Paolo Piantoni

 Foto Brambilla-Serrani

 Foto Brambilla-Serrani

El Forner

via Elia Capriolo, 13
+39.030.3774330
(e altre 3 insegne a Brescia)
p.piantoni@alice.it

«Frequento spesso corsi e incontri per aggiornarmi e perfezionarmi, ma poi mi capita di tornare a casa, parlare con mio padre e scoprire che lui sapeva già tutto, e sarebbe bastato chiedere a lui. Ha una grandissima esperienza, gli basta guardare l'impasto per capire se va bene o c'è qualcosa che non va. Tutto quello che so, lo devo a lui». Le parole di Paolo Piantoni riassumono tutto il suo percorso, e la sua filosofia. Un giovane panificatore appassionato del suo mestiere che ha raccolto con entusiasmo la tradizione di famiglia – l'attività è nata nel'37 con il nonno – riuscendo a coniugare le nuove tecniche e conoscenze con un grande rispetto per le origini.

Così oggi non si tira indietro davanti alle sperimentazioni e alle novità, come ad esempio i germinati di PetraViva, ma ci tiene a precisare che a El Forner si usano le farine del Molino Quaglia da 42 anni e che lui continua a sceglierle perché ne sposa pienamente l'attenzione all'aspetto nutrizionale, oltre gustativo. Paolo ama le cose semplici e sane, proprio come il pane fatto come si deve. Nei locali di famiglia – di cui lui segue la produzione, e il fratello la commercializzazione – si trovano quindi pagnotte e piccoli pani della tradizione a lievitazione naturale, tra cui una squisita ciabattina, ma anche dolci “caserecci”, focacce e schiacciate romane.

Sapori di una volta in chiave moderna, visto che nei diversi negozi (due c'erano già, altri due li hanno aperti Paolo e Andrea) si può andare dalla colazione all'aperitivo, trovando sempre ottime proposte. E presto aprirà anche un quinto indirizzo, dove verrà proposto tutto quello che riguarda pane e companatico più qualche proposta di tavola calda e fredda. Sempre nel nome della semplicità.

Ha partecipato a

IdentitÓ Milano


Paolo Piantoni, classe 1981, gestisce oggi insieme al fratello Andrea i quattro negozi di famiglia (più un altro in dirittura d'arrivo) nel centro di Brescia: panetterie, caffetterie e focaccerie in cui si celebra l'arte bianca in tutte le sue espressioni. Lui si occupa di impasti e ricette. Figlio e nipote d'arte, dice di dovere tutto quello che sa al padre, Davide, 64 anni, tutt'ora il suo mentore e miglior maestro.

a cura di

Luciana Squadrilli

giornalista, napoletana di nascita e romana d'adozione, cerca di unire le sue tre passioni: mangiare, viaggiare e scrivere