Stelle a Palazzo, a Torino protagoniste le cucine d'Italia

13-02-2019

La kermesse a Palazzo Saluzzo Paesana vedrà l'alternarsi grandi chef. Parte il 19 febbraio Riccardo Bassetti, poi Mammoliti, Pellegrino-Potì, Stile, Portinari

Il più vasto ed articolato edificio nobiliare della città di Torino, Palazzo Saluzzo Paesana (ia della Consolata 1bis, Torino), realizzato da Gian Giacomo Plantery fra il 1715 e il 1722 per conto del marchese Baldassarre Saluzzo di Paesana, contenitore ideale per l’arte, a partire da questo mese (primo appuntamento il 19) sarà teatro di #BArock - Stelle a Palazzo, la prima edizione della rassegna di alta gastronomia in cui alcuni tra i migliori chef stellati d'Italia si alterneranno mese dopo mese. I cuochi che arriveranno da tutta Italia saranno chiamati a interpretare con i loro piatti la doppia anima di un palazzo che per quanto barocco vuole svelarsi al mondo nella sua veste migliore.

Una sala di Palazzo Saluzzo Paesana

Una sala di Palazzo Saluzzo Paesana

Ogni mese una nuova stella, un nuovo racconto votato alla scoperta di quei sapori che da sempre contraddistinguono il nostro Paese. Ogni mese una nuova regione italiana, perché l'obiettivo è tessere una tela capace di unire le teste più giovani come anche quelle più navigate, quelle per le quali conserveremo sempre un posto in fondo alla memoria.

Riccardo Bassetti, primo protagonista della kermesse

Riccardo Bassetti, primo protagonista della kermesse

Lombardia, Piemonte, Puglia, Lazio e Veneto sono le prime 5 regioni chiamate a scendere in campo con i loro alfieri. A disposizione avranno le sale settecentesche di Palazzo Saluzzo Paesana, dove negli anni oltre 50.000 persone hanno potuto ammirare, in occasione di mostre personali e collettive, le opere dei migliori artisti contemporanei tra cui ricordiamo Ray Caesar, Sven Marquardt, Malleus, Patrick Moya, Marie Cecile Thijs. E soprattutto potranno utilizzare i locali della nuova cucina, con le sue piastrelle in cemento, di gusto novecentesco e i piani di appoggio in solide lastre in marmo bianco di Carrara che dettano la bicromia bianco/nero ricorrente in tutto lo spazio.

La regia della rassegna è affidata all’associazione BArock che, in linea con lo stile delle cene, prima ancora di definirsi rock ambisce a mettere in chiaro quanto importante possa essere un semplice suffisso, se ben narrato: BA è l’acronimo di Belle Arti. 

Crudo di gambero rosso di Sicilia, carta di crostacei e salsa romesco, uno degli antipasti del menu firmato Riccardo Bassetti, il 19 febbraio

Crudo di gambero rosso di Sicilia, carta di crostacei e salsa romesco, uno degli antipasti del menu firmato Riccardo Bassetti, il 19 febbraio

Il calendario degli appuntamenti: parte come detto martedì 19 febbraio Riccardo Bassetti, stellato al ristorante La Tavola di Laveno Mombello, in Lombardia. Quindi il 19 marzo sarà la volta di Michelangelo Mammoliti, una stella a La Madernassa di Guarene, in Piemonte. Il 16 aprile trasferta a Torino per Floriano Pellegrino e Isabella Potì, una stella al Bros di Lecce, in Puglia. Il 21 maggio toccherà a Domenico Stile, stellato all'Enoteca La Torre di Roma, nel Lazio. Chiuderà questa prima parte di calendario, l'11 giugno, Nicola Portinari, bistellato a La Peca di Lonigo, in Veneto.

Per info e prenotazioni clicca qui.