Four Seasons: le novità 2021. Il brand alberghiero canadese rilancia con restyling e nuove aperture

Molti servizi innovativi, tra cui un jet privato per fare il giro del mondo. In Italia l'acquisizione dell'iconico San Domenico Palace di Taormina, affacciato sul mare

11-01-2021
San Domenico Palace, Taormina, A Four Seasons Hote

San Domenico Palace, Taormina, A Four Seasons Hotel

Four Seasons Hotels and Resorts saluta il 2021 annunciando tante novità: oltre 50 sono i progetti in corso di realizzazione nel Belpaese e all’estero, che vedono protagoniste le 119 proprietà e 45 residenze private presenti in 48 Paesi del mondo. A cominciare proprio dall’Italia, dove nel corso del 2021 debutterà il San Domenico Palace, Taormina, A Four Seasons Hotel. Adagiato su di una collina affacciata sul Mar Ionio, il leggendario San Domenico Palace diventerà il fiore all’occhiello della collezione di hotel europei, con tanto di ristorante due stelle Michelin, il Principe Cerami. Nel capoluogo lombardo, intanto, è protagonista di una completa ristrutturazione il Four Seasons Hotel Milano su progetto di Patricia Urquiola.

Se non mancano i motivi per prenotare nelle strutture nostrane, non sono da meno le proposte internazionali del prestigioso Gruppo alberghiero canadese fondato nel 1960, per soggiorni da sogno in lussuose oasi di recente o prossima apertura, dove vivere esperienze personalizzate ed esclusive nel segno dei più alti standard di salute e di sicurezza. Parola di Christian Clerc, presidente global operations del Gruppo: «Nuove aperture, ristrutturazioni e migliorie sono state studiate tenendo alta la sicurezza per gli ospiti. Indipendentemente dalla destinazione scelta, gli ospiti di Four Seasons sanno di potersi sentire sempre a proprio agio, consapevoli che la loro salute e la loro sicurezza sono la nostra massima priorità».

Four Seasons Hotel Tokyo a Otemachi

Four Seasons Hotel Tokyo a Otemachi

È da maggio, infatti, che il programma Lead With Care tutela salute e sicurezza di dipendenti, ospiti e residenti, mentre Welcome Back è il progetto che dà informazioni sulla riapertura delle proprietà e sulla disponibilità delle strutture, comprese eventuali modifiche temporanee all’esperienza on-property. Inoltre Four Seasons Mobile App e Chat, disponibile in più di 100 lingue, dà soluzioni convenienti e senza contatto per personalizzare il proprio soggiorno.

Non si contano le ristrutturazioni e le migliorie nelle proprietà già esistenti nelle Americhe, da Austin al Costa Rica e al Messico, e poi in Europa, Medio Oriente e Africa, da Amman a Doha e infine in Asia Pacifico, da Bali a Bora Bora. Sono case vacanza di lusso in affitto capaci di abbinare la giusta privacy e il miglior servizio i private retreat, perfetti per chi desidera spazio e privacy, con una scelta tra oltre 750 ville e residenze di lusso nelle destinazioni più ambite del mondo. Fermarsi di più? È possibile con il programma Extend Your Stay, vantaggi esclusivi per chi decide di soggiornare almeno 30 giorni, che ha a disposizione un concierge dedicato e la possibilità di creare un piano benessere su misura con il team di nutrizionisti. Dulcis in fundo, il nuovo jet privato, completamente personalizzato, che prenderà il volo nel 2021 con itinerari intorno al mondo, con un team completo a bordo che include chef, concierge e medico.

Four Seasons Hotel and Residences Madrid

Four Seasons Hotel and Residences Madrid

Tra le recenti nuove aperture, merita una menzione il Four Seasons Hotel Tokyo a Otemachi, nel quartiere di Otemachi, il terzo indirizzo del brand in Giappone, con vista sul Palazzo e i Giardini Imperiali. Oltre alla splendida spa progettata da Jean-Michel Gathy, quattro sono le esperienze food&beverage. Inaugurato anche Four Seasons Hotel and Residences Madrid, l’atteso debutto spagnolo di Four Seasons completa la splendida ristrutturazione di una collezione di sette edifici storici nel cuore della capitale spagnola. Imperdibile la nuova proposta gastronomica di chef Dani Garcia, Dani, con una terrazza panoramica aperta tutto l’anno in cima all’hotel.

Four Seasons Hotel San Francisco è il secondo indirizzo del brand nella città californiana, con camere completamente re-immaginate dallo studio di design Marzipan e ampie viste panoramiche sulla baia vicino al dinamico lungomare dell’Embarcadero. In arrivo un nuovissimo ristorante con prodotti locali e vini californiani. Dall’altra parte del globo, inaugura anche il Four Seasons Hotel and Residences Bangkok a Chao Phra, nuovissimo albergo e residenze private lungo il fiume, entrambi progettati da Jean-Michel Gathy, che comprende sei diversi ristoranti e bar, oltre ad un ampio centro benessere.

Four Seasons Hotel and Residences Bangkok a Chao Phra

Four Seasons Hotel and Residences Bangkok a Chao Phra

È atteso per l’inizio del 2021, l’opening del Four Seasons Resort and Residences Napa Valley situato nell’affascinante comunità di Calistoga, in California. Includerà il primo resort Four Seasons nella celebre area vinicola, con tanto di cantina e vigneto in loco, in collaborazione con Thomas Rivers Brown. Dotata di 85 lussuose sistemazioni progettate da Erin Martin, due piscine all’aperto e l’innovativa regia di benessere proposta dalla Talisa Spa, la proprietà presenterà anche l’attesissimo TRUSS Restaurant and Bar guidato dallo chef stellato Michelin Erik Anderson.

Ha di recente annunciato la partnership con il pluripremiato chef Alon Shaya, Four Seasons Hotel and Private Residences New Orleans, primo hotel del gruppo che aprirà in primavera in una delle capitali gourmet americane. In cantiere, un ristorante d’autore per il nuovo hotel di 34 piani sul fiume nel World Trade Center. Si tratta di un vasto progetto che comprenderà anche spazi retail dedicati all’F&B, una spa, una piscina all’aperto e ampi spazi per eventi.

Four Seasons Hotel San Francisco

Four Seasons Hotel San Francisco

Occuperà oltre 800 ettari di una riserva naturale lungo la costa del Pacifico Four Seasons Resort Tamarindo, Messico, resort e golf club in stile contemporaneo che darà accesso a molteplici spiagge e calette private. A fine anno, è anche prevista l’apertura del Four Seasons Hotel and Private Residences Fort Lauderdale, altra proprietà della collezione di hotel, resort e residenze nello Stato del Sole. L’albergo sarà affacciato sull’oceano di Kobi Karp con interni di Tara Bernerd e Martin Brudnizki e il design del paesaggio di Fernando Wong.

Intanto la proprietà di Milano si rifa il look: da gennaio l’iconico Four Seasons Hotel Milano chiude temporaneamente per essere completamente ristrutturato. Aree comuni, il ristorante e il bar, le camere e le suite, e tutte le sale meeting saranno riviste e rivisitate, di volta in volta, durante tutto l’anno per essere completate entro la fine dell’anno. «È un nuovo entusiasmante capitolo per Four Seasons Hotel Milano - ci ha detto la direttrice Andrea Obertello - abbiamo un’incredibile opportunità di reinventare quello che è già un hotel iconico con un grande patrimonio, in una delle migliori posizioni del mondo, e renderlo il luogo più ammirato della città».

Four Seasons Hotel and Private Residences Fort Lauderdale

Four Seasons Hotel and Private Residences Fort Lauderdale

A progettare l’intera ristrutturazione è stata chiamata l’architetto spagnolo Patricia Urquiola, che già aveva seguito il restyling della Spa. Al favoloso giardino interno, ricavato nei chiostri dell’antico monastero, penserà invece Flavio Pollano,esperto architetto paesaggista e agronomo, specializzato in "verde verticale", botanica eprogettazione di giardini, già protagonista di progetti rinomati in tutto il mondo, inclusa la parte paesaggistica del Padiglione Italia alla Dubai 2020 World Fair.

Si parte con la nuova Lobby e la nuova lounge, completamente ripensate insieme al ristorante e albar, che avranno anche un’identità completamente rinnovata. Si riconferma al timone della brigata di cucina l’executive chef Fabrizio Borraccino, saranno invece interamente rielaborati la proposta gastronomica e il menu, sempre nell’ottica di soddisfare una clientela eterogenea e internazionale, restando però fedeli alla cifra stilistica dello chef, focalizzata sulla selezione degli ingredienti. Entro la primavera del 2021 sarà completata la prima fase di ristrutturazione, l’hotel riaprirà quindi ma proseguiranno i lavori di ristrutturazione delle camere, delle suite e delle sale meeting, senza ‘interferire’ né alterare il servizio.


Rubriche

Hôtellerie

Radiografia, notizie e curiosità sugli hotel e le locande più importanti in Italia e nel mondo.