Antonio Santini vicepresidente di Fipe-Confcommercio

24-06-2022

Il patron del tristellato Al Pescatore scelto all'unanimità "per rafforzare il ruolo e l’autorevolezza della principale associazione di rappresentanza delle imprese della ristorazione"

Antonio Santini a Identità Milano 2018 (foto Brambilla-Serrani)

Antonio Santini a Identità Milano 2018 (foto Brambilla-Serrani)

Il Comitato direttivo di Fipe-Confcommercio ha nominato Antonio Santini, titolare con la famiglia del ristorante stellato Dal Pescatore, vicepresidente della Federazione italiana dei Pubblici esercizi. Una decisione presa all’unanimità e volta a rafforzare il ruolo e l’autorevolezza della principale associazione di rappresentanza delle imprese della ristorazione.

«Antonio Santini porta in dote alla Federazione un importante bagaglio di competenze, un’altissima qualità professionale, una rara sensibilità umana, un’innata capacità di rafforzare relazioni, oltre a un’evidente autorevolezza personale – commenta il presidente di Fipe-Confcommercio, Lino Enrico Stoppani - Qualità maturate nel corso della propria vita imprenditoriale, costruita sulla base dei veri valori del lavoro, riconosciuti a tutti i livelli, compreso quello internazionale».

Nato a Bozzolo, in provincia di Mantova, Antonio Santini a metà degli anni 70 sposa Nadia, compagna di vita e insieme iniziano la loro avventura nel mondo della ristorazione, continuando l’attività di famiglia del ristorante Dal Pescatore. La prima stella Michelin arriva nel 1982, la seconda nel 1988 e la terza nel 1996. Nel 1982, Santini fonda insieme a Gualtiero Marchesi e altri colleghi l’associazione Le Soste. Dal 1990 Dal Pescatore fa parte di Relais & Châteaux e dal 1992 de Les Grandes Tables du Monde di cui Santini, dal 2019, è anche vicepresidente.