Trentodoc sulle Dolomiti

14-02-2020

Al via l’edizione invernale a Madonna di Campiglio e Val di Fassa. Oltre 40 gli appuntamenti in calendario per scoprire le bollicine di montagna 

Territorio di montagna, uve selezionate e metodo classico: sono questi gli ingredienti dell’edizione invernale di Trentodoc sulle Dolomiti, in programma dal 13 al 16 febbraio a Madonna di Campiglio e dal 19 al 23 febbraio in Val di Fassa, tra esperienze enogastronomiche, appuntamenti sulla neve e degustazioni.

Due weekend alla scoperta delle bollicine di montagna per l’edizione invernale di “Trentodoc sulle Dolomiti”: il territorio Patrimonio dell’Unesco diventa lo scenario ideale in cui presentare in degustazione le etichette delle 54 case spumantistiche riunite dall’Istituto Trento Doc, tra grandi e piccole realtà. La manifestazione, che prevede circa 40 eventi dedicati all’enogastronomia d’alta quota, si svolge a Madonna di Campiglio e in Val di Fassa tra rifugi di montagna, hotel, ristoranti, enoteche e bar.  

 L’esperienza inizia a Madonna di Campiglio dal 13 al 16 febbraio. Destinati agli appassionati di sci e di bollicine, gli appuntamenti rappresentano un’occasione preziosa per conoscere le diverse personalità del Trentodoc. I pranzi e le cene in alta quota si svolgono nello scenario delle Dolomiti di Brenta al Rifugio Malga Ritorto (giovedì 13), salendo fino a un’altezza di oltre 2000 metri allo Chalet Fiat (sabato 15) e all’interno di un circuito sciistico al Rifugio Patascoss (sabato 15 e domenica 16). Al Rifugio 5 Laghi, nel pomeriggio di sabato 15, è in programma un “tramonto gourmet” in cui sorseggiare bollicine di montagna con vista sulle Dolomiti di Brenta: l’esperienza suggestiva si conclude con una discesa notturna accompagnati da maestri di sci professionisti. Dall’incontro tra i sapori della tradizione e la cucina nascono le esperienze enogastronomiche dei menù stellati di Davide Rangoni di Dolomieu, di Giovanni D’Alitta di Stube Hermitage e di Sabino Fortunato de Il Gallo Cedrone. Lo Spazio Nabucco, Sala Tasting di Ferrari Spazio Bollicine, ospita approfondimenti speciali come “Tre Trentodoc Rosé incontrano i presidi Slow Food della carne piemontese e della razza Rendena”.  

Trentodoc sulle Dolomiti prosegue dal 19 al 23 febbraio in Val di Fassa: la programmazione offre molte opportunità che variano dall’aperitivo dell’Enoteca Valentini a Canazei e del Rifugio Carlo Valentini a Passo Sella al tradizionale menù del territorio, dal pranzo all’insegna del relax di QC Terme fino a esperienze insolite come la degustazione di Trentodoc in abbinamento alla flap meat del Nebraska prevista presso il ristorante El Pael. In programma una suggestiva merenda al Rifugio Fuciade, presso il Passo San Pellegrino, con vista incantevole sulle Pale di San Martino. L’abbinamento con Trentodoc affinato in grandi formati è la proposta del ristorante El Cianton. I menù gourmet ispirati a Trentodoc – primo metodo classico a ottenere la DOC in Italia e tra i primi al mondo – completano il weekend offrendo momenti di sperimentazione delle più diverse declinazioni delle bollicine di montagna proposte in abbinamento ai piatti degli chef stellati Paolo Donei di Malga Panna e Stefano Ghetta de L Chimpl da Tamion. La manifestazione “Trentodoc sulle Dolomiti” è resa possibile grazie alla collaborazione con l’Azienda di Promozione Turistica di Madonna di Campiglio, Pinzolo e Val Rendena e con l’Azienda di Promozione Turistica della Val di Fassa. 

Bere in modo responsabile fa apprezzare di più Trentodoc.

Info e programma dettagliato qui