La generositÓ di Espai Kru a Barcellona

Il locale catalano dei fratelli Iglesias e di Ever Cubillas ha molte frecce al suo arco. La pi¨ ficcante: il prodotto, eccelso

24-09-2017

Torniamo dopo due anni all’Espai Kru e la prima parola che mi viene in mente è “generosità”. Un sostantivo che naturalmente si riferisce al prodotto.

Già molte volte abbiamo messo in evidenza il fatto che il cuoco deve dare un motivo vero al cliente per prelevarlo da casa sua, farlo andare al ristorante e spendere più di 100 euro. Le ragioni possono essere anche più d’una: un accecante design d’interni, una cucina di straordinaria creatività, il comfort del luogo per stare con gli amici, eccetera.

Ma c'è qualcosa che viene valutato con accento sempre maggiore (o almeno lo speriamo): che si noti da parte del ristoratore una precisa serietà al momento della scelta del prodotto e una generosità nella quantità poi effettivamente servita. E nell’Espai Kru del gruppo Rías de Galicia dei fratelli Iglesias (soci di Albert Adrià da Tickets), questi sforzi si notano assai.

Raccomandiamo il menu degustazione da 100 euro. Ci sono pochi carboidrati. Sono tutte proteine marine pure e della migliore qualità. Più di 20 passaggi tra ostriche, cannolicchi, tonno bonito, sugarelli reali, salmoni dall’Alaska, astici, gamberi, scampi, orate e carne wagyu (cilena).

Tartare di carne di vitello

Tartare di carne di vitello

Viene data un’attenzione particolare alle sequenze di calamari (memorabili i tallarines, tajarin, e quelli all’"arrabbiata", un omaggio irreverente e delizioso all'Italia), a quella del tonno e anche all’hamachi (sorta di ricciola, ndr).

È un vero festival in cui Ever Cubillas, chef di cucina, si dedica “solo” ad ascoltare il prodotto e a elevarlo con piccoli accompagnamenti e condimenti precisi e pertinenti. Anche se a volte gli scappano dei flash da miglior cucina di fine dining, tipo i Gamberi in gazpacho, che ci hanno colpito in piacevolezza e la Melanzana bianca con anguilla e foie gras, un piatto rischioso ma delizioso.

Ma non vorrei dimenticare nemmeno i Gamberi di Palamós all'aglio, in cui il succo unto delle teste sostituisce l'olio si accompagna a petali di aglio fritto e fettine di peperoncino. Autentica “alta cucina”.

Lo chef Ever Cubillas (foto Regol)

Lo chef Ever Cubillas (foto Regol)

Come nota negativa, sottolineerei i dessert, fuori della linea generale del menu. Basterebbe semplicemente considerare la magnifica frutta di stagione come un prodotto aggiunto, che fornisse il "plus" gastronomico necessario per essere chiamato "dessert" e tutto sarebbe risolto.

Espai Kru
carrer de Lleida, 7
+34.934.234570
Barcellona
Prezzo medio: 60 euro
Menu degustazione: 100 euro
Chiuso domenica sera e l'intero lunedì


Rubriche

Dal Mondo

Recensioni, segnalazioni e tendenze dai quattro angoli del pianeta, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose