La ricetta dell'estate di Salvatore e Francesco Salvo

I fratelli Salvo, delle omonime pizzerie di San Giorgio a Cremano e Napoli presentano una pizza dedicata a una cara amica

18-07-2019
A Ida: la ricetta estiva di Salvatore e Francesco

A Ida: la ricetta estiva di Salvatore e Francesco Salvo

A Ida perché Ida è una cara signora avellinese che fa la melanzana più buona del mondo. Lei arrostisce la melanzana intera rigorosamente sulle carbonelle, dopo di che ne prende la polpa e la condisce con menta e basilico del suo giardino, un buon olio e un pizzico di aceto balsamico e la propone a tutti i suoi ospiti di casa, rendendola un piatto unico. In realtà abbiamo scoperto che non è un piatto tradizionale delle nostre parti, ma bensì un modo arabo di preparare ortaggi come la melanzana.
Quindi noi su una base di pizza che opportunamente intingiamo con del latticello di mozzarella di bufala (ovvero il latte che perde la mozzarella di bufala tagliandola) senza mozzarella, mettiamo dei pomodorini di Gragnano a ''pacchetelle'' e tanto basilico. All'uscita dal forno aggiungiamo la polpa di melanzana così come la prepara la signora Ida, una dadolata di ricotta dolce sarda e un pesto semplice di basilico, olio e qualche fogliolina di menta.

A Ida

Ricetta per 1 pizza

L'esterno di Salvo a San Giorgio a Cremano (Napoli)

L'esterno di Salvo a San Giorgio a Cremano (Napoli)

INGREDIENTI

1 melanzana
120 g di pomodorino di Gragnano a ''pacchetelle''
Basilico e menta in quantità
Olio extravergine d'oliva dal sapore intenso
Aceto balsamico q.b.
Pesto di basilico semplice aggiunto di qualche foglia di menta (20 grammi circa)
50 g di ricotta dolce sarda a dadolini

Per l'impasto (per 4 pizze)

500 g di acqua fresca da rubinetto
375 g di farina 00
375 g di farina 0
25 g di sale
0,3 g di lievito di birra

I fratelli Salvatore e Francesco Salvo

I fratelli Salvatore e Francesco Salvo

PROCEDIMENTO

Nell'acqua messa in un a terrina ampia sciogliere il lievito e iniziare ad aggiungere la farina precedentemente miscelata (0 più 00). Aggiunta la metà del quantitativo di farina, aggiungere il sale e continuare a impastare aggiungendo tutta la farina restante.
Riversare l'impasto grezzo su un piano e continuare a lavorarlo fin quando non risulta elastico. Metterlo a riposare in un luogo fresco per 16 ore. Dopo le 16 ore ''stagliarlo'', ovvero fare i panetti arrotolando su se stessi pezzi da 280 grammi di pasta. Lasciare riposare ancora 5-6 ore fin quando è pronto per la stesura.

L'interno della pizzeria Salvo

L'interno della pizzeria Salvo


Rubriche

Ricette d’autore