Krug e “Les Créations de 2008”

Un'annata che ha regalato Champagne di "Bellezza Classica" come il Krug 2008 e Krug Grande Cuvée 164ème Edition

10-10-2021
In ogni bottiglia, Krug riesce a condensare la sp

In ogni bottiglia, Krug riesce a condensare la specifica individualità dei numerosi appezzamenti della Champagne. La Grande Cuvée 164ème Edition è frutto di un assemblaggio complesso e sapiente, che parte dalla vendemmia 2008 per arrivare a includere 127 vini di 11 annate diverse

Oliver Krug, sesta generazione della famiglia Krug, torna in Italia con un sorriso emozionato per presentare i millesimi 2008. Ancora una volta  svelando l’anima degli Champagne Krug e sottolineando la filosofia produttiva della Maison sempre allineato al concetto di individualità. Un principio fondato essenzialmente sull’arte di trasformare la vendemmia di ogni appezzamento in Champagne in vini unici che formano l’assemblaggio perfetto in ogni bottiglia.

I Millesimi 2008 sono stati presentati con un evento emozionante e immersivo, all'insegna dell'Alta cucina. Tra i protagonisti Olivier Krug, Carola Braggio, Brand magar Krug, lo chef Antonino Cannavacciuolo, Vhelade e Francesca Terragni, Direttore Marketing e Comunicazione Moët Hennessy Italia

I Millesimi 2008 sono stati presentati con un evento emozionante e immersivo, all'insegna dell'Alta cucina. Tra i protagonisti Olivier Krug, Carola Braggio, Brand magar Krug, lo chef Antonino Cannavacciuolo, Vhelade e Francesca Terragni, Direttore Marketing e Comunicazione Moët Hennessy Italia

«Noi di Krug desideriamo condividere le nostre storie - chiosa Olivier - per quest’ annata senza dubbio interessante che si manifesta con due espressioni: Krug 2008 e Krug Grande Cuvée 164ème Edition. Un 2008 che abbiamo deciso di nominare lo Champagne “Bellezza Classica”. L’anno 2008 si è caratterizzato per la freschezza, un clima  ideale per far maturare, con calma, le uve. Con Julie Cavil, nostra Chef  de Caves, abbiamo deciso di assemblare le uve provenienti da AŸ, Bousy e Ambonnay. Uno Champagne complesso, pieno e in perfetto stile Krug».

I piatti dello chef Antonino Cannavacciuolo, storico ambasciatore italiano di Krug sono stati il perfetto abbinamento con i Millesimi 2008

I piatti dello chef Antonino Cannavacciuolo, storico ambasciatore italiano di Krug sono stati il perfetto abbinamento con i Millesimi 2008

Rapiti dalla perfezione raggiunta della Grande Cuvée 164ème Edition, assemblaggio selezionato tra quasi 400 vini che, come afferma Olivier Krug: «Non mi stancherò mai di ripeterlo. I nostri sono vini che rappresentano il  massimo rispetto per la loro individualità illustrandone la diversità dei numerosi appezzamenti della Champagne, con annate diverse. Abbiamo scelto vini della Montagna di Reims Sud per la loro freschezza mentre la scelta sui vigneti di Côte des Blancs ci ha permesso di porre l’accento sulle tipiche speziature di quest’ area geografica. Un assemblaggio complesso partendo dalla vendemmia 2008 per arrivare a includere 127 vini di 11 annate diverse. Il più vecchio dei quali risale alla vendemmia 1990 e il più giovane, è per l’appunto il 2008».

Olivier Krug, la cantante Vhelade e lo chef Cannavacciuolo 

Olivier Krug, la cantante Vhelade e lo chef Cannavacciuolo 

Bollicine perfette per accompagnare i piatti ideati dallo chef Cannavacciuolo, storico ambasciatore italiano di Krug. Un binomio che si è arricchito dalla voce emozionante di Vhelade, artista dai natali milanesi, figlia d’arte di madre sarda e padre zairese. Una passione innata per danza classica, solfeggio e pianoforte. Una performer dalle doti artistiche perfette per il progetto Krug legato agli abbinamenti musicali.

La degustazione ideale che Oliver Krug esprime attraverso le note musicali per apprezzare l’armonia dello champagne con creazioni culinarie audaci. Un’esperienza immersiva che permette di degustare i grandi champagne di casa Krug con ritmi e sonorità unicamente create per i Krug Lovers che compongono Krug Echoes, playlist e podcast disponibili on line.