Bartolini il 26 gennaio racconterà a Striscia il suo risotto alle rape rosse

25-01-2021

Questa sera su Canale 5, la sera di martedì 26 gennaio, a Striscia la notizia torna alle 20.35  l’appuntamento settimanale con la rubrica enogastronomica Capolavori italiani in cucina. Paolo Marchi, fondatore nel 2004 insieme a Claudio Ceroni di Identità Golose, incontra lo chef Enrico Bartolini, che presenta la ricetta del Risotto alle rape rosse e salsa gorgonzola ‘Evoluzione’.

Enrico Bartolini, classe 1979, originario di Castelmartini in provincia di Pistoia, è lo chef più stellato d’Italia con un totale di 9 macaron distribuiti tra i vari ristoranti di cui si occupa nel Buon Paese, sei in tutto. Entra in cucina giovanissimo e la voglia di imparare lo spinge presto a trasferirsi all’estero: prima a Londra da Mark Page, poi a Parigi, come sous chef di Paolo Petrini e a Berlino. Tornato in Italia, ad accoglierlo sono i fratelli Alajmo con i quali collabora per tre anni, tra La Montecchia e Le Calandre.

Nel 2005 si lancia nella prima avventura in solitaria con la gestione del ristorante Le Robinie in Oltrepò Pavese, dove conquista la prima stella Michelin nel 2009. In Brianza, alla guida del Devero Ristorante, arriva alle due stelle nell’arco di soli due anni. Nel 2016 si trasferisce al Mudec di Milano, dove apre il ristorante che porta il suo nome, insegna che nel 2019 conquista la terza stella, riportando il massimo primato a Milano 33 anni dopo Gualtiero Marchesi.

Il talento di Bartolini oltrepassa i confini milanesi: in pochi anni apre il Casual a Bergamo (una stella) e la Locanda del Sant’Uffizio nel Monferrato (una stella), poi approda all’Andana a Castiglione della Pescaia (una stella), al Glam al Palazzo Venart di Venezia (due stelle) e, infine, al Poggio Rosso di Borgo San Felice (una stella).

Per il pubblico di Striscia, Enrico Bartolini propone la ricetta del Risotto alle rape rosse e salsa gorgonzola ‘Evoluzione’, diventato nel giro di pochi anni un classico apprezzato e imitato: un piatto tradizionale dell’Oltrepò che negli anni ha subito una “evoluzione” e oggi si presenta arricchito da due salse, alle noci e alle amarene (le more ora che è inverno), che si sposano con le rape e il gorgonzola, dando vita a un equilibrato risultato di sapori.