Birra Moretti leggi le news
S.Pellegrino leggi le news
Monograno Felicetti leggi le news
Petra leggi le news
Lavazza leggi le news
Grana Padano leggi le news
Guida 2014 - Acquista ora
Bo Songvisava e Dylan Jones Frédéric Bau Pascal Barbot Beniamino Bilali Jean-François Dargein Davide Scabin Alfonso Caputo
Luigi Salomone Identità  Golose - i protagonisti della cucina Antonio Pisaniello
Gianluca Fusto Ryan Clift
Prin Polsuk Daniel Canzian
Angel León Paolo Donei Salvatore Tassa Stevie Parle Giuliano Baldessari Christian e Manuel Costardi Jordi Vilà
18-04-2014

Alfredo Russo apre a Dubai (e oltre)

Alfredo Russo, chef del Dolce Stil Novo alla Reggia di Venaria (Torino), ha inaugurato a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, il ristorante Vivaldi by Alfredo Russo. "Il progetto", leggiamo nel comunicato stampa, "si inserisce come progetto pilota per future nuove operazioni in Medio Oriente e in nuove aree geografiche". L'apertura si aggiunge ai già presentio ristoranti Cafe Torino, dei trattoria-concept già attivi in un altro continente ancora: Città del Messico

17-04-2014

Delmonte al timone di Via Settembrini

Già cuoco del Vicolo del Curato di Fano e prima ancora da Pinchiorri, al Magnolia, alla Locanda del Povero Diavolo e al Pagliaccio, Federico Del Monte riparte da Roma, quartiere Prati per l'esattezza. Guiderà la brigata del Via Settembrini, in via Settembrini 27 a Roma, telefono +39.06.3232617. Prende il posto di Luigi Nastri, trasferitosi a La Gazzetta di Parigi, a sua volta rimasto orfano di Petter Nilsson, tornato in Svezia allo Spritmuseum

16-04-2014

Premio Francesco Arrigoni 2014

Domenica 4 maggio prossimo, presso il Monastero San Pietro in Lamosa di Provaglio d'Iseo (Brescia), sarà assegnato il Premio Francesco Arrigoni 2014, riconoscimento che intende onorare la memoria del giornalista bergamasco. La giuria, presieduta da Antonella Colleoni, moglie di Francesco, assegnerà il premio da 5mila euro e tre simboli che ricordano lo scrittore prematuramente scomparso

15-04-2014

Birra Expo a Piacenza

Una finestra sull'universo della birra artigianale italiana: microbirrifici, aziende di macchinari, attrezzature di produzione e forniture per le birrerie. Si aprirà a Piacenza Expo dall'8 all'11 maggio, in occasione di Birra Expo, Salone nazionale della birra artigianale. Nutrito il calendario di conferenze, incontri, degustazioni e corsi con i grandi esperti italiani. Apertura da giovedì a sabato, dalle 16 alle 2. Domenica dalle 10 a mezzanotte

14-04-2014

Il 1° piano del Mercato Centrale Firenze

C’è grande attesa per la riapertura imminente del primo piano del Mercato Centrale Firenze. Il taglio del nastro è fissato per mercoledì 23 aprile, mentre il giorno successivo, giovedì 24, aprirà al pubblico. Gli spazi verranno restituiti alla città completamente rinnovati con 12 botteghe artiginali e di qualità, inclusi ristorante, enoteca, pizzeria, birreria, scuola di cucina, enoscuola, banca, libreria... per un totale di 500 posti a sedere

11-04-2014

I Costardi e Le Toque Blanches

L’associazione francese Le Toques Blanches du Monde, oltre 6mila cuochi affiliati da tutto il mondo, ha scelto Christian e Manuel Costardi del ristorante omonimo di Vercelli come testimonial per iniziare a vendere online prodotti rappresentativi di un certo paese. Si inizia con l’Italia: i fratelli Costardi hanno selezionato una serie di eccellenze dall’Aceto Balsamico di Modena di Leonardi al Grissino di Cigliano fino al riso Carnaroli a loro marchio

10-04-2014

Henderson, premio alla carriera

E' stato assegnato al britannico Fergus Henderson il riconoscimento alla carriera della World's 50Best 2014, classifica sui migliori ristoranti del mondo che verrà ufficializzata alla Guildhall di Londra il 28 aprile prossimo. Maestro dei tagli di carne e fondatore del marchio St. John, con più punti vendita a Londra, Henderson è stato premiato per aver promosso e diffuso la cucina nose-to-tail, dal naso alla coda: di ogni animle si può cucinare tutto

09-04-2014

Fish & Chef, 1-6 maggio sul Garda

Torna, dall'1 al 6 maggio, in diverse località della sponda veronese del lago di Garda, Fish & Chef, rassegna giunta alla quinta edizione che coinvolge grandi nomi della cucina italiana, alle prese con il pesce di lago. Nel cartellone di quest'anno, cuochi del calibro di Luigi Taglienti, Mauro Uliassi, Felice Lo Basso, Alberto Tonizzo, Anthony Genovese, Leandro Luppi, Giuseppe D’Aquino, Stefano BaioccoGionata Bignotti...

07-04-2014

La Torre: Renato Bosco a Verona

Si chiama La Torre il nuovo locale del pizzaiolo Renato Bosco a Verona, apertura mercoledì prossimo in stradone Scipione Maffei 1, telefono +39.045.2525464 e pizzacaffelatorre@gmail.com. La proposta prevede i "classici" crunch e doppio crunch di pizza, mozzarella di pane, club sandwich, lievitati dolci, biscotti con caffetteria di qualità e una selezione di birre artigianali, alla spina e in bottiglia 

06-04-2014

Lunelli e Bisol, gli sposi delle bollicine

Il Gruppo Lunelli, una realtà per tutte: le Cantine Ferrari a Ravina di Trento, è entrato al 50% nella Bisol Desiderio & Figli, storica cantine di Valdobbiadene Prosecco Superiore; protagonisti dell’operazione, molto importante in chiave mercati mondiali, Matteo Lunelli, amministratore delegato del Gruppo Lunelli, e Gianluca Bisol, presidente della Bisol. Una curiosità: derby stellato a tavola tra i due produttori, tra la Locanda Margon a Trento e il Venissa a Venezia

05-04-2014

Cuoco maldiviano vince il Festival Loiseau

E’ Dammika Sarath, cuoco al Constance Halaveli Maldives, il vincitore della nona edizione del Festival culinarie Bernard Loiseau al resort Belle Mare Plage sull’isola di Mauritius. Preparatosi assieme con il giapponese Masashi Ijichi, chef a La Cachette di Valence, Francia, lacachette.restaurant@ gmail.com, Dammika ha proposto una Zuppa di cocco e fagioli bianchi (antipasto vegetariano) e un Petto d’anatra marinato (piatto principale a tema fisso), davvero perfetto

05-04-2014

Mangia come parli, a Milano

"Mangia come parli – Com’è cambiato il vocabolario del cibo". E' il titolo di un libro e di un convegno organizzato da Slow Food che avrà luogo giovedì 10 aprile, ore 18.30, nella sede di Frigoriferi Milanesi di via Piranesi 10 a Milano. Oltre all'autrice Cinzia Scaffidi, intervengono il filosofo Francesco M. Cataluccio, il giornalista Stefano BartezzaghiMarco Bolasco, direttore Slow Food Editore. Ingresso libero fino a esaurimento posti

04-04-2014

The Cook trasloca ad Arenzano

Da metà maggio, il ristorante The Cook di Ivano Ricchebono ed Elisa Arduini trasloca da Genova Nervi al Comune di Arenzano, sempre in provincia di Genova. Sarà inserito all'interno dell'hotel Poggio e raddoppierà la sua offerta: oltre al ristorante gourmet da 25-30 coperti ci sarà un'insegna di cucina più easy. Con il trasloco del Cook, Genova città perde l'unica stella presente nella Guida Michelin 2014 

03-04-2014

Stoccolma si prepara per il Bocuse d'Or

A Stoccolma (Svezia) è iniziato il conto alla rovescia per la finale europea del Bocuse d’Or il 7 e 8 maggio, presidente di giuria lo chef Mathias Dahlgren, vincitore assoluto nel 1997. Con lui anche i suoi colleghi Eléna Arzak e Bjorn Frantzen. Venti le nazioni in gara, le prime 12 si qualificheranno per la finale assoluta, il 27/28 gennaio al Sirha 2015 di Lione (Francia). Per l’Italia in lizza Diego Rigotti

03-04-2014

Larte e il Capri Palace

È stata presentata al Larte di Milano la nuova stagione del Capri Palace Hotel, albergo lusso di Anacapri che include due ristoranti con stella Michelin, L’Olivo e Il Riccio. Tra le novità 2014, 5 nuove suite in linea con Capritouch, marchio legato all’artigianato locale, oltre a nuovi trattamenti benessere. Sul fronte ristorazione, due i progetti per il 2015: un nuovo Olivo e un nuovo Riccio in Turchia

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
Grana Padano leggi le news
S.Pellegrino leggi le news
Monograno Felicetti leggi le news
Lavazza leggi le news
Birra Moretti leggi le news
Petra leggi le news
Food&Wine Festival - I prossimi appuntamenti
Home page
Congresso
Guida
Cena con noi
Altri eventi
Dicono di noi
EnglishItaliano
Identità New York - Primo piano
30-10-2011

New York, da domani sarà Identità

Due giornate, 18 relatori, 12 lezioni e una cena martedì sui tetti di Manhattan. Ospiti di Lidia

Il corner delle eccellenze di Identità, allestito ieri mattina nella Piazza al centro del megastore Eataly di Oscar Farinetti sulla Quinta Strada a Manhattan. Eataly domani e martedì ospiterà la seconda edizione di Identità New York.
Foto

Il corner delle eccellenze di Identità, allestito ieri mattina nella Piazza al centro del megastore Eataly di Oscar Farinetti sulla Quinta Strada a Manhattan. Eataly domani e martedì ospiterà la seconda edizione di Identità New York.


La parola da evitare, prima, durante e dopo la seconda edizione di Identità New York, sempre all’interno di Eataly sulla Quinta Strada, è integrazione. Quella che più mi piace è contaminazione, con il padrone di casa, Oscar Farinetti, che ama usare interazione. Integrazione non mi entusiasma perché anche quando ci si trova davanti a una inserimento riuscito, felice, c’è sempre qualcuno che per integrarsi, per farsi accogliere e accettare, ha dovuto rinunciare a qualcosa di sé a livello di usi, lingua, costumi, abitudini, religione. Ed è sempre il più debole a chiedere e il più forte a concedere, mai senza esigere sacrifici. La storia degli Stati Uniti, in tal senso, è una caso perfetto di integrazione con rinunce marcate, ma anche, in decenni vicini a noi, di recupero e di difesa delle varie individualità perché non spariscano i tratti salienti delle varie minoranze. L’interazione invece è uno scambio di specificità, un confronto che permette di conoscere gli altri e se le persone sono intelligenti, di arricchirsi grazie alle varie identità con cui si viene a contatto. Senza che in queste contaminazioni uno si senta superiore.

E dopo l’esordio dell’ottobre scorso, quando per Eataly sfilarono dieci cuochi italiani, al bis ecco Identità New York accentuare la sua anima sopranazionale. Non è infatti affatto vero che la cultura e le sapienze nostre, ma anche i nostri prodotti e i nostri sapori, siano esclusivo patrimonio di noi italiani. Un popolo che è andato per il mondo come il nostro, da sempre una spugna capace di assorbire il meglio dei popoli che l’hanno raggiunto nei secoli, spesso fermandosi per sempre, non può non essere a sua volta esportatore di qualità e di cultura gastronomica.

Una ddelle vetrine di Eataly allestita con le locandine della seconda edizione di Identità New York a Manhattan
Foto

Una ddelle vetrine di Eataly allestita con le locandine della seconda edizione di Identità New York a Manhattan

E’ tempo di indicare fuori dall’Italia quali sono oggi i capisaldi della nostra cucina d’autore, rimarcare le figure preminenti e mettere tutto il buono e il nuovo accanto e in confronto con chi declina la cucina italiana senza essere italiano di nascita, quelle concretezze che noi per primi dobbiamo conoscere e ammirare perché se uno straniero decide di abbracciare la nostra arte culinaria va ammirato e spronato.

Questi personaggi confermano come l’Italia della gola sia un faro che illumina il pianeta e che al mondo ha regalato autentici capolavori assoluti: il caffè espresso, la pastasciutta e la pizza, il risotto, pani, formaggi e salumi unici, ma anche la gioia della tavola, il passarvi ore con gli amori e gli amici gustando e parlando fino a comporre affreschi di vita viva e vera.

Però, è anche vero che non sempre abbiamo difeso con successo il nostro patrimonio e nemmeno abbiamo imposto una cucina che fosse tecnicamente e culturalmente alta, ripiegando su altri aspetti, importanti ma a volte fonte di equivoci. La buona cucina povera, i piatti della tradizione non sorretti da materie prime di qualità, la rincorsa a offrire porzioni a prezzi sempre più bassi, sono tutti aspetti che hanno fatto sì che la cucina italiana fosse popolarissima ma anche facilmente copiabile da tutti. E’ anche per questo che Identità Golose è uscita dall’Italia, in fondo esattamente come ha fatto Oscar Farinetti con Eataly.

Tutto nel segno del 6: sei chef italiani e sei chef statunitensi, sei lezioni sul cibo e sei lezioni sul vino tra domani e dopodomani, con sintesi assoluta del tutto nella cena di martedì sera al 15° piano del palazzo che tra la 23rd e la 24th Street West, davanti a Madison Square Park, ospita Eataly. L’ultimo piano ovvero la Birreria, lo spazio che accoglierà sia le conferenze dei cuochi sia il cenone, con le classi del vino al piano terra, nella Scuola di Lidia Bastianich.

Ha nevicato ieri a New York e il traffico di Manhattan è andato in tilt, qui siamo a Madison Square Park
Foto

Ha nevicato ieri a New York e il traffico di Manhattan è andato in tilt, qui siamo a Madison Square Park

Il programma di domani, giorno di Halloween e come tale speciale perché da questa parte dell’Atlantico è una ricorrenza sentita per davvero. Alle 11 il via nel segno di Massimo Bottura e Mario Batali; quindi alle 14 Moreno Cedroni e Jonathan Benno, alle cinque Emanuele Scarello e Missy Robbins e alle 20 Davide Scabin e Mark Ladner. Il vino non si sovrapporrà mai: ore 12.30 Bastianich e Fontanafredda Mirafiore, 15.30 Antinori e 18.30 Ferrari. Martedì toccherà a Gennaro Esposito e Michael White alle 11 e a Carlo Cracco e Wylie Dufrense alle 14 con Frescobaldi alle 12.30, Allegrini alle 15.30 e Lungarotti alle 18.30.

Le classi legate agli chef vedranno come presentatori Ben Leventhal, Pavia Rosati e Kate Krader, quelle del vino Alessandra Rotondi e Cinzia Benzi. E tutto questo è reso possibile soprattutto grazie al sostegno degli sponsor, in evidenza da ieri nel cosiddetto corner delle eccellenze al centro di Eataly, a iniziare dai cinque main, Grana Padano, Acqua Panna S.Pellegrino, Lavazza, Monograno Felicetti e Fontanafredda Mirafiore, per arrivare alle farine Petra Molino Quaglia, alle divise Giblor's, all’olio Barbera… Il tutto con il patrocinio del Comune di Milano, già presente a metà ottobre a Indentità London.

Paolo Marchi

nato a Milano nel marzo 1955, al Giornale per 31 anni dividendosi tra sport e gastronomia, è ideatore e curatore dal 2004 di Identità Golose.
twitter @oloapmarchi
 

Loading
La cucina Italiana
IDNY2013 - Partner
Identità Golose - i protagonisti della cucina
copyright Identità Web S.r.l. - Tutti i diritti sono riservati
Home | Chi Siamo | Contatti | International cooking convention
Presentazione congresso
Con noi a Milano
Cartella stampa
Chi siamo
Sede
Rassegna stampa
Edizioni passate
Albo d'oro premiati
Edizione 2014
Presentazione 2014
Programma 2014
Il racconto finale
Ristoranti fuori congresso
Presentazione della Guida
Albo d'oro premiati
EDIZIONE 2014
Prefazione di Oscar Farinetti
Prefazione dolce di Carlo Cracco
Introduzione di Paolo Marchi
Premi alle Giovani Stelle
Acquista guida cartacea
Milano FOOD&WINE Festival
Roma FOOD&WINE Festival
Identità London
Identità New York
Grandi cuochi all'Opera
Identità Golose a Host
Tutti a Tavola!! #spesaalmercato
Identità di libertà
Qoco
Un risotto per Milano
Shanghai
Rassegna stampa
Rassegna video