Cous cous fest 2022: scelti i finalisti italiani, adesso tocca agli chef stranieri

16-07-2022

Al via le candidature per la partecipazione al Bia Cous Cous World Championship, il Campionato del mondo di cous cous che metterà a confronto chef provenienti da diversi Paesi in occasione della prossima edizione del Cous Cous Fest, in programma a San Vito Lo Capo (Trapani)  dal 16 al 25 settembre. Fino al 21 agosto chef internazionali residenti all’estero o anche in Italia possono iscriversi alle selezioni sul sito www.couscousfest.it e caricare sulla piattaforma la fotografia di una ricetta a base di cous cous realizzata in qualsiasi variante (verdure, carne, pesce, frutta, dolce...). A scegliere i sette chef partecipanti saranno una giuria tecnica, presieduta da Paolo Marchi, ideatore e curatore di Identità golose, e i navigatori del web che voteranno le ricette fino a incoronare uno dei candidati.
 
Sono già stati selezionati, invece, gli chef partecipanti al Campionato italiano di cous cous Conad, sfida tra chef nazionali che si svolgerà venerdì 16 e sabato 17 settembre. Quattro gli chef professionisti selezionati tra le circa 80 candidature ricevute da tutta Italia: Gianluca Ganci di Gallarate (Varese), sous chef a I Fontanili, Alessandro Billi di Tortona (Alessandria) chef-patron all’Osteria Billis, Pierpaolo Ferracuti di Porto San Giorgio (Fermo) chef-patron al ristorante Restroscena, una stella Michelin, e il taorminese Salvatore Monforte, executive chef al Medousa Bistrot & Suites a Taormina, presenteranno le loro ricette di cous cous a una giuria tecnica, presieduta da Paolo Marchi, e una popolare, formata dai visitatori della manifestazione.

Salvatore Manforte, classe 1978, è lo chef che ha ricevuto più like sul web con quasi mille voti e gareggerà con una ricetta intitolata Gran tour che utilizza molti ingredienti internazionali. Si chiama invece Oltre il confine il piatto ideato da Gianluca Ganci che rappresenta la fusione e la cultura dei paesi, Alessandro Billi presenterà un Tacous alla siciliana mentre Pierpaolo Ferracuti un Gazpacho medio orientale, un piatto in cui il cous cous e il polpo, rispettivamente conditi con ingredienti tra mediterraneo e oriente, si incontrano in un gazpacho dalle note fresche e acide, dolci e sapide che ricordano la Sicilia.

Quest’anno spazio anche agli studenti degli Istituti alberghieri italiani con il Next generation student contest Conad. Sono 4 gli studenti selezionati in tutta Italia che parteciperanno alle sfide live a San Vito Lo Capo. In gara due siciliani: Marco Di Gregorio di Partinico, dell’IIS Danilo Dolci (il più votato dal web) ed Erik Cinquerughe di San Cataldo (Cl) dell’Euroform, Scuola Professionale dei Mestieri che si confronteranno a San Vito Lo Capo con il torinese Saad Douami dell’Istituto Professionale Statale "J. Beccari" e la romana Sara Giuliano dell’Istituto enogastronomico alberghiero Safi ELIS.