Un Maxxi tour per XXL

Mercoledì 24 Marchi a Roma con Soup Opera, prima però Taormina sabato e Fano domenica

18-06-2015

In una intervista a Vanity Fair, Paola Buzzini, trentenne milanese, si definisce “Sicuramente amante dell’arte e del buon cibo. Mostre e ristoranti sono per me il piacere più grande, soprattutto se condiviso”. In facebook mi ha poi detto di presentarla come “cuciniera dell'arte o foodmaker”. Sia come sia, fa cose interessanti che vanno oltre un blog più o meno ricettoso e spaziano su più temi. Per una serie di circostanze saremo accanto sulla stessa auto tra poco a Roma, per la precisione nel secondo di tre appuntamenti al MAXXI.

Il museo delle arti del XXI secolo infatti, ospiterà in via Guido Reni il ciclo di MeatING ART, Racconti d’arte e di cucina con Soup Opera, il tutto in concomitanza con la mostra in corso, Food dal cucchiaio al mondo. Soup Opera è “è il mondo dove l’arte incontra la cucina: è immaginazione, invenzione, interpretazione, ipotesi, fantasia”, il progetto più recente della Buzzini che nel 2010 diede vita a Doppiozero, società pensata per progettare e organizzare eventi culturali sospesi tra arte e cibo.

Soup Opera avrà inizio oggi, mercoledì 18 giugno, e come i due che seguiranno, il 24 giugno e il 9 luglio, uscirà dagli spazi del MAXXI per svilupparsi nella piazza antistante il museo grazie a una cucina assolutamente singolare. I protagonisti si posizioneranno infatti nella White Limousine, un ristorante mobile che è anche opera d’arte, ovviamente bianca, realizzata dagli architetti giapponesi dell’Atelier Bow-Wow. Questa sorta di autocarro verrà posizionato apposta, a disposizione di Paola, dello chef Paolo Marinucchi e dei loro ospiti.

Oggi alle ore 18 il debutto nel segno del Cibo del futuro, presenti Daniele De Michele, foodwriter e blogger ben più conosciuto come Donpasta, autore ad esempio di Artusi Remix, una rilettura del ricettario che è alla base della cucina italiana e che ha attraversato tutto il Novecento giungendo fino a noi. E poi ecco il docente universaitario Pippo Ciorra, curatore della mostra Food dal cucchiaio al mondo.

Mercoledì 24 invece il tema sarà Street Food e con la Buzzini ne parleranno Paolo Marchi e Luca Iaccarino, foodwriter e giornalista, mentre il 9 luglio la White Limousine accoglierà a bordo la coppia di Gnam Box, Riccardo Casiraghi e Stefano Paleari, nonché l’architetto Matilde Cassani, sua la camera per la Cerimonia del Tè esposta all’interno del museo.

Per quanto concerne invece Marchi e il suo XXL, 50 piatti che hanno allargato la mia vita doppia presentazione nel fine settimane in due località di mare lontane tra loro, Taormina sabato e Fano domenica. Nella perla siciliana l’appuntamento è per le 18.30 al Grande Hotel San Pietro quando, oltre all’autore, interverranno Enrico Briguglio, presidente dell’associazione Le Soste di Ulisse, Salvatore Geraci, patron dell’azienda agricola messinese Palari, e Stefania Lattuca, responsabile di Slow Food. Modererà il direttore di Cronache di Gusto, Fabrizio Carrera. Dopo la presentazione, sarà offerto un buffet curato dallo chef dell’hotel San Pietro Carmine Iacquinangelo. Cena per pochi intimi invece, quella che lo chef del Principe Cerami Massimo Mantarro predisporrà per l’ospite. Tra le 50 storie taglia XXL, tre sono “siciliane”: Ciccio Sultano con i suoi spaghetti freschi con tartara di alici, bottarga di tonno e succo di carota, Corrado Assenza con il suo bignè al cioccolato e Pino Cuttaia con il suo uovo di seppia.

L’indomani, domenica 21 giugno, Marchi sarà a Fano per Passaggi, festival della saggistica il cui programma può essere letto cliccando qui, l’inaugurazione ieri sera, la prima giornata oggi. L’appuntamento è per le ore 18 nell’ex chiesa di san Domenico, converserà con l’ideatore di Identità Golose il giornalista e gastronomo Alfredo Antonaros


Rubriche

XXL Marchi

Piatti e momenti che hanno allargato la mia vita