Da New York a Chicago: Identità

Dopo 5 edizioni a Manhattan, l'esordio in riva al lago Michigan sempre assieme con Eataly

15-10-2014

Foto ricordo dopo la prima cena di gala a Identità New York all'ultimo piano di Eataly, nella Birreria. In piedi, iseconda fila, da sinistra verso destra: Fortunato Nicotra, Ugo Alciati, Lidia Bastianich, Carlo Cracco, Davide Scabin e Paolo Marchi. Accucciati, sempre da sinistra verso destra, Vitantonio Lombardo, Denny Imbroisi e Katia Delogu. E' mancata all'appello, al momento di scattare la foto, Rosanna Marziale.

Un ottobre importante per noi di Identità Golose. Alla quinta edizione a New York, da giovedì 9 a domenica 12, si è aggiunto l’esordio a Chicago, da martedì 14 a giovedì 16, qui in riva al lago Michigan come nel centro di Manhattan, all’interno di Eataly grazie ai rapporti sempre brillanti e convinti con Oscar e Nicola Farinetti, Lidia e Joe Bastianich, Mario Batali, Dino Borri e i fratelli Saper, Alex and Adam, nel segno di far crescere la Buona Italia in cui crediamo in America, oltre che in Italia e nel mondo. Ovunque insomma, perché negarsi e negare la qualità?

Chicago, ed è una tappa importante arrivare in quella che gli americani chiamano anche Second City, seconda rispetto a New York ovviamente anche se in verità sarebbe la terza per numero di abitanti perché c’è anche Los Angeles. Però la Città degli Angeli è da tutt’altra parte, sponda Pacifico degli Stati Uniti rispetto all’Atlantico della Grande Mela e ai Grandi Laghi che sovrastano Chicago. Così, qui a ridosso del Canada fanno la corsa sui lustrini di Manhattan e di Brooklyn, il secondo che in cuor suo si sente migliore, come accade in pratica in ogni nazione: Milano e Roma, Lione e Parigi, Monaco e Berlino, Manchester e Londra, San Pietroburgo e Mosca…

I Paccheri Monograno Felicetti con fagioli di mare & funghi cardoncelli, primo piatto della cena di gala a Identità New York 2014 venerdì 10 ottobre. Li hanno pensati e preparati Davide Scabin e Vitantonio Lombardo

I Paccheri Monograno Felicetti con fagioli di mare & funghi cardoncelli, primo piatto della cena di gala a Identità New York 2014 venerdì 10 ottobre. Li hanno pensati e preparati Davide Scabin e Vitantonio Lombardo

Identità Chicago verrà aperta da una cena di gala che ha per protagonisti Ugo Alciati, Davide Oldani, Alex Piras e Katia Delogu, madrina della serata Lidia Bastianich, mentre mercoledì sarà protagonista il vino, in collaborazione con il Merano Wine Festival, così come giovedì saliranno in cattedra Alciati, con Tony Mantuano, e Oldani con Lee Wolen. Altri tasselli. E proprio pensando al nostro lavoro è emozionante spingersi nei quartieri più a nord di Chicago, nella pizzeria di Jonathan Goldsmith, la Spacca Napoli, per sentirsi dire “Identità? Conosco, giugno scorso da Gennaro Esposito”. Lui italo-americano, ex educatore sociale con moglie artista, folgorato nel 2004 da una Margherita e più avanti da Franco Pepe, prima stagione lì al 1769 West di Sunnyside Avenue nel 2006.

Alciati, Piras e la Delogu appaiono anche nel programma delle cene di New York. Nella prima, venerdì 10, Ugo ha firmato l’antipasto assieme con Denny Imbroisi, un giovane italiano a Parigi, apripista il loro Gnocco di zucca del primo di Davide Scabin e Vitantonio Lombardo, Mezzi paccheri Felicetti con fagioli di mare e funghi cardoncelli, quindi la doppia interpretazione del maiale di Carlo Cracco (Capocollo glassato) e Fortunato Nicotra (Guance brasate alla birra) e il dessert a tutta Campania di Rosanna Marziale, una Mozzarella Cake sferica.

Back to the Future: nel piatto Salmone in bellavista con Caviale Calvisium Oscietra Royal e nel bicchiere il Kren Julep Cocktail. Il salmone porta la firma di Massimo Bottura e il cocktail quella di Lorenzo Cogo. Tutto questo nella cena di gala di Identità New York sabato 11 ottobre 2014

Back to the Future: nel piatto Salmone in bellavista con Caviale Calvisium Oscietra Royal e nel bicchiere il Kren Julep Cocktail. Il salmone porta la firma di Massimo Bottura e il cocktail quella di Lorenzo Cogo. Tutto questo nella cena di gala di Identità New York sabato 11 ottobre 2014

Sabato nuovi protagonisti all’ultimo piano di Eataly New York: di Massimo Bottura e Lorenzo Cogo l’antipasto, il Salmone in bellavista del modenese bagnato dal cocktail al kren del vicentino. Della coppia Alciati-Pilas il primo: Agnolotti del plin patate e ricotta con ragù di coniglio. Dopo il salmone di Bottura, un altro piatto della tradizione meno rimpianta anche al momento del socondo. Luciano Monosilio e Mark Ladner hanno infatti ripensato il Manzo alla pizzaiola e li ringrazio perché finalmente ne ho mangiato uno con gusto fino in fondo. E per dolce riecco Denny Imbroisi: Gelato al Grana Padano, crumble all’extra vergine e tartufo nero, il piatto con il quale il giovane ha vinto a febbraio, a Identità Milano, il primo contest per baby-chef promosso dal Consorzio di Tutela del Grana Padano. Della Delugo, in entrambe i casi, la piccola pasticceria.


Rubriche - Le nostre cene

Le cene concertate da Identità Golose in Italia e nel mondo, raccontate da chi c'era

a cura di

Paolo Marchi

nato a Milano nel marzo 1955, al Giornale per 31 anni dividendosi tra sport e gastronomia, è ideatore e curatore dal 2004 di Identità Golose.
twitter @oloapmarchi