Vinitaly alza bandiera bianca: arrivederci al 2022

16-03-2021

Le nuove date sono dal 10 al 13 aprile 2022. Resta confermata OperaWine

La notizia era nell'aria e anche se dall'Ente Veronafiere arrivavano messaggi di cauto ottimismo, dall'altra parte c'erano sempre più produttori scettici sia per le date scelte, sia per la situazione legata alla pandemia.

Ebbene, il Vinitaly quest'anno non si farà: l'appuntamento, come anche evidenziato sul sito della stessa manifestazione, è ad aprile del 2022, per la precisione da domenica 10 a mercoledì 13. Salta, quindi, quella che era stata definita "l'edizione estiva", prevista dal 20 al 23 giugno di quest'anno. 

«Le permanenti incertezze sullo scenario nazionale ed estero e il protrarsi dei divieti ci hanno indotto a riprogrammare definitivamente la 54ª edizione della rassegna nel 2022 – ha detto Maurizio Danese, presidente di Veronafiere SpA – Si tratta di una scelta di responsabilità, ancorché dolorosa; un ulteriore arresto forzato che priva il vino italiano della sua manifestazione di riferimento per la promozione nazionale e internazionale. In attesa che lo scenario ritorni favorevole – conclude DaneseVinitaly continua a lavorare congiuntamente con tutti i protagonisti anche istituzionali del settore, a partire dal ministero delle Politiche agricole e Ice-Agenzia oltre a tutte le associazioni e le categorie, per continuare a supportare la competitività del vino made in Italy sia sul mercato interno che sui Paesi già proiettati alla ripresa, Usa, Cina e Russia in primis».

Resta confermata OperaWine: si terrà il 19 e 20 giugno 2021 a Verona.