Spettacolare Miguel Ángel Mayor, alla riscoperta del gusto latino e arabo

Il giovane chef ex-Adrià al Sucede di Valencia studia le radici precolombiane della storia gastronomica. Poi diventano piatti

03-04-2018 | 12:00
Andiamo alla scoperta dello straordinario lavoro d

Andiamo alla scoperta dello straordinario lavoro di Miguel Ángel Mayor al Sucede di Valencia

Galleria fotografica

La mappa storico-gastronomica che concettualizza la proposta del Sucede
Il nostro pranzo al Sucede. Si inizia con El huevo y la manzana, ossia uovo e mela, due elementi tipici dei Saturnali romani
Uva gasificada, ossia uva gassata. Si accompagna col latino mursum, un succo d'uva fermentato, non alcolico, con miele (qui aria di miele)
Inizia il banchetto romano vero e proprio. Dentelle de salazones, un cracker di uova di riccio di mare in salagione, più erbe e fiori. Buonissimo. Il dentelle è il merletto

La cucina spagnola contemporanea non è solo figlia della lezione tecnica di Ferran Adrià e della sua avanguardia, non presuppone cioè unicamente l'acquisizione e la riproposizione delle innovazioni di quel periodo, che hanno comportato un nuovo approccio scientifico nei confronti del cibo, incorporando nozioni postulate dalla chimica, dalla fisica, e in generale procedimenti prima esclusivo appannaggio dell'industria, non solo alimentare. È stata e continua a essere, piuttosto, uno sguardo libero sulla realtà - e quindi anche sul territorio e sulla sua storia - che viene poi raccontata ai fornelli; un cambio di paradigma generale, un impulso infinito alla ricerca e alla creatività che si rivolge al futuro ma scandagliando anche il passato: non si spiegherebbe altrimenti il lavoro della successiva generazione dei cuochi spagnoli, da Angel León a David Muñoz, tanto per citarne due tra i più celebri.

La facciata XIX secolo del Caro Hotel

La facciata XIX secolo del Caro Hotel

All'interno, molti resti antichi di varie epoche

All'interno, molti resti antichi di varie epoche

Meno conosciuto (ancora) in Italia di questi ultimi è Miguel Ángel Mayor (Barcellona, 1984), una stella Michelin conquistata al volo dopo poco più di un anno dall'apertura - marzo 2016 - del suo ristorante Sucede, all'interno dello splendido Caro Hotel di Valencia. Mayor ha nel curriculum molti tra i grandissimi di Spagna, da Ferran Adrià (2009-2011 a elBulli, ma ha collaborato con elBulliFoundation fino al 2015) a Sergi Arola all'Arts di Barcellona (2011-2013, e prima ancora Andoni Aduriz (2003) e Quique Dacosta (2007). Si è ritrovato a lavorare in un indirizzo - il Caro Hotel, appunto - assai stimolante: il Palacio Marqués de Caro ha una facciata del 19° secolo, ma nelle sue viscere vanta elementi autentici risalenti fino a 2000 anni fa, tra cui un mosaico romano del II secolo, alcuni resti delle mura cittadine arabe duecentesche e archi gotici. Lo chef ha avuto dunque un'intuizione brillante, diremmo anzi geniale: tranne spunto da questa situazione particolare, per avviare una ricerca profonda sulla cucina valenciana prima di Cristoforo Colombo, ossia su prodotti, piatti e tecniche del periodo romano e arabo, tra le cui vestigia si trova appunto a operare.

Abbiamo parlato di "ricerca profonda": che è tale, perché l'idea iniziale non è solo stato l'input per una felice iniziativa di marketing gastronomico, o per qualche defatigante approfondimento isolato, fine a sé stesso. Mayor, al contrario, ha attivato una collaborazione continua con l'Università locale, creando quindi un vero e proprio gruppo di studio e di ricerca storica che va a scandagliare tradizioni alimentari lontane nel tempo, per molti versi dimenticate, e che pure mantengono un legame profondo con l'attuale realtà gastronomica.

Miguel Ángel Mayor nella sala dedicata allo studio delle ricette antiche. Alla sua destra uno schema dei periodi storici della Valencia precolombiana, con le rispettive caratteristiche anche alimentari: Hispania romana, Cristianesimo, Giudaismo, periodo visigoto, periodo del Priscillianesimo (dal nome dell'eretico spagnolo Priscilliano, 340-385), fino ad Al-andalus, ossia l'Andalusia araba

Miguel Ángel Mayor nella sala dedicata allo studio delle ricette antiche. Alla sua destra uno schema dei periodi storici della Valencia precolombiana, con le rispettive caratteristiche anche alimentari: Hispania romana, Cristianesimo, Giudaismo, periodo visigoto, periodo del Priscillianesimo (dal nome dell'eretico spagnolo Priscilliano, 340-385), fino ad Al-andalus, ossia l'Andalusia araba

Il team, una ventina di elementi, si riunisce in uno spazio attiguo alla sala principale del Sucede; tanto quest'ultima è caratterizzata dagli elementi architettonici del passato, in particolare le mura arabe, soggette a un perfetto restauro conservativo, quanto il primo risulta invece fitto, letteralmente tappezzato di schemi, grafici, progetti e dossier. Un vero e proprio laboratorio scientifico-culturale che esamina nel profondo lo stile alimentare romano e arabo, dando linfa continua, in questo modo, alla creatività dello chef, che proprio quei gusti, pur mediati dal pensiero e dal palato dell'oggi, vuole riproporre.

La sala del Sucede con le mura arabe e gli archi gotici

La sala del Sucede con le mura arabe e gli archi gotici

Mayor, figlio del proprio percorso professionale, è molto tecnico. Ma supera i limiti di un tecnicismo fine a sé stesso, lo innerva con le infinite suggestioni della ricerca continua che vi abbiamo appena descritto (al Sucede si desina a pochi passi da un triclinium latino, «mangiamo oggi nello stesso luogo dove mangiavano gli antichi romani, due millenni fa»), e focalizza - in piena adesione con le tendenze dell'alta cucina contemporanea - sulla materia prima locale. Ci spiega: «Può essere la base di un brodo o di una sferificazione; ma in un caso e nell'altro, l'importanza sta tutta nell'eccellenza del prodotto. Noi vogliamo valorizzare la grandezza dell'ingrediente locale».

Jesús Terrés è un noto giornalista, direttore della Guía Hedonista, il più importante riferimento per la critica gastronomica locale. Ci racconta: «Qui in città si sperimenta sempre più quella che possiamo definire una tercera via, una terza strada, tra quella di pura creatività avanguardista e l'altra, il riflusso che inquadra il prodotto. Per un gastronomo spagnolo d'oggi questo è il punto centrale, il pensiero della contemporaneità: e il modello che ne deriva risulta forte proprio a Valencia. Técnica y temporalidad».

Mayor, come abbiamo visto, innesta in questa tendenza generale un proprio personale progetto creativo e di ricerca. Analizza alimenti come il caffè di ceci («Il caffè dei poveri») e l'acqua di rose, l'idromele e gli agrumi, fino alla chufa - conosciuta da noi con i nomi di zigolo dolce, cipero e babbagigi, in inglese tigernut – ossia un tubero dolce ottenuto dalla pianta Cyperus esculentus, che è la base della più tipica bevanda valenciana (le cui prime tracce documentabili risalgono all’Antico Egitto. Uno studioso dell’università di Valencia ha infatti scoperto che nella tomba di un alto funzionario egiziano ci sono raffigurazioni che lasciano intendere come dolci a base di chufa, incorporata a burro e miele, fossero una prelibatezza a cui egli non riusciva a resistere. Ma c’è addirittura chi sostiene che la chufa fosse un alimento già conosciuto e consumato dal nostro progenitore Australopithecus boisei, vissuto più di due milioni di anni fa). In questo lavoro, il nostro chef si avvale della collaborazione di studiosi come la professoressa Charo Marco, che vive a Segovia, non a caso antica colonia romana, a circa 30 km dal capoluogo della Comunidad.

I due menu: Sucede e Valentia

I due menu: Sucede e Valentia

Da questo fermento nasce la splendida proposta gastronomica del Sucede. Non c'è carta, ma solo due menu degustazione, uno più lungo a 90 euro denominato Valentia e uno più corto, Sucede, che è una selezione del primo, a 70 euro. In entrambi i casi, la proposta è divisa anche visivamente in due parti distinta: una coi piatti di ispirazione Roma Antica, l'altra con quella araba. Noi abbiamo scelto ovviamente il percorso lungo, lo vedete nella nostra fotogallery.

I numeri giornalieri del Sucede: 30 commensali, altrettanti menu, 9 persone in sala, durata media del menu 2,5 ore, 41 piatti (dunque 1.230 in tutto per i 30 commensali), 14 posate (420) e 8 bicchieri di vino (240)

I numeri giornalieri del Sucede: 30 commensali, altrettanti menu, 9 persone in sala, durata media del menu 2,5 ore, 41 piatti (dunque 1.230 in tutto per i 30 commensali), 14 posate (420) e 8 bicchieri di vino (240)

Alcune annotazioni. Punto primo: quando diciamo percorso lungo, intendiamo proprio lungo: sono la bellezza di 38 piatti (rispettivamente 21 e 17) nel nostro caso, si arriva a 41 a seconda della disponibilità. Punto secondo: anche per questo, ci si diverte tantissimo. Non solo per la qualità del cibo, ma anche perché ogni portata, spesso divisa in più assaggi, sottende un concetto di tipo storico che Mayor non manca di spiegare al commensale. Ci si trova a sperimentare il mulsum (una bevanda, ottenuta miscelando vino e miele, tipica appunto della latinità) e una salsa olandese al garum (il garum, di suo, è proprio ostico per i nostri palati, come ci spiega Mayor ma può testimoniare anche Pasquale Torrente, che pure ha provato a ri-produrlo); di orecchie di coniglio croccanti (deliziose) e di arnadì, dolce arabo-valenciano a base di zucca e pinoli.

Parte di una ricostruzione storico-gastronomica di Valencia. «La struttura del menu Valentia segue lo schema del banchetto romano che è durato fino ai nostri giorni: in primo luogo, sono serviti vari antipasti, volti a stimolare l'appetito; poi i piatti principali, spesso a base di verdure, cereali, uova, legumi, carne e pesce; e infine dolci e frutta come dessert. Con varianti e micromenum indipendenti all'interno della proposta principale, il nostro filo conduttore rispecchia fedelmente questo spirito storico»

Parte di una ricostruzione storico-gastronomica di Valencia. «La struttura del menu Valentia segue lo schema del banchetto romano che è durato fino ai nostri giorni: in primo luogo, sono serviti vari antipasti, volti a stimolare l'appetito; poi i piatti principali, spesso a base di verdure, cereali, uova, legumi, carne e pesce; e infine dolci e frutta come dessert. Con varianti e micromenum indipendenti all'interno della proposta principale, il nostro filo conduttore rispecchia fedelmente questo spirito storico»

Punto terzo, e ultimo: Mayor è un grande chef. I piatti che cucina non sono "vittime" del progetto che si è messo in testa; al contrario, sfruttano le suggestioni che li animano per raggiungere armonie originali attraverso combinazioni diverse, con il frequente superamento del confine dolce-salato e la proposta di elementi insoliti ma prelibati. In generale, il degustazione è una caleidoscopica carrellata di bontà, double face: è squisita e in più figlia di una ricerca straordinaria, oppure è figlia di una ricerca straordinaria e in più è squisita. Come si preferisce.

«Lo scopo dei nostri menu degustazione è quello di onorare la memoria culinaria locale con assoluta libertà creativa. Valentia, il nostro maggiore menu di degustazione, prende il nome romano della città come tributo alle nostre origini e si estende fino alla tappa arabo di Balansiya (il nome arabo della città, ndr). Abbiamo studiato le basi di entrambi i periodi, conosciamo i loro principi culinari e cerchiamo di iniziare da loro per fondere spazio e tempo e abbracciare la cucina del XXI secolo» (Miguel Ángel Mayor)


Sucede del Caro Hotel
Almirall 14, Valencia
Tel. +34 963 155 287
www.sucede.com
Aperto a pranzo e cena, chiuso domenica e lunedì
Solo menu degustazione a 70 e 90 euro


Rubriche

Carlo Mangio

Gita fuoriporta o viaggio dall'altra parte del mondo?
La meta è comunque golosa, per Carlo Passera


Galleria fotografica

La mappa storico-gastronomica che concettualizza la proposta del Sucede
Il nostro pranzo al Sucede. Si inizia con El huevo y la manzana, ossia uovo e mela, due elementi tipici dei Saturnali romani
Uva gasificada, ossia uva gassata. Si accompagna col latino mursum, un succo d'uva fermentato, non alcolico, con miele (qui aria di miele)
Inizia il banchetto romano vero e proprio. Dentelle de salazones, un cracker di uova di riccio di mare in salagione, più erbe e fiori. Buonissimo. Il dentelle è il merletto
La fritura de la sardina. la sardina è fritta senza olio, nel mannitolo
Mejillón ojimiel, ossia cozza con aceto e miele
Delizioso il Pan de higos, pane di fichi con trota e caviale di trota, a parte
Ostra con holandesa de garum, ostrica con salsa olandese di garum. Piatto elegantissimo
Merengue de erizo, meringa di ricci di mare
Si compone così il banchetto romano
Parte una sorta di focus sull'anguilla e i ceci. Qui uno snack, Pieles de garbanzo, ossia pelle di ceci
Infusión de anguila y garbanzo, infusione di anguilla e ceci

Iscrizione alla newsletter

Per iscriversi compilare il modulo sottostante in tutte le sue parti.

Sarà nostro piacere tenervi costantemente informati.






Selezionare la newsletter a cui ci si vuole iscrivere.


Selezionare la categoria in cui vi identificate per lavoro o semplice passione e curiosità.



INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

1) INTRODUZIONE

La società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano, informa gli utenti che i dati personali forniti da ciascuno nell’utilizzo del sito web www.identitagolose.it, anche raggiungibile tramite il dominio .com (di seguito, “Sito”), saranno oggetto di trattamento nei termini di seguito descritti che costituiscono la presente Informativa sulla Privacy (di seguito “Informativa”), resa anche ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito, “Regolamento”).
La presente Informativa è resa esclusivamente per il Sito e non si applica per eventuali altri siti web che siano raggiungibili dagli utenti tramite link presenti sul Sito.

2) TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento dei dati personali è la società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano (di seguito, “Titolare”), la quale potrà essere contattata scrivendo all’indirizzo e-mail: info@identitaweb.it. Responsabile del trattamento è il soggetto nominato pro tempore dal Titolare, il cui nominativo è consultabile presso la sede legale del Titolare.

3) TIPOLOGIA DEI DATI TRATTATI

Il Titolare raccoglie dati personali individualmente identificabili inviati dagli utenti attraverso l’utilizzo del Sito, ed altri dati non individualmente identificabili raccolti attraverso i Cookies.
Il Titolare raccoglie dati personali dagli utenti che utilizzano il Sito e quindi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, dagli utenti che si iscrivono alla newsletter del Sito, dagli utenti che si iscrivono all’area riservata del Sito, anche per l’acquisto di titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose. Sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo, tali dati personali possono consistere in:

  • nome e cognome dell’utente;
  • indirizzo di posta elettronica dell’utente;
  • indirizzo di fatturazione dell’utente,
  • indirizzo di residenza o di domicilio dell’utente;
  • numero di telefono dell’utente;
  • dati relativi alla carta di credito utilizzata dall’utente;
  • professione o interessi dell’utente.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito: salva questa eventualità, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni. 
Il Titolare dichiara che tutti i dati vengono sempre e comunque trattati nel rispetto dei diritti alla riservatezza degli interessi, nonché delle garanzie e delle misure necessarie prescritte dal Regolamento e dai provvedimenti dell’Autorità Garante della Privacy.

4) MODALITÁ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento dei dati personali potrà avvenire mediante strumenti elettronici e/o manuali, con modalità compatibili alle finalità dello stesso e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte dalla normativa vigente, al fine di garantire la riservatezza, la sicurezza e l’integrità dei suddetti dati. 
Il trattamento dei dati di navigazione quali i cookie vengono trattati in conformità alla Cookie Policy consultabile al seguente link (http://www.identitagolose.it/sito/it/195/cookie-policy.html), ove sono disponibili ulteriori informazioni, incluse le modalità di disattivazione dei cookie stessi.

5) OBBLIGATORIETÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI – BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO

Il conferimento di taluni dati personali è necessario, e quindi obbligatorio, per poter dare corso a specifiche richieste degli utenti. 
Gli utenti sono sempre liberi di non fornire i dati personali richiesti ma in tal caso potrebbe essere impossibile per il Titolare soddisfare le richieste ricevute dagli utenti come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, inviare le newsletter o portare a termine il processo di acquisto on-line dei servizi offerti sul Sito.
Il conferimento dei dati personali è obbligatorio per le seguenti modalità di utilizzo del Sito da parte degli utenti:

  • l’iscrizione alla newsletter del Sito (sono necessari nome e cognome, interesse o professione dell’utente e suo indirizzo e-mail);
  • la registrazione sul Sito per l’apertura di un account personale (sono necessari nome, cognome, indirizzo e-mail, password, indirizzo di residenza);
  • l’acquisto dei titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose (sono necessari nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, e-mail, password, dati relativi alla carta di credito o ad altra modalità di pagamento dei servizi acquistati).

Il Titolare potrebbe richiedere anche altri dati il cui conferimento è facoltativo, per il trattamento dei quali è richiesto il consenso degli utenti, che possono prestarlo o meno. Il consenso può essere prestato attraverso l’utilizzo del Sito, come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, nei form per l’iscrizione alla newsletter o per la registrazione di un nuovo account personale, o al momento dell’effettuazione di un ordine di acquisto di servizi disponibili sul Sito.  
I dati il cui conferimento è obbligatorio saranno trattati per le seguenti finalità primarie:

  • consentire l’utilizzo del Sito da parte degli utenti;
  • garantire la registrazione all’area riservata del Sito, ove l’utente può usufruire dei servizi ivi presenti, incluso l’acquisto di titoli di accesso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose;
  • inviare le newsletter agli utenti che ne facciano richiesta compilando l’apposito form sul Sito;
  • svolgimento di ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative;
  • adempimento di obblighi previsti dalla legge, siano essi di natura fiscale, amministrativa, contrattuale o extracontrattuale;
  • tutela dei diritti del Titolare e del proprio personale;
  • elaborazione in forma anonima e/o aggregata dei dati stessi a fini statistici, per il monitoraggio dell’andamento del Sito e per elaborare statistiche anonime e/o aggregate in merito agli interessi degli utenti del Sito.

In tutti i casi sopra elencati, il Titolare non necessita di acquisire lo specifico consenso da parte dell'utente, poiché la base giuridica del trattamento è la necessità di eseguire obblighi contrattuali (la vendita dei servizi disponibili sul Sito) o di adempiere a specifiche richieste dell'utente (l'invio di newsletter e la fruizione dei contenuti del Sito) o di esercitare diritti e perseguire interessi legittimi del Titolare.

6) TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI

I dati personali raccolti dal Titolare saranno trattati con supporti elettronici e saranno conservati presso il Titolare esclusivamente fino a quando gli utenti manterranno l’iscrizione alla newsletter del Sito e/o il proprio account personale sul Sito, fatti salvi eventuali tempi di conservazione diversi imposti dalla legge.
Trascorsi tali tempi di conservazione, i dati personali saranno cancellati automaticamente oppure resi anonimi in modo permanente.

7) COMUNICAZIONE DI DATI DI ALTRI SOGGETTI DA PARTE DELL’UTENTE

Gli utenti prendono atto che l’eventuale indicazione di dati personali e di contatto di qualsiasi terzo soggetto costituisce un trattamento di dati personali rispetto al quale gli utenti si pongono come autonomi titolari, assumendosi tutti gli obblighi e le responsabilità previste dal Regolamento. Gli utenti garantiscono sin d’ora che tali dati sono stati acquisiti in piena conformità al Regolamento e si impegnano a manlevare il Titolare da ogni contestazione, pretesa e azione che qualsivoglia terzo soggetto dovesse muovere nei confronti del Titolare medesimo.

8) COMUNICAZIONE DEI DATI A SOGGETTI TERZI

Possono venire a conoscenza dei dati personali di cui alla presente informativa, in qualità di responsabili o incaricati del trattamento, i dipendenti del Titolare, ciascuno limitatamente alle proprie competenze e mansioni e sulla base dei compiti assegnati e delle istruzioni impartite.
Il Titolare ha la facoltà di comunicare i dati personali degli utenti, per le finalità primarie di cui sopra, a qualsiasi soggetto il cui intervento nel trattamento sia necessario per le ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: 

  • società del gruppo;
  • a terzi fornitori dei servizi richiesti al solo fine di eseguire la prestazione richiesta;
  • a società di servizi postali,
  • a istituti bancari e intermediari finanziari,
  • a studi legali e notarili,
  • a consulenti, anche in forma associata,
  • a società di servizio,
  • nonché ad altri soggetti in ottemperanza a eventuali obblighi di legge.

I dati trattati per le finalità qui indicate potranno essere comunicati, sempre nel rispetto delle specifiche misure di sicurezza, a soggetti terzi, appositamente designati quali responsabili o incaricati, dei quali il Titolare potrebbe avvalersi per servizi vari (servizi postali, assistenza tecnica e informatica, e simili).
In taluni specifici casi i dati personali potrebbero essere anche trasferiti all’estero, presso soggetti aventi sede anche in paesi al di fuori dell’Unione Europea. In tale eventualità, il trasferimento di dati all’estero avverrà adottando le clausole contrattuali prescritte dalla decisione del 5 febbraio 2010 della Commissione Europea, nonché in modo da fornire garanzie appropriate e opportune ai sensi degli artt. 46 o 47 o 49 del Regolamento.
Il Titolare dichiara di non raccogliere dati personali per rivenderli o trasferirli a terzi a fini di marketing. In nessun caso i dati personali oggetto della presente informativa potranno essere diffusi.

9) DIRITTI DELL’INTERESSATO

Gli utenti (o “interessati”, come definiti dal Regolamento) possono in qualsiasi momento rivolgersi al Titolare per esercitare i diritti previsti dagli articoli 15 e seguenti del Regolamento. 
Gli utenti hanno il diritto di ottenere in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li che riguardino, di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne e chiederne l’integrazione, l’aggiornamento oppure la rettificazione. Gli utenti hanno altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, la limitazione del trattamento dei propri dati personali, affinché siano unicamente conservati dal Titolare, nelle ipotesi previste dall’art. 18 del Regolamento, la portabilità dei propri dati personali, nonché di opporsi, in ogni caso al loro trattamento. 
L’utente ha anche diritto di proporre un reclamo al Garante della Privacy (autorità di controllo), ai sensi dell’art. art 77 del Regolamento, nonché di revocare il proprio consenso in qualsiasi momento, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca, ai sensi dell’art. 7.3 del Regolamento.
Per l’esercizio di tali diritti, o per ottenere qualsiasi altra informazione in merito, le richieste vanno rivolte via email al seguente indirizzo: info@identitaweb.it.

10) MODIFICHE ALLA PRESENTE INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Il Titolare si riserva di modificare la presente informativa sulla privacy, comunicandolo agli utenti e richiedendo il consenso ove previsto dalla normativa vigente.

Attenzione!