Jonathan Benno

Lincoln

142 West 65th Street
New York
Stati Uniti
T. +1.212.3596500

È a Jonathan Benno che si deve il grande successo conquistato in breve tempo dal ristorante di cucina "new modern italian" Lincoln, aperto nel settembre 2010 all’interno del Lincoln Center. Come lui stesso ha avuto spesso modo di dire, il varo è la realizzazione di un sogno per Benno, a lungo chef di cucina del ristorante Per Se.
Meticoloso per natura, maniaco nella ricerca dell’ingrediente perfetto, il cuoco impara il mestiere al Culinary Institute of America di Hyde Park a New York, presto seguito da un’importante esperienza al Mayflower Inn, dove lo chef/mentore John Farnsworth lo incoraggia a capire che, in questo mestiere, non bisogna mai smettere di imparare. È l’atteggiamento che Benno non scorda mai nella sua successiva esperienza all’Aqua di Michael Mina e, più avanti, al californiano French Laundry in Napa Valley, dove conosce per la prima volta il suo guru Thomas Keller. È da lui che il ragazzo impara il significato di “eccellenza”, fortificato dalle esperienze successive al Daniel nella Grande Mela,all’Auberge du Vieux Puits in Francia e ancora a New York al Les Célébrités in the Essex House prima e alla Gramercy Tavern di Tom Colicchio poi. Nel 2004 il fondamentale passaggio al Per Sé, ancora al fianco di Keller, insegna che proprio quell’anno apre i battenti e conosce i suoi inizi. Da sous chef del ristorante, Benno ottiene una fama crescente, amplificata dagli award dei media: 4 stelle del New York Times e, nel 2006, le 3 stelle Michelin. Raggiunto il massimo, l’apertura recente del Lincoln, già tra i ristoranti più seguiti da critica e pubblico dell’intera Manhattan.

Ha partecipato a

Identità New York


a cura di

Elisa Pella

Tutta bicicletta e social network, laureata in economia, ha lavorato in teatro abbandonando poi il palco per la tavola. Da diversi anni nell'ufficio stampa di Magenta Bureau