Spagna, Costa Rica... Da alcuni anni ha riposto le valigie nell'armadio e messo casa: il Mema, a Pula, il nome è un acronimo di Melania-Manuele, essendo lei la compagna di lui nonché amministratrice della sala. Mema è un locale d'aspetto semplice, nessuno svolazzo: una casa accogliente. Ma, caspita, quanta qualità in cucina! Si basa sul fresco e sul mercato, è pressoché totalmente espressa, il menu elenca 15 portate in tutto (più dolci), che poi vanno a declinarsi di giorno in giorno rispetto al buono che viene dalla spesa... Leggi l'intera recensione di Carlo Passera