A Siracusa inaugurazione del resort Borgo di Luce I Monasteri: la vacanza “bioattiva” tra benessere e golf

09-06-2021

Il gruppo MIRA Hotels & Resorts punta al rilancio del turismo nei luoghi più suggestivi d’Italia attraverso il gusto, l’eccellenza e le iniziative esperienziali

Borgo di Luce I Monasteri, albergo a cinque stelle alle porte di Siracusa del gruppo MIRA Hotels & Resorts

Borgo di Luce I Monasteri, albergo a cinque stelle alle porte di Siracusa del gruppo MIRA Hotels & Resorts

È stata inaugurata lo scorso venerdì la stagione del Borgo di Luce I Monasteri, albergo a cinque stelle alle porte di Siracusa, bandierina in terra siciliana del gruppo MIRA Hotels & Resorts, brand fondato nel 2011 dagli imprenditori Daniela Righi e Alessandro Vadagnini, oggi rispettivamente CEO e Presidente del gruppo.

La struttura, nata dalla riorganizzazione di un ex convento benedettino, rispecchia tutte le caratteristiche del resort bioattivo, concept coniato da MIRA per indicare hotel e servizi in grado di riattivare un benessere profondo e a 360 gradi.

Scorcio di una delle camere del Resort

Scorcio di una delle camere del Resort

La natura e l’atmosfera ricca di storia dell’entroterra siracusano occupano un ruolo centrale nell’idea di relax del gruppo, titolare di alberghi anche in Piemonte, Toscana e Puglia: le 102 camere e suite, dislocate in ville e casette, si trovano infatti tutte al piano terra, con affaccio sul parco secolare, sul campo da golf e sui suggestivi cortili della struttura e invitano l’ospite a godersi il paesaggio e a respirarne l’autenticità.
Il panorama della struttura e dei suoi dintorni

Il panorama della struttura e dei suoi dintorni

Interessante il soggiorno nel Borgo del Silenzio, un’area dedicata al riposo assoluto dove rimanere sconnessi dallo smartphone e dalle ansie del quotidiano.

Fiore all’occhiello è il campo da golf a 18 buche par 71 che, grazie a diversi e continui interventi di miglioramenti, gode di tutte le facilities per essere considerato un vero e proprio punto di riferimento per il golf internazionale. Esteso su una superficie di 6520 metri completamente immersi nel paesaggio mediterraneo, all’interno di una piantagione di aranci e limoni, presenta particolari aree degne di nota come la buca 6, ricavata all’interno di una piantagione di fichi d’india, e il percorso nelle buche 2, 3 e 4, circondato dalle caratteristiche colline iblee di calcare bianco.

Fortemente voluto dalla CEO Daniela Righi e promosso anche al Golf Club di Mira Acaya in Puglia, il progetto “MIRA in rosa” offre iniziative esclusive alle giocatrici e alle donne che desiderano avvicinarsi al golf sotto la guida di una maestra d’eccezione, Anna Nistri, vincitrice di ben tre Campionati Italiani.

All’interno del resort, la SPA è articolata in piscine interne ed esterne, un’ampia zona relax, un bagno turco, una doccia emozionale, la sauna, una vasca idromassaggio e varie cabine per trattamenti di bellezza e l’ampia offerta di massaggi, individuali che di coppia, oltre a specifici massaggi per coloro che praticano sport.

La piscina

La piscina

Dalla Spa alla tavola, l’hotellerie MIRA si affida a partner di alta qualità che formano una vera e propria rete di eccellenze italiane: Emsibeth e Ishi i brand di punta nel campo wellness, Pastificio Felicetti, Cantine Tommasi, Casa Francoli e il Cioccolato di Modica di Sabadì a rappresentare il meglio dell’enogastronomia nazionale.