Jean-Franšois Dargein

╔cole du Grand Chocolat Valrhona

Tain L'Hermitage
Francia
T. +33.(0)4.75079090

Jean Francois Dargein, classe 1966, agronomo ed enologo, inizia la sua carriera professionale nel mondo del vino, sceglie poi "la via del caffè" e trascorre 2 anni tra il Gabon e l'Isola di Sao Tomè per studiare e coordinare il lavoro nelle piantagioni. Sviluppa in seguito interessanti progetti di produzione e commercializzazione di alcuni prodotti tipici dell'area tropicale a forte valore aggiunto (il caffè di qualità in Costa Rica, le migliori varietà di tabacco in Africa centrale e i cacao pregiati del Venezuela). Grazie al sostegno di Valrhona e di alcuni partner locali, fonda in Venezuela una società che ha come obiettivo la ricerca e la selezione delle più pregiate varietà di cacao e dà avvio allo sviluppo di una piantagione di oltre 180 ha di cacao Porcelana.

Questa varietà - originaria del versante meridionale del lago di Maracaibo - produce frutti particolarmente pregiati per delicatezza e ricchezza aromatica. Negli anni Novanta la varietà era stata catalogata fra quelle in via di estinzione. Essendo molto apprezzata, una volta recuperata, il Venezuela ne ha fatto un simbolo della propria eccellenza agricola. Dopo aver trascorso 6 anni in Venezuela Dargein ritorna in Francia assumendo l'incarico di esperto del cacao con la missione di individuare le varietà più rare, sviluppare la massima collaborazione con i piccoli produttori locali e coordinare svariati progetti di ricerca, dai processi di produzione (selezione, fermentazione, essiccazione) fino all'introduzione di nuovi metodi colturali. Si tratta di una missione che ha fatto fare il giro del mondo a Dargein, di casa ormai in Brasile così come in Venezuela, in Colombia, in Messico, Trinidad & Tobago, Giamaica, Republicca Dominicana, Costa Rica, Cuba, Madagascar, Sao Tome...

Ha partecipato a

IdentitÓ Milano


a cura di

Elisa Pella

Tutta bicicletta e social network, laureata in economia, ha lavorato in teatro abbandonando poi il palco per la tavola. Da diversi anni nell'ufficio stampa di Magenta Bureau