Un risotto per Milano

Galleria fotografica

 

L’edizione 2010 di Identità Golose segna il debutto di Un Risotto per Milano, rassegna benefica coordinata con l’assessorato alle Attività produttive ed eventi del Comune di Milano, che celebra il piatto simbolo del capoluogo meneghino.

La prima kermesse coinvolge quattro ristoranti nel centro di Milano: The Park del Park Hyatt, Savini, Trussardi alla Scala e Marchesino, ognuno preso a interpretare creativamente il proprio risotto. L’edizione 2011 allarga gli orizzonti: le insegne coinvolte diventano cinque (Trussardi alla Scala, Marchesino, The Park del Park Hyatt, Peck e Peck Italian Bar) ma, soprattutto, sono coinvolti altri dieci cuochi negli spazi di Winelove, rassegna dedicata al vino dall’ottimo rapporto qualità-prezzo, partner dal 2011 di Identità Golose nella stessa sede del Milano Convention Centre.

In via Gattamelata si prodigano Cesare Battisti del Ratanà, Matias Perdomo del Pont de Ferr, Matteo Torretta di Food Art, Daniel Canzian del Marchesino, Viviana Varese di Alice, Andrea Besuschio della Pasticceria Besuschio di Abbiategrasso, Alessandro Negrini e Fabio Pisani del Luogo di Aimo e Nadia, Christian e Manuel Costardi del Cinzia di Vercelli e Stefano Deidda del Corsaro di Cagliari.

Vengono cucinate migliaia di porzioni e il ricavato è devoluto a favore di Anlaids - Sezione Lombarda, Associazione nazionale per la lotta contro l'Aids, che promuove studi e ricerche, oltre a svolgere importanti campagne di prevenzione ed educazione alla salute.

Un risotto per Milano


Galleria fotografica