Birra Moretti leggi le news
S.Pellegrino leggi le news
Monograno Felicetti leggi le news
Petra leggi le news
Lavazza leggi le news
Grana Padano leggi le news
Guida 2014 - Acquista ora
Arcangelo Dandini Enrico Crippa Claudio Sadler Niko Romito Antonello Colonna Stevie Parle Luciano Monosilio
Pierre Hermé Identità  Golose - i protagonisti della cucina David Kinch
Luigi Sartini Missy Robbins
Pino Cuttaia Sergio Mei
Anthony Genovese e Marion Lichtle Alessandro  Roscioli Yasuhiro Sasajima Giuseppe Amato Pietro Leemann Sergio Humada Daniel Humm
18-04-2014

Alfredo Russo apre a Dubai (e oltre)

Alfredo Russo, chef del Dolce Stil Novo alla Reggia di Venaria (Torino), ha inaugurato a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, il ristorante Vivaldi by Alfredo Russo. "Il progetto", leggiamo nel comunicato stampa, "si inserisce come progetto pilota per future nuove operazioni in Medio Oriente e in nuove aree geografiche". L'apertura si aggiunge ai già presentio ristoranti Cafe Torino, dei trattoria-concept già attivi in un altro continente ancora: Città del Messico

17-04-2014

Delmonte al timone di Via Settembrini

Già cuoco del Vicolo del Curato di Fano e prima ancora da Pinchiorri, al Magnolia, alla Locanda del Povero Diavolo e al Pagliaccio, Federico Del Monte riparte da Roma, quartiere Prati per l'esattezza. Guiderà la brigata del Via Settembrini, in via Settembrini 27 a Roma, telefono +39.06.3232617. Prende il posto di Luigi Nastri, trasferitosi a La Gazzetta di Parigi, a sua volta rimasto orfano di Petter Nilsson, tornato in Svezia allo Spritmuseum

16-04-2014

Premio Francesco Arrigoni 2014

Domenica 4 maggio prossimo, presso il Monastero San Pietro in Lamosa di Provaglio d'Iseo (Brescia), sarà assegnato il Premio Francesco Arrigoni 2014, riconoscimento che intende onorare la memoria del giornalista bergamasco. La giuria, presieduta da Antonella Colleoni, moglie di Francesco, assegnerà il premio da 5mila euro e tre simboli che ricordano lo scrittore prematuramente scomparso

15-04-2014

Birra Expo a Piacenza

Una finestra sull'universo della birra artigianale italiana: microbirrifici, aziende di macchinari, attrezzature di produzione e forniture per le birrerie. Si aprirà a Piacenza Expo dall'8 all'11 maggio, in occasione di Birra Expo, Salone nazionale della birra artigianale. Nutrito il calendario di conferenze, incontri, degustazioni e corsi con i grandi esperti italiani. Apertura da giovedì a sabato, dalle 16 alle 2. Domenica dalle 10 a mezzanotte

14-04-2014

Il 1° piano del Mercato Centrale Firenze

C’è grande attesa per la riapertura imminente del primo piano del Mercato Centrale Firenze. Il taglio del nastro è fissato per mercoledì 23 aprile, mentre il giorno successivo, giovedì 24, aprirà al pubblico. Gli spazi verranno restituiti alla città completamente rinnovati con 12 botteghe artiginali e di qualità, inclusi ristorante, enoteca, pizzeria, birreria, scuola di cucina, enoscuola, banca, libreria... per un totale di 500 posti a sedere

11-04-2014

I Costardi e Le Toque Blanches

L’associazione francese Le Toques Blanches du Monde, oltre 6mila cuochi affiliati da tutto il mondo, ha scelto Christian e Manuel Costardi del ristorante omonimo di Vercelli come testimonial per iniziare a vendere online prodotti rappresentativi di un certo paese. Si inizia con l’Italia: i fratelli Costardi hanno selezionato una serie di eccellenze dall’Aceto Balsamico di Modena di Leonardi al Grissino di Cigliano fino al riso Carnaroli a loro marchio

10-04-2014

Henderson, premio alla carriera

E' stato assegnato al britannico Fergus Henderson il riconoscimento alla carriera della World's 50Best 2014, classifica sui migliori ristoranti del mondo che verrà ufficializzata alla Guildhall di Londra il 28 aprile prossimo. Maestro dei tagli di carne e fondatore del marchio St. John, con più punti vendita a Londra, Henderson è stato premiato per aver promosso e diffuso la cucina nose-to-tail, dal naso alla coda: di ogni animle si può cucinare tutto

09-04-2014

Fish & Chef, 1-6 maggio sul Garda

Torna, dall'1 al 6 maggio, in diverse località della sponda veronese del lago di Garda, Fish & Chef, rassegna giunta alla quinta edizione che coinvolge grandi nomi della cucina italiana, alle prese con il pesce di lago. Nel cartellone di quest'anno, cuochi del calibro di Luigi Taglienti, Mauro Uliassi, Felice Lo Basso, Alberto Tonizzo, Anthony Genovese, Leandro Luppi, Giuseppe D’Aquino, Stefano BaioccoGionata Bignotti...

07-04-2014

La Torre: Renato Bosco a Verona

Si chiama La Torre il nuovo locale del pizzaiolo Renato Bosco a Verona, apertura mercoledì prossimo in stradone Scipione Maffei 1, telefono +39.045.2525464 e pizzacaffelatorre@gmail.com. La proposta prevede i "classici" crunch e doppio crunch di pizza, mozzarella di pane, club sandwich, lievitati dolci, biscotti con caffetteria di qualità e una selezione di birre artigianali, alla spina e in bottiglia 

06-04-2014

Lunelli e Bisol, gli sposi delle bollicine

Il Gruppo Lunelli, una realtà per tutte: le Cantine Ferrari a Ravina di Trento, è entrato al 50% nella Bisol Desiderio & Figli, storica cantine di Valdobbiadene Prosecco Superiore; protagonisti dell’operazione, molto importante in chiave mercati mondiali, Matteo Lunelli, amministratore delegato del Gruppo Lunelli, e Gianluca Bisol, presidente della Bisol. Una curiosità: derby stellato a tavola tra i due produttori, tra la Locanda Margon a Trento e il Venissa a Venezia

05-04-2014

Cuoco maldiviano vince il Festival Loiseau

E’ Dammika Sarath, cuoco al Constance Halaveli Maldives, il vincitore della nona edizione del Festival culinarie Bernard Loiseau al resort Belle Mare Plage sull’isola di Mauritius. Preparatosi assieme con il giapponese Masashi Ijichi, chef a La Cachette di Valence, Francia, lacachette.restaurant@ gmail.com, Dammika ha proposto una Zuppa di cocco e fagioli bianchi (antipasto vegetariano) e un Petto d’anatra marinato (piatto principale a tema fisso), davvero perfetto

05-04-2014

Mangia come parli, a Milano

"Mangia come parli – Com’è cambiato il vocabolario del cibo". E' il titolo di un libro e di un convegno organizzato da Slow Food che avrà luogo giovedì 10 aprile, ore 18.30, nella sede di Frigoriferi Milanesi di via Piranesi 10 a Milano. Oltre all'autrice Cinzia Scaffidi, intervengono il filosofo Francesco M. Cataluccio, il giornalista Stefano BartezzaghiMarco Bolasco, direttore Slow Food Editore. Ingresso libero fino a esaurimento posti

04-04-2014

The Cook trasloca ad Arenzano

Da metà maggio, il ristorante The Cook di Ivano Ricchebono ed Elisa Arduini trasloca da Genova Nervi al Comune di Arenzano, sempre in provincia di Genova. Sarà inserito all'interno dell'hotel Poggio e raddoppierà la sua offerta: oltre al ristorante gourmet da 25-30 coperti ci sarà un'insegna di cucina più easy. Con il trasloco del Cook, Genova città perde l'unica stella presente nella Guida Michelin 2014 

03-04-2014

Stoccolma si prepara per il Bocuse d'Or

A Stoccolma (Svezia) è iniziato il conto alla rovescia per la finale europea del Bocuse d’Or il 7 e 8 maggio, presidente di giuria lo chef Mathias Dahlgren, vincitore assoluto nel 1997. Con lui anche i suoi colleghi Eléna Arzak e Bjorn Frantzen. Venti le nazioni in gara, le prime 12 si qualificheranno per la finale assoluta, il 27/28 gennaio al Sirha 2015 di Lione (Francia). Per l’Italia in lizza Diego Rigotti

03-04-2014

Larte e il Capri Palace

È stata presentata al Larte di Milano la nuova stagione del Capri Palace Hotel, albergo lusso di Anacapri che include due ristoranti con stella Michelin, L’Olivo e Il Riccio. Tra le novità 2014, 5 nuove suite in linea con Capritouch, marchio legato all’artigianato locale, oltre a nuovi trattamenti benessere. Sul fronte ristorazione, due i progetti per il 2015: un nuovo Olivo e un nuovo Riccio in Turchia

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15

I 10 anni di Identità Golose (Video Brambilla - Serrani - Cicogna, durata 5'31")

Eventi e protagonisti
Grana Padano leggi le news
S.Pellegrino leggi le news
Monograno Felicetti leggi le news
Lavazza leggi le news
Birra Moretti leggi le news
Petra leggi le news
Food&Wine Festival - I prossimi appuntamenti
Home page
Congresso
Guida
Cena con noi
Altri eventi
Dicono di noi
EnglishItaliano
Rubriche - Cibi Divini

I ristoranti di tutto il mondo raccontati nel Giornale da Paolo Marchi dal febbraio 1994 all’inverno 2011. E dalla primavera per i lettori del sito identitagolose.it

26-02-2012

Alto gusto a Baita Fraina

A Cortina d'Ampezzo i fratelli Menardi rilassano tra tradizione e grandi vini. E sulla terrazza...

Seduti a un tavola della terrazza panoramica di Baita Fraina a Cortina d'Ampezzo, telefono +39.0436.3634, lo sguardo spazia su monti dolomitici di straordinaria bellezza. Da sinistra verso destra, tra i rami degli alberi, si possono distinguere Beccò di Mezzodì, Croda da Lago e Nuvolao
Foto

Seduti a un tavola della terrazza panoramica di Baita Fraina a Cortina d'Ampezzo, telefono +39.0436.3634, lo sguardo spazia su monti dolomitici di straordinaria bellezza. Da sinistra verso destra, tra i rami degli alberi, si possono distinguere Beccò di Mezzodì, Croda da Lago e Nuvolao


Adoro la Conca ampezzana e il Cristallo che si incendia al tramonto, ammiro gli ampezzani, ieri Eugenio Monti, il Rosso Volante come lo chiamò Gianni Brera, e Kristian Ghedina oggi, li ringrazio per non avere ceduto al cemento (meno in verità quando fanno passare i Tir per le vie del centro), faccio il tifo perché a fine maggio i Mondiali di sci alpino del 2017 siano assegnati a Cortina d’Ampezzo così aggiornerà l’orologio del Campanile fermo al 1956 e ai Giochi Olimpici, farei a meno della fauna che si riconosce nei film natalizi ambientati qui, multerei un certo modo di usare jeep e suv, rido quando vedo signore romane vestite come matrone bavaresi, sono orfano del Tivoli gestione Walter e Donata Bianconi, rimpiango le mucche al pascolo e il latte di Cortina prodotto a Cortina e non in Pusteria (che vuole dire Alto Adige, addirittura un’altra realtà amministrativa rispetto al Veneto) e tanto altro ancora in un ieri, oggi e domani che vorrei aggiornare molto più spesso.

Dopo qualche anno di assenza a Cortina, venerdì relax al sole di Baita Fraina, una delle tante frazioni e località che fanno da corona al centro storico, sopra Coiana e il golf e sotto il Faloria e il maneggio. Pace totale in questa locanda (sei le stanze) dei fratelli Menardi, Alessandro in cucina e Adolfo tra sala e cantina, una cantina superba, ricca come non mai di bottiglie importanti anche a livello di superalcolici, peccato per la birra trattata a livello di minimo sindacale. Davanti a pagine di champagne e grandi cru francesi viene spontaneo pensare ai ricchi che frequentano la perla dolomitica, ma avere tanti soldi da spendere non vuole dire avere le conoscenze per spenderli bene a tavola. E’ fondamentale il manico, fondamentale che vi sia chi sa far girare le bottiglie e trasmetta la sua passione agli ospiti. E in questo Adolfo è davvero in gamba.

La Misticanza di insalatine ai capperi di Pantelleria con gamberi al vapore, un antipasto di Baita Fraina a Cortina d\'Ampezzo
Foto

La Misticanza di insalatine ai capperi di Pantelleria con gamberi al vapore, un antipasto di Baita Fraina a Cortina d'Ampezzo

Il menu si apre con una foto dei due fratelli ritratti in quello che sembra un antico fienile, e una nota importante. Baita Fraina è una delle dieci insegne che nel 2006 hanno dato vita ad AltoGusto, e-mail info@ ristorantialtogusto.eu, “la grande cucina delle Dolomiti Bellunesi”. Le altro sono la Locanda San Lorenzo a Puos d’Alpago, Al Borgo a Belluno, Al Capriolo a Vodo di Cadore, Alle Codole a Canale d’Agordo, il Dolada a Pieve d’Alpago, il Laite e il Mondschein a Sappada, il Tivoli anch’esso cortinese e infine Da Aurelio al Passo Giau tra Cortina e Colle Santa Lucia. Organizzano cene (la prossima il 23 marzo proprio a Baita Fraina), informano puntualmente stampa e clienti, lavorano di squadra, cercano di valorizza i prodotti delle loro terre. Certo che la foto nel sito, una composizione di cappesante, gamberi e calamaretti ha ben poco di dolomitico. Però non bisogna stupirsi più di tanto.

Ne ho parlato proprio con Alessandro dopo una valida Misticanza di insalatine ai capperi di Pantelleria con gamberi al vapore che avrei potuto far precedere da sei ostriche. Parlato non della foto in sé (tra l’altro, l’ho vista quando ormai ero via), ma delle difficoltà di chi fa ristorazione in località come Cortina, posti dove chi vi vive sempre non ne può più di Casunzièi alle rape rosse (nell’Ampezzano, per esaltare le barbabietole non hanno dovuto attendere Redzepi) e di stinchi di maiale salmistrato, senza contare le ricche signore eternamente a dieta. All’opposto, il turista che arriva tra le vette alpine guai se non li trova, se il patè non è di capriolo e il mirtillo rosso non accompagna il filetto di cervo (salvo spesso, tornato in città, fare uscite del tipo “pensa, la carne con la marmellata. Però non era uno schifo”). E il ristoratore si trova stretto tra due esigenze opposte, stuzzicare l’appetito dei compaesani e appagare la voglia di territorio dei villeggianti.

Baita Fraina guarda molto a chi arriva da fuori anche perché defilata rispetto alle vie di traffico, devi arrivarci apposta, poco più di un chilometro sopra la statale, una via comoda, circondata da boschi e prati che molti percorrono a piedi. E poi una terrazza presa d’assalto a pranzo, a patto vi sia il sole. Altrimenti dentro, tante sale e salette molto coccole e rilassanti. Certo che pranzare sapendo che alzando lo sguardo vedi Pelmo, Becco di Mezzodì, Croda da Lago, Nuvolao, Cinque Torri, Tofane…

Un primo piatto a Baita Fraina: le Tagliatelle integrali al ragù di agnello e spadone di Treviso
Foto

Un primo piatto a Baita Fraina: le Tagliatelle integrali al ragù di agnello e spadone di Treviso

In due abbiamo ordinato e gustato Patè di capriolo con pan brioche e cipolla rossa stufata ai semi di senape; Misticanza con i gamberi al vapore; Tagliatelle integrali al ragù di agnello e spadone di Treviso (= radicchio trevigiano); Uova allo speck su patate all’Ampezzana (saltate con le cipolle) e polenta; Bracioline di agnello; Gelato alla crema con lamponi caldi (i dolci non sono il punto forte dell’offerta); birra Theresianer e acqua di fonte.

Io vorrei scelte ancora più drastiche, un andare più a fondo nella tipicità, ma siamo a Cortina e la ricchezza che abita qui è una bestia bella e brutta a seconda dei frangenti. E, per di più, fuori stagione (l’alta quest’inverno terminerà il 15 aprile) manca letteralmente una clientela interessata alla cucina d’autore e le grandi città sono lontane. Poi sarebbe bello un giorno analizzare e comparare l’offerta dell’Alta Val Badia, al di là della Valparola, e dell’Ampezzano e capire perché c’è così tanta disparità.

BAITA FRAINA
Via Faina 1
Cortina d’Ampezzo (Belluno)
Telefono: +39.0436.3634
Sito: http://www.baitafraina.it
Prezzi medi: antipasti 13 euro, primi 13, secondi 20 e dolci 8. Coperto 3 euro
Coefficiente di difficoltà: sufficiente, cucina tipica di montagna

Paolo Marchi

nato a Milano nel marzo 1955, al Giornale per 31 anni dividendosi tra sport e gastronomia, è ideatore e curatore dal 2004 di Identità Golose.
twitter @oloapmarchi
 

Loading
Identità Golose - i protagonisti della cucina
copyright Identità Web S.r.l. - Tutti i diritti sono riservati
Home | Chi Siamo | Contatti | International cooking convention
Presentazione congresso
Con noi a Milano
Cartella stampa
Chi siamo
Sede
Rassegna stampa
Edizioni passate
Albo d'oro premiati
Edizione 2014
Presentazione 2014
Programma 2014
Il racconto finale
Ristoranti fuori congresso
Presentazione della Guida
Albo d'oro premiati
EDIZIONE 2014
Prefazione di Oscar Farinetti
Prefazione dolce di Carlo Cracco
Introduzione di Paolo Marchi
Premi alle Giovani Stelle
Acquista guida cartacea
Milano FOOD&WINE Festival
Roma FOOD&WINE Festival
Identità London
Identità New York
Grandi cuochi all'Opera
Identità Golose a Host
Tutti a Tavola!! #spesaalmercato
Identità di libertà
Qoco
Un risotto per Milano
Shanghai
Rassegna stampa
Rassegna video