Opera Olei, assaggi d'autore

Sei produttori d'extravergine di eccellenza si sono uniti in un progetto comune

25-04-2015
Il progetto di Opera Olei, ideato da Riccardo Sca

Il progetto di Opera Olei, ideato da Riccardo Scarpellini, unisce sei produttori da sei diverse regioni d'Italia, e si presenta con un packaging moderno e accattivante

L'Italia vanta un'altissima qualità nel campo dell'olio extravergine – confermata dagli ottimi risultati che i nostri oli stanno riscuotendo ai concorsi internazionali nonostante l'annata difficilissima – ma anche un'incredibile ricchezza in termini di varietà. Sono tantissime le cultivar di olive che crescono in Italia. Negli ultimi anni molti produttori hanno scelto di concentrarsi su oli monocultivar (ottenuti da una singola varietà) proprio per esaltare le specifiche sfumature di gusto e aroma di ognuna di esse e la diversità del panorama olivicolo italiano.

Questo è anche lo scopo del progetto Opera Olei. Creato dal selezionatore ed esportatore toscano Riccardo Scarpellini insieme a sei produttori di eccellenza provenienti da altrettante regioni, è il primo consorzio che riunisce singoli produttori di olio extravergine italiano. La speciale confezione a tiratura limitata – venduta online o presso rivenditori selezionati a un prezzo suggerito di 66 euro – creata per offrire un “assaggio” del migliore extravergine italiano e della sua biodiversità, è bella e intelligente: un cubo in cartone reciclato contiene e protegge le 6 bottiglie da 100 ml e un utile libricino con informazioni sui prodotti e suggerimenti di abbinamento.

Gli splendidi oliveti del Frantoio Franci, in Toscana

Gli splendidi oliveti del Frantoio Franci, in Toscana

La Casaliva dell'Agraria di Riva del Garda è un fruttato medio con aromi di erba e mandorle, perfetto con carpacci di carne. L'Ottobratica dell'Olearia San Giorgio, dalla Calabria, è un fruttato delicato con sfumature di erba falciata e cardo, perfetto per esaltare frutti di mare al vapore e pesce bollito. Il Moraiolo realizzato dalla famiglia Viola in Umbria ha nette note di carciofo e un fruttato intenso, perfetto con zuppe di legumi e carni alla griglia.

L'elegante Itrana laziale di Amerigo Quattrociocchi, da abbinare a pesce o verdure alla griglia o a una gustosa panzanella, ha bei sentori di erbe aromatiche, mandorla e foglia di pomodoro con un piacevole piccante ben bilanciato dall'amaro. La Tonda Iblea della siciliana Cutrera è un fruttato medio con note esuberanti di foglia di pomodoro, carciofo, erba falciata ed erbe aromatiche che sta benissimo con pesci saporiti, carni alla griglia e sughi di pomodoro. Il Frantoio realizzato da Franci in Toscana, con note di carciofo e giustamente amaro e piccante, è ideale con tartare di carne o di tonno.

La raccolta delle olive in Calabria, all'Olearia San Giorgio

La raccolta delle olive in Calabria, all'Olearia San Giorgio

Al di là delle singole caratteristiche, i sei oli condividono un'altissima qualità e il fatto di essere ottenuti da olive verdi, vale a dire raccolte precocemente per avere il maggior contenuto possibile di polifenoli e vitamine oltre che il gusto migliore. Giorgio Franci, tra i principali fautori dell'iniziativa, si dichiara piuttosto soddisfatto della raccolta 2014 nonostante le difficoltà. È riuscito a lavorare solo il 50% delle olive rispetto allo scorso anno, e di queste circa l'80% proveniva dagli oliveti seguiti personalmente, a riprova di quanto sia importante un'accorta cura in campo.

Nonostante l'annata, Franci è riuscito addirittura a incrementare la produzione del suo premiatissimo Villa Magra Gran Cru, monocultivar ottenuto da una selezione delle olive di Frantoio provenienti dall'omonimo oliveto. «Tutti e 6 gli oli di Opera Olei sono molto buoni quest'anno: questo dimostra che la competenza e l'esperienza sono estremamente importanti e che in condizioni difficili è comunque possibile fare un buon prodotto – dice Franci – ma conferma anche l'importanza della solidarietà e del supporto reciproco tra produttori di olio. Durante la raccolta ci sentivamo continuamente, per scambiare pareri ed esperienze». Dunque Opera Olei è non solo una buona occasione per espolorare il patrimonio olivicolo italiano, ma anche una “best practice” nel settore dell'extravergine. 


Rubriche

Frantoio Squadrilli

Tematiche e identità legate all'olio extravergine d'oliva, raccontate da Luciana Squadrilli