Cocktail all'olio

Dal Molito all'Oli-Spritz, l'extravergine diventa ingrediente di splendidi miscelati. A Battipaglia

27-06-2013
Il Frozen Oil, uno dei cocktail protagonisti del 

Il Frozen Oil, uno dei cocktail protagonisti del Bar à Huile del Frantoio Torretta di Battipaglia (Salerno). Gli Aperitivi Dop di Maria Provenza e del barman Jan Bruno Di Giacomo includono anche versioni “oliose” di Spritz, Mojito e Frozen Oil Radicchio. Prossimo appuntamento: domenica 30 giugno

Prove tecniche di estate: immaginate una calda sera estiva rinfrescata da una piacevole brezza, tra alberi e fiori, con le proposte finger food di un giovane chef stellato e un Molito nel bicchiere. Non è un refuso ma uno dei cocktail all'olio protagonisti del Bar à Huile del Frantoio Torretta, a Battipaglia. Gli alberi nel piazzale sono infatti olivi, e le basi i tavoli su cui ci si appoggia sono antiche macine e attrezzi da lavoro agricolo.

Dopo il successo incontrato l'anno scorso e l'anteprima 2013 alle Strade della Mozzarella, tornano infatti anche quest'anno gli Aperitivi Dop nel frantoio di Maria Provenza. E stavolta, oltre ai cocktail all’olio del barman Jan Bruno Di Giacomo – tra cui appunto, le versioni “oliose” di Spritz e Mojito o il Frozen Oil Radicchio (radicchio, olio extra vergine d’oliva dop, succo di limone, sciroppo di zucchero e ghiaccio) - ci saranno anche i finger food di Vitantonio Lombardo (Locanda Severino di Caggiano) e l'Olio Taste, una postazione dove cimentarsi con l'analisi sensoriale degli oli. «Volevo trovare un modo non scontato per parlare di olio extravergine, proponendolo in una veste più originale che lo facesse percepire in modo diverso» racconta Maria Provenza, che ha ereditato il frantoio di famiglia, olivicoltori da sempre, fondato dal nonno nel 1960.

L'Oli-Spritz

L'Oli-Spritz

Non fatevi ingannare dall'aspetto riservato e dalla voce mite: Maria è una delle più determinate olivicoltrici italiane, e segue la lavorazione delle olive a 360° con grande rigore e precisione. Il frantoio, completamente rinnovato due anni fa, è tirato a lucido anche durante la lavorazione e l'impianto è attrezzato con le migliori tecnologie all'avanguardia. «Ho iniziato aiutando mio padre, subentrato a mio nonno nel 1974, che ancora oggi mi aiuta in frantoio. Non è stato facile, abbiamo avuto anche degli scontri perché non voleva accettare alcuni cambiamenti da me proposti. Per esempio, non voleva mettere il frangitore meccanico, aveva paura che gli olivicoltori che portavano le loro olive al frantoio non si fidassero. Ma io ho insistito per usarlo almeno per le nostre olive, e quando hanno visto i risultati hanno voluto seguirmi tutti».

I quattro oli aziendali – ricavati dalle olive di varietà Rotondella, Carpellese e Frantoio che crescono sugli ulivi secolari disseminati in diversi appezzamenti di proprietà o di selezionati coltivatori sulle colline tra Battipaglia, Montecorvino Rovella, Serre ed Eboli – sono tutti eccellenti. Il Diesis Dop Colline Salernitane, prodotto di punta scelto anche da molti chef e pizzaioli, deriva da olive raccolte esclusivamente nei primi 10 giorni di ottobre; colpisce per armonia ed eleganza nonostante l'intensità delle note fruttate ed erbacee, con belle sfumature di pomodoro verde, e la buona carica di amaro e piccante.

Maria Provenza

Maria Provenza

Il Dedalo Dop Colline Salernitane e il Dafne Bio Dop Colline Salernitane, entrambi da olive raccolte dal 10 ottobre al 20 novembre, sono appena più delicati e altrettanto equilibrati mentre il Dione – da olive raccolte fino a fine novembre, ha un fruttato più leggero e un sapore più dolce. Per assaggiarli al meglio, l'appuntamento è per il 30 giugno in frantoio con il primo Aperitivo Dop che si ripeterà il 18 luglio, il 2 agosto 2013 e il12 settembre 2013. Per info e prenotazioni: info@oliotorretta.com.


Rubriche

Frantoio Squadrilli

Tematiche e identità legate all'olio extravergine d'oliva, raccontate da Luciana Squadrilli