Segnali concreti per la ristorazione: taglio del cuneo fiscale nel documento di bilancio

20-10-2021

La misura tanto attesa, proposta da Ambasciatori del Gusto, Apci, Chic e Jre, è stata inserita dal Governo nel documento programmatico di bilancio. L'iter è ancora lungo, ma...

Nel documento programmatico di bilancio approvato ieri sera, martedì 19 ottobre, dal Consiglio dei ministri è stato inserito il taglio al cuneo fiscale, misura proposta dalle associazioni Ambasciatori del Gusto, Apci, Chic e Jre durante il primo incontro al tavolo dell’enogastronomia con il ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Stefano Patuanelli e la viceministra allo Sviluppo Economico Alessandra Todde.

Si tratta di un primo importante e concreto segnale nei confronti della categoria della ristorazione. La presentazione del documento di lavoro al Governo ha così permesso di presentare il palinsesto di riforme utili al settore, sia a breve termine che nel lungo periodo.

Ora la discussione vira in Parlamento. Ambasciatori del Gusto, Apci, Chic e Jre chiedono al comparto di convergere tutte le attenzioni perché si realizzino concretamente le misure a sostegno fin qui valutate e vengano inserite ulteriori leve necessarie allo sviluppo sostenibile del settore. L’obiettivo delle associazioni è proseguire nel solco tracciato operando con costanza.

Ambasciatori del Gusto, Apci, Chic e Jre ritengono che il dialogo costruttivo con Governo e Istituzioni, arricchito dei contenuti di prospettiva, sia la strada giusta da perseguire.