Valerio Centofanti

L'Angolo d'Abruzzo

piazza Aldo Moro 7/8
Carsoli (L'Aquila)
T. +39.0863.997429

 

LEGGI LA SCHEDA

Un ex perito elettronico con la passione per la musica. Questo in estrema sintesi è il profilo di Valerio Centofanti che, strada facendo, ha ceduto al sacro fuoco per la cucina attizzato da un pasticcere, Angelo di Masso, capitato all’Angolo d’Abruzzo qualche anno fa per dare una svolta alla carta dei dessert. Ma andiamo con ordine. Nel 1986 Lanfranco, il papà di Valerio, inaugura l’Angolo d’Abruzzo, un locale che parte subito con il piede giusto, con grandi ambizioni e un’idea precisa :proporre piatti semplici basati sulla stagionalità e sulla tradizione.

Dopo 25 anni il ristorante è un punto di riferimento sul territorio abruzzese. Un risultato che si deve in primo luogo all’aver mantenuto fede al progetto iniziale, migliorando negli anni una formula che si è rivelata vincente e che a Valerio piace riassumere nel motto “la continuità dei sapori“. Valerio ha imparato dal padre il rispetto e il valore dei prodotti della terra e della pastorizia tanto che il viaggio in cucina che questo giovane chef ha iniziato quasi per caso, prosegue sostenuto dalla passione e dal piacere per la ricerca di materie prime “vere” e di ricette capaci di catturare ed esaltare i sapori e l'autenticità dei prodotti della tradizione agropastorale e l'identità della cucina abruzzese. La tecnica e il rigore acquisti nel corso delle lezioni di pasticceria hanno insegnato a Valerio il valore della disciplina smussata in cucina da una carica creativa che ha portato in questi ultimi anni una ventata di freschezza al menu.

Aria nuova anche in sala da quando c’è Valentina, sorella di Valerio, a occuparsi dei clienti e della carta dei vini della fornitissima cantina creata, con grande competenza, da papà Lanfranco. Oggi, come in passato, a farla da padrone in casa Centofanti sono salumi e formaggi unici, funghi, tartufi, erbe spontanee, pasta tirata a mano e poi la carne, sublime, scelta con la massima cura perchè se oggi Valerio manovra il timone in cucina, papà Lanfranco continua ad essere soprannominato “il braciere”. Chi frequenta il locale, sa infatti che sotto la grande griglia dell’Angolo d’Abruzzo i tizzoni sono sempre ardenti.

Ha partecipato a

Sognatori del gusto


a cura di

Elisa Pella

Tutta bicicletta e social network, laureata in economia, ha lavorato in teatro abbandonando poi il palco per la tavola. Da diversi anni nell'ufficio stampa di Magenta Bureau