Torna Turin Coffee, il Salone del caffè. Ecco tutti i protagonisti

05-06-2019

L'8 e 9 giugno, a Torino due giornate dedicate alla bevanda. Con un intento preciso: fare cultura. Ci saranno Bowerman, Ribaldone, Tortora, Reposo...

Sarà ancora piazza Carlo Alberto, una delle principali piazze del centro storico di Torino, il palcoscenico in cui prenderà vita la seconda edizione del Turin Coffee, il Salone del Caffè, nato dall’unione di intenti di tre eccellenze cittadine, Lavazza, Caffè Vergnano e Costadoro che hanno deciso di dare un seguito a quanto seminato lo scorso anno, per continuare a costruire qualcosa che avesse come unica mission quella di fare Cultura. Una simile premessa non poteva certo prescindere dal coinvolgere da un lato le piccole torrefazioni locali (Antica Torrefazione, Caffè Boutic, Caffè Malabar, Caffè Perrero, Dicaf Ghigo, Hobby Caffè, Il Caffè, Mokabar, Torrefazione Mike) espressione di quel saper fare e fare bene tipicamente italiano, e dall’altro SCA Italy, acronimo di Specialty Coffee Association, autorità di riferimento per l'eccellenza del caffè a livello internazionale.

Caffè e cultura hanno lo stesso aroma, proprio come cucina e cultura hanno lo stesso gusto. L'8 e 9 giugno, dunque, al Turin Coffee si farà cultura con i migliori head trainer, si degusteranno piatti stellati, gelati gastronomici, cocktail a tema, e ci sarà una mostra fotografica dedicata. E i bambini? Durante il Salone del Caffè è prevista un’area dedicata ai più piccoli, che sarà teatro di workshop, attività ludiche di disegno, di pet therapy e laboratori tecnologici. Ai grandi invece spetta il compito di dare il buon esempio, sostenendo attivamente la Onlus coinvolta nel progetto, CasaOz.

Torino è un'indiscussa capitale del gusto, è stata la prima capitale del Regno d’Italia, ed è qui che sorsero alla fine del 1700 i primi caffè, veri luoghi d’élite. Parliamo dei caffè storici, il vero salotto di Torino, ciò che la rende indiscutibilmente la città, la capitale italiana del caffè, gli stessi caffè che vi sarà permesso visitare grazie ad una collaborazione con Turismo Torino che per l’occasione metterà in campo le migliori guide turistiche.  

I numeri dello scorso anno parlano chiaro: 40.000 sono stati i passaggi, 200 i kg di caffè consumati, per un totale di 28.000 caffè serviti, insieme a 150 litri di latte e 1.000 kg di ghiaccio. Quest'anno la formula non cambia: tutte le degustazioni, all’interno del Salone del Caffè di Torino, saranno completamente gratuite, comprese quelle firmate dai pastry chef, dagli chef stellati, dai maestri gelatieri, dai bartender. E tutte le donazioni che verranno fatte nella due giorni saranno devolute all’associazione CasaOz, appunto. 

Moltissimi gli appuntamenti in programma, per uno sguardo d'insieme clicca qui. Segnaliamo tra gli altri: sabato alle 10 "La colazione. Il caffè del mattino e l’alta pasticceria", con Galileo Reposo moderato da Anna Prandoni (Grande Cucina); alle 12,30 "Cucinare con il caffè. Le ricette degli chef stellati", con Andrea Ribaldone moderato da Paolo Vizzari; alle 14 "Storia di un gelato.  Stefano Ferrara, ambasciatore nel mondo”, modera Alberto Lupini (Italia a Tavola); alle 16 "Il caffè e i libri", dialogano Marcello Arcangeli (Head del Training Center del Gruppo Lavazza) e Raffaele Trovato (direttore IFSE, scuola di alta Cucina e Pasticceria), modera Eleonora Cozzella (Repubblica).

Domenica 9 giugno alle 10 "La colazione. Il caffè del mattino e l’alta pasticceria", con Andrea Tortora moderato da Manuela Fissore; alle 12,30 "Cucinare con il caffè. Le ricette degli chef stellati", con Cristina Bowerman moderata da Carlo Passera (Identità Golose); alle 14 "Storia di un gelato. Stefano Guizzetti (Milano – Parma)”, modera Lorenza Fumelli (Agrodolce).