Lode all'arancino più buono del mondo (che si mangia a Enna)

Rosario Umbriaco nella sua tavola calda si è inventato quello a doppio strato di riso, una straordinaria bontà da alta cucina

21-09-2018 | 17:00
Rosario Umbriaco e un suo fantastico arancino che

Rosario Umbriaco e un suo fantastico arancino che si può gustare nel suo locale di Enna

A Enna non si capita mai per caso, non è vicino a quasi nulla, per non essendo neppure lontano da tutto: poco meno di 100 chilometri dista Catania, una cinquantina in più Palermo. Sarà anche per questo dato geografico che ricade sul versante orientale anche linguisticamente, nell'infinita disputa tra arancina palermitana e arancino catanese. L'arancina è fimmina!, sostengono nel capoluogo regionale; macché, è masculo, replicano all'ombra dell'Etna. Enna sta con questi ultimi.

L’Accademia della Crusca si era pronunciata tempo fa sulla questione: “Il gustoso timballo di riso siculo deve il suo nome all’analogia con il frutto rotondo e dorato dell’arancio, cioè l’arancia, quindi si potrebbe concludere che il genere corretto è quello femminile: arancina. Ma non è così semplice”, perché la comparsa nei ricettari risale al 1857 (Dizionario siciliano-italiano di Giuseppe Biundi) in cui si usava l'espressione “arancinu”, che disdetta. Come dunque tradurlo in italiano? La Crusca: “Nel dialetto siciliano, come registrano tutti i dizionari dialettali, il frutto dell’arancio è aranciu e nell’italiano regionale diventa arancio”. Quindi “arancinu” diventerebbe arancino. Rischiamo di non capirci più nulla, ma l'analisi prosegue: “Del resto, alla distinzione di genere nell’italiano standard, femminile per i nomi dei frutti e maschile per quelli degli alberi, si giunge solo nella seconda metà del Novecento”. Ma oggi è lo spartiacque di riferimento. Così la pietanza avrebbe in qualche modo cambiato sesso col tempo, nell'ultimo secolo, adeguandosi alla nuova codifica italiana che vuole il maschile per l’albero e il femminile per il frutto, in definitiva arancina. Ma entrambe le forme sono corrette, conclude la Crusca salomonicamente, chiamatela/o quindi un po' come vi pare.

Rimaneva e rimane però insoluta una successiva disputa: migliore l'arancina tonda d'Occidente o l'arancino a punta - che riproduce la forma d'a muntagna, si dice - d'Oriente? E dove mangiarne la versione top? Tante le voci. È diffuso da tempo un mito gastronomico sull'eccellenza dell'arancino che si può consumare al bar del traghetto Caronte, durante la breve navigazione tra Reggio e Messina o viceversa. Questa teoria, supportata di recente anche da voci qualificate, fa inorridire tanti, con argomentazioni ragionevoli.

Chi scrive tempo fa venne chiamato a far parte di una giuria in una gara che contrapponeva arancina palermitana e arancino catanese. Vinse Palermo, se non erro. Enna non vi era proprio contemplata: lì in mezzo tra i due poli principali, era stato facile bypassarla. Eppure proprio qui vi si mangia l'arancino, con la "o" come si dice da queste parti, migliore in assoluto, almeno nella lunga esperienza nell'isola del sottoscritto, che pure siciliano non è.

Foto Rossana Brancato

Foto Rossana Brancato

Lo prepara Rosario Umbriaco, ennese classe 1974, una straordinaria passione per il suo lavoro, che è essenzialmente quello di arancinaro («Brutta parola, io non la scriverei» ci ammonisce Davide Visiello, referente di Identità dalla Sicilia. Ha ragione, però...). Il mestiere di rosticciere - forse meglio così - ce l'ha nel dna, «un mio bisnonno e mio nonno vendevano hot dog nella New York degli anni Venti e Trenta». Suo padre Francesco Paolo aprì invece la Tavola Calda Europa nel 1974, a Enna: anno particolarmente fruttifero in famiglia, oltre al negozio nacque anche Rosario.

La nostra degustazione

La nostra degustazione

Segno del destino, forse: fatto sta che lui ha portato il locale, ribattezzato Umbriaco Tavola Calda e Bottega, a picchi di eccellenza imprevedibili. È un gran lavoratore, Rosario; poi, un attento depositario di una straordinaria sapienza antica; un meticoloso professionista; ma anche una persona senza paraocchi, che sa innestare nella tradizione il germoglio vivido dell'innovazione. Si è inventato l'arancino a due strati di riso, nome e tecnica brevettati, che è un esempio perfetto di come prendere la quotidianità e saperla nobilitare, trasportandola nel futuro.

L'arancino a doppio strato di riso

L'arancino a doppio strato di riso

In pratica se si va da lui a Enna, ci si può concedere un piccolo percorso degustazione di tre arancini. Il primo è quello più classico, con ripieno di stracotto di bovino adulto allevato nei dintorni, taglio al coltello: molto buono. Il terzo è stato, nel nostro caso, l'arancino di riso aromatizzato ai porcini dell'Etna e ripieno di vastedda del Belice e mortadella di asino di Chiaramonte Gulfi. Delizioso, una bomba di bontà, che sarebbe diventato il nostro arancino migliore di sempre, se non fosse stato preceduto dal capolavoro di Umbriaco, l'arancino a doppio strato di riso appunto.

Sono due arancini praticamente fusi insieme: quello più piccolo, interno, è di riso bianco cui viene incorporata ricotta fresca, con prezzemolo e pepe nero; dentro, un nucleo di fonduta di piacentinu ennese. Questo arancino più piccolo viene inglobato come una matrioska dallo strato esterno, che è di riso giallo, poiché cotto con zafferano ennese e menta selvatica. Il tutto viene quindi impanato con una mistura di tre grattugiati diversi, di pane di farine antiche siciliane, Russello, Perciasacchi e Maiorcone («Non Maiorca, Maiorcone. È più grezzo, mi serve per conferire croccantezza, io non uso la pastella». In pratica è la versione isolana omologa al panko giapponese, ndr).

Il risultato è divinamente buono, risponde a una logica prettamente d'alta cucina, di sviluppo dei sapori al palato: «Al primo morso s'addenta lo strato esterno, che con la sua freschezza e aromaticità predispone le papille a gustare poi la parte più interna, dolce, piccante, sapida e fondente». Strepitoso. Costa, udite udite, 1,70 euro. 

Al di là della tecnica, realizzare un arancino siffatto richiede tanto lavoro, «almeno un giorno e mezzo di passaggi»: si mette la ricotta a sgocciolare 24 ore prima, di pulisce a mano il piacentinu eliminando i grani di pepe nero, quindi vi si ricava la fonduta («Senza alcuna aggiunta») che viene fatta riposare in frigo per 12 ore. L'indomani si preparano due risi in padellini distinti: quello bianco con prezzemolo e pepe nero per lo strato interno, quello giallo con zafferano e menta selvatica per l'esterno.

Il riso messo a raffreddare sul pianale di marmo di Carrara

Il riso messo a raffreddare sul pianale di marmo di Carrara

Si fanno raffreddare entrambi stendendoli su un ripiano, meglio se di marmo bianco di Carrara, come fa Umbriaco («È più traspirante, il riso asciuga meglio»), per un tempo che dipende dalla temperatura esterna e dallo spessore della stessa lastra di marmo. Quando il riso bianco è freddo, s'incorpora la ricotta fresca sgocciolata, si plasma una pallina con la fonduta, la si chiude nel primo strato di riso, si prepara il secondo strato come fosse una pallina concava in cui inserire quella appena realizzata, si chiude, poi impanatura e via in frittura.

Umbriaco proprio quest'anno ha raggiunto un ulteriore obiettivo: realizzare i suoi arancini con soli ingredienti siciliani al 100%. Un produttore di Leonforte gli fornisce il riso (anche se a volte è costretto a rinunciarvi, la produzione è minima) e persino la sua cottura avviene nell'acqua di mare sicula - già salata - dell'Aquamaris di Catania.

Per noi, come detto, il miglior arancino mai mangiato. All'Umbriaco Tavola Calda e Bottega si possono peraltro gustare anche altre bontà tipiche della rosticceria siciliana e pizze a lievitazione naturale. È anche bottega di cose buonissime. Umbriaco da agosto è entrato nell'associazione Ambasciatori del Gusto.


Umbriaco Tavola Calda e Bottega
viale IV Novembre 11, Enna
tel. +39 0935 37467
aperto 10–14, 17,30-23
chiuso il lunedì
un arancino speciale costa 1,70 euro


Rubriche

Carlo Mangio

Gita fuoriporta o viaggio dall'altra parte del mondo?
La meta è comunque golosa, per Carlo Passera


Iscrizione alla newsletter

Per iscriversi compilare il modulo sottostante in tutte le sue parti.

Sarà nostro piacere tenervi costantemente informati.






Selezionare la newsletter a cui ci si vuole iscrivere.


Selezionare la categoria in cui vi identificate per lavoro o semplice passione e curiosità.



INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

1) INTRODUZIONE

La società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano, informa gli utenti che i dati personali forniti da ciascuno nell’utilizzo del sito web www.identitagolose.it, anche raggiungibile tramite il dominio .com (di seguito, “Sito”), saranno oggetto di trattamento nei termini di seguito descritti che costituiscono la presente Informativa sulla Privacy (di seguito “Informativa”), resa anche ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito, “Regolamento”).
La presente Informativa è resa esclusivamente per il Sito e non si applica per eventuali altri siti web che siano raggiungibili dagli utenti tramite link presenti sul Sito.

2) TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento dei dati personali è la società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano (di seguito, “Titolare”), la quale potrà essere contattata scrivendo all’indirizzo e-mail: info@identitaweb.it. Responsabile del trattamento è il soggetto nominato pro tempore dal Titolare, il cui nominativo è consultabile presso la sede legale del Titolare.

3) TIPOLOGIA DEI DATI TRATTATI

Il Titolare raccoglie dati personali individualmente identificabili inviati dagli utenti attraverso l’utilizzo del Sito, ed altri dati non individualmente identificabili raccolti attraverso i Cookies.
Il Titolare raccoglie dati personali dagli utenti che utilizzano il Sito e quindi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, dagli utenti che si iscrivono alla newsletter del Sito, dagli utenti che si iscrivono all’area riservata del Sito, anche per l’acquisto di titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose. Sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo, tali dati personali possono consistere in:

  • nome e cognome dell’utente;
  • indirizzo di posta elettronica dell’utente;
  • indirizzo di fatturazione dell’utente,
  • indirizzo di residenza o di domicilio dell’utente;
  • numero di telefono dell’utente;
  • dati relativi alla carta di credito utilizzata dall’utente;
  • professione o interessi dell’utente.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito: salva questa eventualità, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni. 
Il Titolare dichiara che tutti i dati vengono sempre e comunque trattati nel rispetto dei diritti alla riservatezza degli interessi, nonché delle garanzie e delle misure necessarie prescritte dal Regolamento e dai provvedimenti dell’Autorità Garante della Privacy.

4) MODALITÁ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento dei dati personali potrà avvenire mediante strumenti elettronici e/o manuali, con modalità compatibili alle finalità dello stesso e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte dalla normativa vigente, al fine di garantire la riservatezza, la sicurezza e l’integrità dei suddetti dati. 
Il trattamento dei dati di navigazione quali i cookie vengono trattati in conformità alla Cookie Policy consultabile al seguente link (http://www.identitagolose.it/sito/it/195/cookie-policy.html), ove sono disponibili ulteriori informazioni, incluse le modalità di disattivazione dei cookie stessi.

5) OBBLIGATORIETÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI – BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO

Il conferimento di taluni dati personali è necessario, e quindi obbligatorio, per poter dare corso a specifiche richieste degli utenti. 
Gli utenti sono sempre liberi di non fornire i dati personali richiesti ma in tal caso potrebbe essere impossibile per il Titolare soddisfare le richieste ricevute dagli utenti come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, inviare le newsletter o portare a termine il processo di acquisto on-line dei servizi offerti sul Sito.
Il conferimento dei dati personali è obbligatorio per le seguenti modalità di utilizzo del Sito da parte degli utenti:

  • l’iscrizione alla newsletter del Sito (sono necessari nome e cognome, interesse o professione dell’utente e suo indirizzo e-mail);
  • la registrazione sul Sito per l’apertura di un account personale (sono necessari nome, cognome, indirizzo e-mail, password, indirizzo di residenza);
  • l’acquisto dei titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose (sono necessari nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, e-mail, password, dati relativi alla carta di credito o ad altra modalità di pagamento dei servizi acquistati).

Il Titolare potrebbe richiedere anche altri dati il cui conferimento è facoltativo, per il trattamento dei quali è richiesto il consenso degli utenti, che possono prestarlo o meno. Il consenso può essere prestato attraverso l’utilizzo del Sito, come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, nei form per l’iscrizione alla newsletter o per la registrazione di un nuovo account personale, o al momento dell’effettuazione di un ordine di acquisto di servizi disponibili sul Sito.  
I dati il cui conferimento è obbligatorio saranno trattati per le seguenti finalità primarie:

  • consentire l’utilizzo del Sito da parte degli utenti;
  • garantire la registrazione all’area riservata del Sito, ove l’utente può usufruire dei servizi ivi presenti, incluso l’acquisto di titoli di accesso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose;
  • inviare le newsletter agli utenti che ne facciano richiesta compilando l’apposito form sul Sito;
  • svolgimento di ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative;
  • adempimento di obblighi previsti dalla legge, siano essi di natura fiscale, amministrativa, contrattuale o extracontrattuale;
  • tutela dei diritti del Titolare e del proprio personale;
  • elaborazione in forma anonima e/o aggregata dei dati stessi a fini statistici, per il monitoraggio dell’andamento del Sito e per elaborare statistiche anonime e/o aggregate in merito agli interessi degli utenti del Sito.

In tutti i casi sopra elencati, il Titolare non necessita di acquisire lo specifico consenso da parte dell'utente, poiché la base giuridica del trattamento è la necessità di eseguire obblighi contrattuali (la vendita dei servizi disponibili sul Sito) o di adempiere a specifiche richieste dell'utente (l'invio di newsletter e la fruizione dei contenuti del Sito) o di esercitare diritti e perseguire interessi legittimi del Titolare.

6) TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI

I dati personali raccolti dal Titolare saranno trattati con supporti elettronici e saranno conservati presso il Titolare esclusivamente fino a quando gli utenti manterranno l’iscrizione alla newsletter del Sito e/o il proprio account personale sul Sito, fatti salvi eventuali tempi di conservazione diversi imposti dalla legge.
Trascorsi tali tempi di conservazione, i dati personali saranno cancellati automaticamente oppure resi anonimi in modo permanente.

7) COMUNICAZIONE DI DATI DI ALTRI SOGGETTI DA PARTE DELL’UTENTE

Gli utenti prendono atto che l’eventuale indicazione di dati personali e di contatto di qualsiasi terzo soggetto costituisce un trattamento di dati personali rispetto al quale gli utenti si pongono come autonomi titolari, assumendosi tutti gli obblighi e le responsabilità previste dal Regolamento. Gli utenti garantiscono sin d’ora che tali dati sono stati acquisiti in piena conformità al Regolamento e si impegnano a manlevare il Titolare da ogni contestazione, pretesa e azione che qualsivoglia terzo soggetto dovesse muovere nei confronti del Titolare medesimo.

8) COMUNICAZIONE DEI DATI A SOGGETTI TERZI

Possono venire a conoscenza dei dati personali di cui alla presente informativa, in qualità di responsabili o incaricati del trattamento, i dipendenti del Titolare, ciascuno limitatamente alle proprie competenze e mansioni e sulla base dei compiti assegnati e delle istruzioni impartite.
Il Titolare ha la facoltà di comunicare i dati personali degli utenti, per le finalità primarie di cui sopra, a qualsiasi soggetto il cui intervento nel trattamento sia necessario per le ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: 

  • società del gruppo;
  • a terzi fornitori dei servizi richiesti al solo fine di eseguire la prestazione richiesta;
  • a società di servizi postali,
  • a istituti bancari e intermediari finanziari,
  • a studi legali e notarili,
  • a consulenti, anche in forma associata,
  • a società di servizio,
  • nonché ad altri soggetti in ottemperanza a eventuali obblighi di legge.

I dati trattati per le finalità qui indicate potranno essere comunicati, sempre nel rispetto delle specifiche misure di sicurezza, a soggetti terzi, appositamente designati quali responsabili o incaricati, dei quali il Titolare potrebbe avvalersi per servizi vari (servizi postali, assistenza tecnica e informatica, e simili).
In taluni specifici casi i dati personali potrebbero essere anche trasferiti all’estero, presso soggetti aventi sede anche in paesi al di fuori dell’Unione Europea. In tale eventualità, il trasferimento di dati all’estero avverrà adottando le clausole contrattuali prescritte dalla decisione del 5 febbraio 2010 della Commissione Europea, nonché in modo da fornire garanzie appropriate e opportune ai sensi degli artt. 46 o 47 o 49 del Regolamento.
Il Titolare dichiara di non raccogliere dati personali per rivenderli o trasferirli a terzi a fini di marketing. In nessun caso i dati personali oggetto della presente informativa potranno essere diffusi.

9) DIRITTI DELL’INTERESSATO

Gli utenti (o “interessati”, come definiti dal Regolamento) possono in qualsiasi momento rivolgersi al Titolare per esercitare i diritti previsti dagli articoli 15 e seguenti del Regolamento. 
Gli utenti hanno il diritto di ottenere in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li che riguardino, di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne e chiederne l’integrazione, l’aggiornamento oppure la rettificazione. Gli utenti hanno altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, la limitazione del trattamento dei propri dati personali, affinché siano unicamente conservati dal Titolare, nelle ipotesi previste dall’art. 18 del Regolamento, la portabilità dei propri dati personali, nonché di opporsi, in ogni caso al loro trattamento. 
L’utente ha anche diritto di proporre un reclamo al Garante della Privacy (autorità di controllo), ai sensi dell’art. art 77 del Regolamento, nonché di revocare il proprio consenso in qualsiasi momento, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca, ai sensi dell’art. 7.3 del Regolamento.
Per l’esercizio di tali diritti, o per ottenere qualsiasi altra informazione in merito, le richieste vanno rivolte via email al seguente indirizzo: info@identitaweb.it.

10) MODIFICHE ALLA PRESENTE INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Il Titolare si riserva di modificare la presente informativa sulla privacy, comunicandolo agli utenti e richiedendo il consenso ove previsto dalla normativa vigente.

Attenzione!