Angelo Biscotti

 Foto Brambilla-Serrani

 Foto Brambilla-Serrani

Àmati

Cuoco dalle esperienze variegate che spaziano dall’attività di banqueting ai ricevimenti e all’attività di docente presso alla Boscolo Etoile Academy, Angelo Biscotti è ormai da tempo uno dei nomi “caldi” per quanto riguarda la cucina salutista. Esperto e docente, tra gli altri, sulle basi della cucina nazionale ed internazionale, su cucina creativa vegetariana ma anche di carne e pesce, su buffet di prestigio nella loro nuova tendenza e sulle tecniche di lavorazione e cottura della carne così come sulle speciali tecniche di marinatura, affumicature e conserve.

Il suo credo, come ha dimostrato anche sul piccolo schermo partecipando a trasmissioni di larga audience come Mattino Cinque, prevede l’utilizzo ai fornelli di prodotti salubri e terapeutici, senza che per questa ragione si debba rinunciare a nulla. Spesso lavorando con materia prima cruda, visto che la cottura in molti casi rovina le caratteristiche peculiari del prodotto. Ecco perché tra i suoi piatti simbolo vale la pena ricordare il Baccalà cotto a bassa temperatura, in olio cottura, o il Salmone marinato agli agrumi, con dressing di bacche di açai.

Negli ultimi mesi, poi, Angelo Biscotti ha approntato, insieme al dottore nutrizionista Silvio Spinelli e all’imprenditore bergamasco Marzio Nocchi l’ambizioso progetto Amati!, che prevede l’apertura di una serie di ristoranti (il primo di questi a Londra) centrati sulla nutrizionistica e con un menu di sole ricette della salute: i ristoranti saranno organizzati secondo la modalità dello showcooking, con un team di otto cuochi, guidati da uno chef nutrizionista, sempre al lavoro di fronte alla clientela.

Ai tavoli si potrà scegliere tra molti piatti, suddivisi in categorie legate alle diverse tipologie di necessità, dal calo di energia mentale al detox. Gli chef dei ristoranti Amati! saranno preparati a Roma con un corso sulla nutrizionistica tenuto dal dottor Silvio Spinelli e in seguito a Milano seguiranno le lezioni di Angelo Biscotti. A Identità Milano 2014 il cuoco si presenta nel laboratorio “La Terza Cucina: Il cibo come terapia del Terzo Millennio” all’interno della sezione Identità Naturali.

Ha partecipato a

Identità Milano


a cura di

Gualtiero Spotti

giornalista per riviste di turismo ed enogastronomia italiana, ama le diverse realtà della cucina internazionale. E poi adora viaggiare