InGruppo 2020, torna l'alta cucina a prezzi low cost

18-01-2020

Presentata la guida, raggruppa 20 ristoranti tra Milano e Bergamo (e oltre); tutti aderiscono all'iniziativa promozionale. Nuovi ingressi: Masanti e Fagone

Tutte le foto sono di Paolo Picciotto

Tutte le foto sono di Paolo Picciotto

Il lusso dell’alta cucina a prezzi accessibili è la formula vincente riproposta da InGruppo 2020, la guida edita da Mediavalue che quest’anno ha scelto gli spazi milanesi del Bulk di Giancarlo Morelli (chef peraltro in guida con il Pomiroeu di Seregno) per l’evento di presentazione.

Gastronomia d’eccellenza come forma di cultura promossa a prezzi pop: è un format che negli anni ha raccolto successi presso un pubblico giovane che si avvicina per la prima volta al fine dining in terra di Lombardia. Venti i ristoranti protagonisti, con due nuovi ingressi: Impronte di Bergamo dello chef Cristian Fagone e Il Cantinone di Madesimo dello chef Stefano Masanti, entrambi nella galassia Michelin. Sale così a 14 il numero di stelle accumulate tra i ristoranti di InGruppo.

Cristian Fagone e Stefano Masanti, i due nuovi ingressi di InGruppo

Cristian Fagone e Stefano Masanti, i due nuovi ingressi di InGruppo

L'iniziativa nasce dalla brillante idea di Giuliano Pellegrini, chef-patron del ristorante bergamasco Lio Pellegrini, che «otto anni fa ha convinto i ristoratori della sua terra a condividere un’iniziativa comune per valorizzare e diffondere il verbo della qualità a tavola» chiosa Elio Ghisalberti, direttore editoriale di InGruppo. Il tutto, con prezzi promozionali pensati per soddisfare il desiderio di molti di avvicinarsi all’alta cucina per provare emozioni non solo di stomaco, ma anche di mente e di cuore.

Giuliano Pellegrini ed Elio Ghisalberti

Giuliano Pellegrini ed Elio Ghisalberti

Il format editoriale è di grande impatto grazie alla fotografia di Paolo Picciotto e «al flusso di istantanee che fissa momenti di vita quotidiana ispirati a creatività e gestualità in cucina», parola dell’editore Mario Cucci. E, aggiungiamo noi, grazie alla scelta di abbinare ogni ristorante alla narrazione di un giornalista che ne mette in luce l’anima. Un grande progetto culturale prima ancora che commerciale.

Claudio Sadler e Mario Cucci

Claudio Sadler e Mario Cucci

Nel periodo 14 gennaio-30 aprile sono previsti 22mila menu di alta cucina. Un degustazione completo, vini inclusi, sarà venduto a 60 euro a persona, con eccezioni per il bergamasco Da Vittorio e i milanesi Enrico Bartolini e Sadler dove la spesa sarà un poco superiore, 120 euro. Per info: ingruppo.bg.it