Hilde Soliani

Foto Brambilla-Serrani

Foto Brambilla-Serrani

Una donna profonda, vivace, originale, che ha saputo trasformare la sua personalissima dote in un’arte. Ecco chi è Hilde Soliani. Il suo sguardo aperto e il suo sorriso contagioso sono la manifestazione tangibile di una personalità esplosiva e fiera, che non teme di non piacere alla gente, perché tutto ciò che fa è espressione di se stessa e della sua sensibilità. Una persona libera e diretta che non ha paura di dire sempre ciò che pensa, cambiando ciò che non le va, come ad esempio il suo lavoro e la sua stessa vita, se occorre. E infatti, nella realtà dei fatti, è andata proprio così.

La fortuna di aver ereditato il naso della nonna, associata alla sua mente brillante ed eclettica l’hanno condotta a una scelta radicale. Più di quindici anni fa, dopo venti di attività come consulente di marketing per multinazionali nel settore auto, farmaceutico, edile, moda, è tornata al suo amore di sempre, il teatro. Ed è allora che ha iniziato a disegnare gioielli e, riprendendo un’arte di famiglia, a realizzare profumi.

Ma non è quello che fa a renderla unica, è come lo fa. Per la Soliani ogni fragranza che crea ha un significato, rimanda a un ricordo, una sensazione, un momento catturato nella memoria e mai dimenticato. Una mancanza da colmare con il profumo. I profumi di Hilde hanno a che vedere con la nostalgia, con il desiderio, con l’illusione. Con l’atmosfera intima racchiusa in alcuni istanti di vita, che solo alcuni particolarissimi odori riescono ad evocare.

Ma i profumi di Hilde sono anche l’incarnazione delle sue passioni, come ad esempio l’alta cucina. Nel 2008 nasce infatti la sua linea di chiara ispirazione culinaria, “Gusto e Profumo in libertà”. Profumi salati e dolci che sono la trasposizione olfattiva di piatti che le hanno lasciato qualcosa in più. Come Acquissima, ispirato ad un piatto di polipo al vapore, tè verde e gelsomino dello chef Claudio Sadler; “Dolcissimo”, con note di crema catalana, tabacco e sherry; “il “Freschissimo”, come una tisana di zenzero, zucchero di canna e lime; il “Salissimo” da un risotto di Alajmo con zafferano e liquirizia.

Dal 2014 parte la linea “Senshilde” che comprende profumi dedicati ad alcuni amici cuochi, come "Miss Tranchant" dedicato a Mauro Uliassi ispirato al suo burro e ostrica. Da cosa nasce cosa, ed ecco che contemporaneamente si sviluppano le collaborazioni con alcuni chef di fama internazionale i quali, colpiti dalla sua sensibilità olfattiva e del suo palato e naso, si avvalgono di preziosi consigli per rielaborare un piatto piuttosto che un menu intero.

Ha partecipato a

Identità Milano


a cura di

Elisa Nata

figlia dei mitici anni '80, una passione per la scrittura nata in ufficio stampa e una per l'enogastronomia che c'è sempre stata. Esploratrice instancabile di ristoranti, piatti, abbinamenti e sapori, scrive di cibo come giornalista free-lance per il suo sito multiautore ilpelonell'uovo.it e per alcune testate online, tra le quali iodonna.it